Zuppa speziata di mele cotogne

Oggi un dolce alla frutta facile e insolito: zuppa speziata di mele cotogne. Avete mai mangiato le mele cotogne? Non intendo la cotognata o la marmellata di cotogne, ma proprio le mele cotogne cotte. A me piacciono moltissimo, perché nonostante vengano cotte in acqua e zucchero mantengono consistenza e una leggera acidità. Oggi vi propongo un dolce a tutti gli effetti, ma a base di frutta cotta. E’ una zuppetta speziata di mele cotogne e mirtilli rossi con cannella, scorza di arancia, anice stellato, chiodi di garofano, pepe di Sichuan e Malvasia delle Lipari. Quando la mela cotogna sarà cotta, tenera ma soda, si fa restringere il sugo fino a ottenere una glassa densa e lucida. Io servo la frutta appena tiepida e vi verso sopra il sugo caldissimo. Il profumo è intenso e speziato, se amate questo genere di piatti dovete provarlo. Tra l’altro, è un dessert facilissimo da preparare e molto elegante. Potreste servirla con un po’ di gelato alla crema, per dare un piacevole contrasto di temperature. E, se volete provare qualche altro dolce con le mele cotogne, provate la ricetta della crostata con mele cotogne e cioccolato.

Zuppa speziata di mele cotogne

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 5-6 mele cotogne
  • 60 grammi di mirtilli rossi disidratati
  • mezza melagrana
  • acqua minerale naturale quanto basta
  • 100 millilitri di Malvasia delle Lipari
  • 80-100 grammi di zucchero semolato (dipende da quanto vi piace dolce)
  • 1 chiodo di garofano
  • 3 grani di pepe di Sichuan
  • una stecca di cannella
  • una bacca di anice stellato
  • la scorza di una arancia non trattata

PROCEDIMENTO

Per preparare la zuppa speziata di mele cotogne, dovete innanzitutto lavare le mele cotogne, sbucciarle, tagliarle a metà (sono durissime, fate attenzione a non tagliarvi) e poi a quarti. Eliminare i semi e le parti più dure e tagliare le mele cotogne a fettine non troppo sottili.

Mettere le mele in un tegame, coprire con acqua minerale naturale, unire la Malvasia, le spezie, la scorza d’arancia e lo zucchero e fare cuocere a fuoco vivo finché le mele non saranno tenere ma ancora ben sode.

Togliere le mele dal liquido di cottura e filtrarlo, unire i mirtilli disidratati (in modo che si reidratino) e fare bollire a fuoco vivo finché non avrete ottenuto una glassa vellutata (se volete abbreviare i tempi potete stemperare nel liquido la punta di un cucchiaino di maizena o fecola di patate).

Vi suggerisco di servire le mele cotogne appena tiepide o anche a temperatura ambiente, versando sopra il liquido di cottura caldissimo. Guarnire il piatto con i chicchi di melagrana. Decorare il piatto con un pezzetto di cannella e di anice stellato e buon appetito!

SUGGERIMENTI

Se volete, per rendere il dolce più completo, potete servirlo con una pallina di gelato alla crema, che darà al dessert un piacevole contrasto caldo-freddo. Sembrerà un dolce degno di un ristorante stellato.

Dai una occhiata anche a...

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.