Torta magica alla vaniglia con mele caramellate

Torta magica alla vaniglia. Con mele caramellate, tanto per non farci mancare nulla. Non so se vi ricordate la ricetta della torta magica al cioccolato, in quella occasione vi dissi che era una torta che avevo fatto tanto per provare, perché la si trova ovunque sul web e io, pur diffidando, volevo capire se la storia della torta magica con tre consistenze con un unico impasto fosse vera. Era vera. Dunque, dopo averla apprezzata al cacao e grappa ho deciso di provarla alla vaniglia. E quando mi è arrivata via mail la ricetta settimanale di Bibliotheca Culinaria, ho pensato che non potesse essere un caso: la ricetta era ‘torta magica con mele caramellate’. Quindi torta magica è stata, ma un po’ diversa dal solito, perché le mele caramellate la arricchiscono di gusto e, sopra la torta, ho anche versato una colata di caramello salato. E devo ammettere che questa torta magica alla vaniglia è buona, anzi molto buona: uno strato leggero simile al pan di Spagna, uno simile a una crema cotta, morbida e scioglievole, e l’ultimo come un budino cotto in forno. Il tutto alla vaniglia e con l’aroma favoloso del caramello. Se volete fare semplicemente la torta magica, seguite il procedimento per la torta senza preparare né le mele né il caramello. Però sono certa che ve ne pentireste. La ricetta è tratta dal libro ‘Torte magiche’ di Christelle Huet-Gomez.


Torta magica alla vaniglia con mele caramellate

TORTA MAGICA ALLA VANIGLIA CON MELE CARAMELLATE (ingredienti per uno stampo di 20-22 centimetri di diametro)

Print This
PORZIONI: 8 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • PER LA TORTA MAGICA
  • 4 uova a temperatura ambiente
  • 120 grammi di zucchero semolato
  • 125 grammi di burro
  • 1 cucchiaio d’estratto di vaniglia liquido
  • 115 grammi di farina 00
  • 500 millilitri di latte leggermente tiepido
  • un pizzico di sale
  • burro e farina per la tortiera, quanto basta
  • PER LE MELE CARAMELLATE
  • 3 mele
  • 30 grammi di zucchero semolato
  • 20 grammi di burro
  • un pizzico di sale
  • PER IL CARAMELLO SALATO
  • 100 grammi di zucchero
  • 50 millilitri di panna liquida fresca
  • un pizzico di sale

PROCEDIMENTO

tortamagicaallemele3

Per preparare la torta magica alla vaniglia bisogna innanzitutto preparare le mele caramellate: lavare e sbucciare le mele. Quindi tagliarle a metà, in quarti, rimuovere le parti interne e i semi e tagliarle a fette sottili. Cuocere le mele in un tegame con lo zucchero, finché non saranno tenere e caramellate, quindi unire il sale e il burro. Rosolare e mettere da parte fino a raffreddamento.
Preriscaldate il forno statico a 160 gradi.

Separare gli albumi dai tuorli. Mettere i tuorli in una ciotola molto capiente e sbatterli con lo zucchero e l’estratto di vaniglia finché il composto non sarà gonfio e spumoso. Con le fruste elettriche ci vorranno circa 15 minuti. Fondere il burro a bagnomaria e, quando sarà appena tiepido, versarlo a filo nel composto di uova e zucchero, sempre frullando. Unire la farina setacciata e il sale. Frullare il tutto finché gli ingredienti non saranno amalgamati e unire, a filo e sempre sbattendo con le fruste, il latte tiepido (mi raccomando, non caldo perché altrimenti si cuocerebbero le uova).

A questo punto avrete un impasto praticamente liquido. Montare a neve ferma gli albumi e, usando una frusta a mano, incorporarli al composto di uova, latte e farina.

Foderare il fondo della tortiera con la carta forno, quindi imburrare sia la carta forno sia i lati della tortiera, quindi infarinarli leggermente. Disporre le mele sul fondo della tortiera, quindi versavi sopra lentamente il composto per la torta. Infornare la torta magica alla vaniglia a 160 gradi per 55-60 minuti. Sfornare il dolce e lasciarlo raffreddare completamente, o a temperatura ambiente (per almeno 4 ore) o in frigorifero (per 2 ore). Io vi suggerisco di farlo raffreddare a temperatura ambiente, perché il gusto è più intenso e la consistenza migliore.

