Torta deliziosa al limone con meringa e Buon Natale!

L’ho chiamata torta ‘deliziosa’ al limone perché deliziosa lo è veramente. Ed è con questa torta che voglio augurarvi Buon Natale e buone feste. E’ un morbido pan di Spagna al limone con una bagna al limoncello e una crema fatta da crema pasticcera, lemon curd e panna montata. La stessa crema, ma alleggerita con altra panna, ricopre tutta la torta, che è anche guarnita con una meringa all’italiana fiammeggiata e decorata con gli alchechengi, leggermente agri, che ben si sposano con la dolcezza di questa torta. Ho preso ispirazione, ma in senso molto molto libero, dalla famosa ricetta campana della delizia al limone. E’ un po’ laboriosa da preparare, ma vedrete che si tratta solo di ricette base da montare tra loro e, come sempre, è tutta questione di organizzazione: un giorno prima si preparano il pan di spagna, il lemon curd e la bagna e il giorno successivo la crema e la meringa, e si monta il dolce che deve rimanere in frigorifero almeno 8 ore prima di essere servito o, ancora meglio, tutta la notte. Vedrete che delizia!

Ingredienti per due tortiere da 18-20 centimetri circa:

  • 2 dischi di Pan di Spagna da 18 o 20 centimetri (per il pan di Spagna cliccare qui per la ricetta. Vi suggerisco di dividere l’impasto in due parti e cuocere direttamente due strati separati in modo da non doverlo tagliare)
  • 100 grammi di lemon curd (per la ricetta cliccare qui , è sufficiente preparare metà dose)
  •  300 grammi di crema pasticcera (per la ricetta cliccare qui)
  • 250 grammi di panna liquida fresca
  • 50 grammi di  zucchero semolato
  • 12 alchechengi
  • 250 grammi di meringa all’italiana (per la ricetta cliccare qui , è più che sufficiente preparare mezza dose)

per la bagna al limoncello (ma se non vi piace potete usare anche il rum o il brandy)

  • 100 grammi di zucchero
  • 200 millilitri di acqua
  • limoncello quanto basta (o meglio quanto vi piace a secondo del vostro gusto)

Vi suggerisco di preparare il giorno prima le due basi di pan di Spagna, farle raffreddare e avvolgerle nella pellicola per alimenti, così si manterranno morbide e umide.

Preparare il giorno prima anche la bagna mettendo in una casseruola l’acqua con lo zucchero e facendoli bollire finché non il liquido non si ridurrà di un terzo. Poi unire il limoncello o il liquore che avete scelto e lasciare raffreddare: sulla quantità di liquore valutate secondo il vostro gusto, se preferite un sapore più alcolico o più leggero.

Preparare il giorno prima anche il lemon curd, facilissimo da fare, e conservarlo in una ciotola nel frigorifero, coperto da pellicola per alimenti.

Il giorno seguente, preparare la crema pasticcera e, una volta pronta, farla raffreddare completamente. Una volta che la crema sarà fredda, unire delicatamente 100 grammi di lemon curd amalgamando con l’aiuto di una spatola. Montare la panna a neve ferma e unire 100 grammi di panna alla crema pasticcera al limone e riporre il tutto nel frigorifero, come anche la panna restante, coprendo tutto con la pellicola per alimenti a contatto.

Bucherellare le due basi di pan di Spagna con una forchetta e bagnarle abbondantemente con la bagna. Spalmare su una base abbondante crema al limone e coprire con il secondo strato. Riporre in frigorifero per mezzora. Una volta che la torta si sarà assestata, mescolare la panna che avete montato in precedenza al resto della crema al limone e ricoprire con questo composto tutta la torta, sia sopra sia i bordi e riporre il tutto nuovamente nel frigorifero per almeno un’ora.

Mentre la torta raffredda, preparare la meringa all’italiana, metterla in un sac à poche e decorare la torta come preferite: io ho scelto di fare dei nastri di meringa con un beccuccio piatto lungo i bordi e di ricoprire parzialmente la parte superiore, facendo un unico giro esterno di meringa e lasciando al centro in vista la copertura di crema al limone. Poi, se avete il cannello per caramellizzare la meringa usatelo, altrimenti la torta è ottima ugualmente. Infine, mettere dei piccoli ciuffi di meringa sulla torta e adagiarvi gli alchechengi. Riporre la torta nel frigorifero per almeno sei ore o, ancora meglio per tutta la notte e farla riposare per 10 minuti a temperatura ambiente prima di servire.

 

 

Dai una occhiata anche a...

2 comments

Carmelo 27 Dicembre 2014 at 19:10

Stavo inviando gli auguri per il nuovo anno agli amici e stavo per dimenticarne due che, quotidianamente quando leggo le mail) , mi mettono di buonumore (oltre a non aiutare il dietologo!).
Buone feste e un felicissimo Anno Nuovo Ada, a te e a Gianluca (vi do del tu come a dei vecchi amici),
Carmelo

P.S., se vi capitasse di passare da Livorno, ci farebbe piacere conoscervi

Reply
Siciliani creativi in cucina 28 Dicembre 2014 at 14:21

Carmelo credimi se ti dico che i tuoi sono gli auguri piu’ graditi che ho ricevuto fino ad oggi. E grazie per considerarci dei vecchi amici, e’ reciproco. Livorno e’ nella mia lista delle città da visitare, anche a noi farebbe piacere incontrarti! Tanti, tantissimi auguri! Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.