Cubi fritti di crema di sbrinz e gruyére

Siamo arrivati alla terza e ultima ricetta che ho ideato sul tema ‘street food e formaggi svizzeri’ lanciato dai Formaggi dalla Svizzera in collaborazione con il blog Peperoni e patate. Ho voluto fare un piatto con entrambi i formaggi oggetto della sfida, lo sbrinz e il gruyère. Volevo fare qualcosa di particolare e ho optato per dei cubi di crema pasticcera salata aromatizzati con l’erba cipollina: sono impanati nel pane grattugiato e nel sesamo e fritti, quindi molto croccanti fuori, ma all’interno la crema è morbidissima e, se mangiati appena fritti, quasi liquida. Vanno quindi mangiati in un boccone e uno tira l’altro, credetemi.

Ingredienti per circa 24 cubi di crema fritta: 

per la crema

  • 500 millilitri di latte intero
  • 125 millilitri di panna liquida
  • 50 grammi di burro
  • 50 grammi di amido di mais
  • 4 tuorli
  • 75 grammi di sbrinz grattugiato
  • 75 grammi di gruyère grattugiato
  • sale e pepe quanto basta
  • noce moscata quanto basta
  • erba cipollina tritata quanto basta

per la panatura

  • farina quanto basta
  • pane grattugiato quanto basta
  • 2 uova intere
  • sale quanto basta
  • 30 grammi di semi di sesamo
  • olio di semi di arachide per friggere quanto basta

Preparare la crema pasticcera salata: mettere in una casseruola il latte e portarlo a ebollizione. Nel frattempo, sbattere con una frusta i tuorli con la panna, l’amido e i formaggi fino a ottenere un composto fluido e senza grumi. Quando il latte sarà bollente, versarvi a filo il composto sempre sbattendo con la frusta. Aggiustare di sale e pepe e aggiungere la noce moscata e fare cuocere a fuoco bassissimo sempre mescolando finché la crema non si addenserà. A questo punto spegnere il fuoco e unire alla crema i tuorli, sbattendo velocemente con la frusta, fino ad amalgamare il tutto. Unire l’erba cipollina tritata e versare il composto in stampini di silicone di forma quadrata o rotonda, o anche negli stampini per il ghiaccio. Riporre in congelatore per almeno 2 ore.

Quando la crema sarà congelata, toglierla da freezer e impanarla: mettere in un piatto la farina, il pane grattugiato con il sesamo e l’uovo sbattuto leggermente salato. Passare ogni cubetto di crema nella farina, poi nell’uovo sbattuto e infine nel pane grattugiato (con cura). Friggere i cubi immediatamente (prima che si scongelino) in abbondante olio di semi e servire immediatamente. Sono ottimi anche freddi, ma la crema non risulterà più liquida bensì più densa.

L’ABBINAMENTO: Suggeriamo un vino spumante vista la grassezza del piatto. Pertanto, con la frittura e la crema di formaggio messe insieme abbiniamo il Kerner Brut, prodotto dall’azienda spumantistica Carpenè-Malvolti, con uve Kerner, nate da un incrocio di Riesling renano e uva Schiava, varietà tipica delle Dolomiti. E’ un vino con profumi complessi che vanno dai fiori di gelsomino alla pesca gialla, fino ai sentori balsamici; il sapore è deciso, caldo con una buona persistenza aromatica nel finale.

Dai una occhiata anche a...

8 comments

Viviana “ilsolleticonelcuore” 25 Ottobre 2013 at 16:55

mi è tornata fame! Che bontà! Bravissima!

Reply
Siciliani creativi in cucina 25 Ottobre 2013 at 16:58

Ciao Viviana! Grazie, un abbraccio grande grande, Ada

Reply
Lalla 25 Ottobre 2013 at 16:53

Questi sono mitici davvero!!!!
Bellissima l’idea della crema salata, mai mi sarebbe venuta in mente e credo davvero che siano eccezionali questi cubi. Giuro che uno lo assaggerei anche ora ;-).
Un bacio

Reply
Siciliani creativi in cucina 25 Ottobre 2013 at 16:58

Ciao Lalla, come stai? Beh, sono le 17 e uno snack in effetti ci starebbe… se potessi te li manderei! Ada

Reply
Enrica 25 Ottobre 2013 at 09:53

La tua proposta è veramente originale e poi quel ripieno così morbido è una vera goduria, complimenti per l’idea.
baci e buon w.e.

Reply
Siciliani creativi in cucina 25 Ottobre 2013 at 12:16

Ciao Enrica, grazie! Un abbraccio e buon fine settimana!!! Ada

Reply
Tamara 24 Ottobre 2013 at 23:44

Ada sono stupendi come gli altri del resto, originali, questi mi incuriosiscono anche di più, devono essere ottimi…ma non cucini queste dosi enormi vero? un abbraccio

Reply
Siciliani creativi in cucina 25 Ottobre 2013 at 00:20

Grazie Tamara! No, io faccio la dose dimezzata… ma poi sul blog la metto per 4 persone abbondanti. D’altra parte la generosità nelle porzioni dei siciliani è rinomata… Un abbraccio…Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.