Passare un coltello tra il dolce e le pareti della tortiera e capovolgere il dolce, in modo che la parte con le mele si trovi in alto. Se volete, a questo punto potete preparare il caramello mettendo in un tegame lo zucchero e facendolo fondere completamente, quindi unire la panna liquida e proseguire la cottura finché lo zucchero non sarà completamente sciolto. Unire un pizzico di sale. Versare il caramello sulla la torta magica alla vaniglia e servire immediatamente. Io l’ho decorata con fettine di mele annurche che ho tagliato con la mandolina e ho poi disidratato in forno a 80 gradi per un’ora. Buon appetito!

Torta magica alla vaniglia, con tante mele caramellate che la rendono unica e davvero magica
Torta magica alla vaniglia, con tante mele caramellate che la rendono unica e davvero magica

Dai una occhiata anche a...

6 comments

Sarah 13 aprile 2016 at 18:28

Ciao Ada. È una ricetta che mi intriga molto…però avrei bisogno di qualche chiarimento sul procedimento. Dopo aver montato tuorli, zucchero e burro fuso, mi sembrerebbe più logico incorporare gli altri ingredienti (farina, latte, albumi montati) utilizzando.la spatola per non smontare il tutto. C’è qualche motivo per cui invece va usata ancora la frusta?

Reply
Ada Parisi 14 aprile 2016 at 11:10

Ciao Sara, il tuo dubbio era il mio prima di prepararla. Vedrai che il composto al quale dovrai aggiungere la farina prima e gli albumi montati dopo sarà così liquido che, se tu unissi la farina con la spatola, non riusciresti ad incorporarla. Anche gli albumi montati non riusciresti a incorporarli ‘tagliandoli’ con la spatola: per la farina usa le fruste elettriche in modo da non formare grumi, quindi per gli albumi usa una frusta a mano, ti renderai conto che resteranno schiumosi sulla superficie del composto, che sotto sarà liquido. E’ una torta che si deve fare per capirne il procedimento. Probabilmente, come è successo a me, la farai un paio di volte prima di sentirti a tuo agio con la ricetta. Ultimo consiglio. Preparala il giorno prima di mangiarla perché sia la consistenza sia il sapore migliorano con il riposo. Ada

Reply
Dolly 23 febbraio 2016 at 11:12

Ciao Ada, questo dolce con le mele caramellate ha più sapore sicuramente! Non ho mai provato il caramello salato, so che nelle torte un pizzico di sale, a volte si mette ma non si sente, ma qua come verrebbe?

Reply
Ada Parisi 23 febbraio 2016 at 12:29

Ciao Nuccia! Allora, ti consiglio di mettere sempre un pizzico, anche abbondante, di sale in torte, biscotti e pasta frolla perché esalta lo zucchero e rende il dolce più equilibrato. É uno dei segreti della pasticceria. Nel caramello mettine lapunta di un cucchiaino da caffè, vedrai il risultato!!!!

Reply
ornella 19 febbraio 2016 at 13:10

ciao io ho fatto un paio di volte quella al cioccolato che è magnifica, ma la seconda volta è successa una cos strana: la torta si è alzata molto da una parte sola, fuori dal forno si è rilivellata , ma ho scoperto che sul fondo si era creato un buco……mi spiego meglio il fondo della torta non era tutto alla stasa altezza ma è come se si fosse creata una cavità…….dove ho sbagliato?? grazie!!!

Reply
Ada Parisi 19 febbraio 2016 at 13:46

Ciao Ornella, mi viene in mente forse una montatura eccessiva degli albumi, che ha provocato una instabilità del composto. O potrebbe essere dovuto alla temperatura del forno, prova a diminuirla di 10 gradi. Però è la prima volta che sento di un problema simile… fammi sapere. Ti abbraccio, Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.