Mini cake di nocciole, uvetta e pere Nashi

Piccoli, così piccoli che uno tira l’altro: oggi vi lascio la ricetta delle mini cake alle nocciole, uvetta e pere Nashi, una pera giapponese dalla buccia chiarissima, quasi dorata, e dalla polpa croccante, estremamente succosa, rinfrescante e profumata. Io ho preparato dei tortini in stampini monoporzione, ma potete usare anche uno stampo normale per torta normale o uno stampo da plumcake, tenendo presente che l’ultima opzione ha tempi di cottura decisamente più lunghi. Il risultato è un tortino ricchissimo di frutta, dal sapore delicato ma deciso e con il gradevole croccante delle nocciole. Secondo me questo è un dolce perfetto per l’autunno, magari accompagnato da una tazza di tea Earl Grey o al gelsomino. Ovviamente potete usare qualunque tipo di pera preferiate, io volevo provare le Nashi e le ho trovate buonissime, e anche sostituirle con le mele se le preferite. Insomma, spazio alla fantasia!

Ingredienti per 16 mini cake circa o per uno stampo rotondo da 24 centimetri circa:

  • 250 grammi di farina oo
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • mezzo cucchiaino di cannella in polvere
  • un pizzico di sale
  • latte intero quanto basta
  • 2 uova intere
  • 15 millilitri di grappa (io uso quella trentina)
  • 150 grammi di zucchero
  • 100 grammi di burro molto morbido morbido
  • 3 pere Nashi o pere Abate
  • 60 grammi di nocciole
  • poco succo di limone
  • 30 grammi di uvetta passa
  • burro e pane grattugiato per gli stampini
  • burro e zucchero da spargere sul dolce prima di infornare

Preriscaldare il forno statico a 180 gradi. Sbucciare le pere e tagliarle in cubetti piuttosto piccoli e irrorarle con il succo di limone. Mettere l’uvetta a bagno in acqua tiepida per 10 minuti, quindi strizzarla accuratamente. Tritare grossolanamente le nocciole.

Montare con le fruste elettriche o in planetaria le uova con il sale, la cannella e lo zucchero finché non triplicano di volume e il composto non diventa spumoso e biancastro. Aggiungere piano la farina setacciata insieme al lievito, diluendo l’impasto con poco latte in modo che non sia troppo asciutto. Aggiungere il burro sempre montando e infine la grappa di pere, se vi piace un profumi leggermente alcolico. Unire al composto le pere, l’uvetta e le nocciole, amalgamando il tutto con una spatola.

Imburrare gli stampini che avete scelto e spolverizzarli con il pane grattugiato, quindi versarvi il composto. Cospargere le tortine con fiocchetti di burro e zucchero e infornare per 25-30 minuti o finché i dolci non saranno dorati e, infilando uno stuzzicadenti all’interno, non ne uscirà asciutto. Se avete scelto di usare uno stampo normale da torta, i tempi di cottura si allungheranno di conseguenza: in questo caso, abbondate con il burro e lo zucchero e cospargete la superficie con nocciole tritate, il risultato sarà ancora più goloso. Lasciare raffreddare completamente il dolce su una gratella e poi buon appetito!

 

 

 

 

Dai una occhiata anche a...

4 comments

Mila 14 Novembre 2014 at 11:29

Ho in giardino un alberino di nashi…bella idea per il prossimo anno, ormai le abbiamo mangiate tutte!!!

Reply
Siciliani creativi in cucina 14 Novembre 2014 at 17:13

Che invidia… l’albero di pere Nashi in giardino e io sono dovuta andare a cercarle con il lanternino… Rosico, Ada

Reply
micaela 13 Novembre 2014 at 16:43

Che meraviglia! Le farò appena tornerò in possesso del mio forno genovese! 🙂

Reply
Siciliani creativi in cucina 13 Novembre 2014 at 23:01

E io aspetterò la tua versione! Ciao, Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.