Timballo di cime di rapa, polpette e fonduta di pecorino

[Uno squisito timballo in bianco con tutti i sapori del Sud Italia: cime di rapa, peperoncino, polpettine fritte e una fonduta di pecorino. Io l’ho preparato in monoporzioni, ma se siete in tanti si può fare in teglia e porzionare, magari usando dei rigatoni o dei tortiglioni al posto delle mezze penne rigate. Le polpettine sono anche all’interno e, non appena si taglia, rotolano fuori come tanti gustosi sassolini.

Ingredienti per una teglia per 4 persone o per 4 monoporzioni: 

  • 350 grammi di mezze penne rigate o tortiglioni o rigatoni
  • 500 grammi di cime di rapa, peso netto
  • 8 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un pezzetto di peperoncino
  • uno spicchio di aglio in camicia
  • sale e pepe quanto basta
  • 20 grammi di burro
  • 40 grammi di parmigiano Reggiano Dop grattugiato
  • burro e pane grattugiato per la teglia, quanto basta

per le polpettine

  • 300 grammi di carne di manzo o di vitello macinata
  • un uovo
  • sale e pepe quanto basta
  • 30 grammi di parmigiano Reggiano Dop grattugiato
  • la mollica di un panino piccolo bagnata con poco latte intero
  • pane grattugiato quanto basta per impanare le polpette
  • olio di semi di arachide quanto basta per friggere

per la fonduta

  • 150 millilitri di panna liquida fresca
  • 70 grammi di pecorino stagionato Dop grattugiato

Rosolare in una padella l’aglio in camicia con l’olio, unire il peperoncino a fettine e le cime di rapa: salare, pepare, farle saltare e cuocere a fuoco medio e coperte finché non diventano tenere, rigirandole spesso. Nel frattempo preparare le polpettine mettendo tutti gli ingredienti in una ciotola e impastando fino a ottenere un composto ben amalgamato. Formare delle polpettine grandi quanto una ciliegia e passarle nel pane grattugiato leggermente salato. Friggere in abbondante olio di semi e mettere da parte.

Preriscaldare il forno a 200 gradi ventilato, lessare la pasta in acqua salata e scolarla molto al dente (perché dovrà finire la cottura in forno) mettendo da parte un po’ dell’acqua di cottura. Mantecare la pasta con le cime di rapa, il burro, l’acqua di cottura e il parmigiano e versare metà della pasta in una teglia leggermente imburrata e spolverizzata di pane grattugiato, aggiungere uno strato di polpettine fritte (tenere da parte qualche polpettina per la guarnizione) e coprire con il resto della pasta. Infornare, coprendo la teglia con un foglio di carta alluminio, per circa 10 minuti.

Mentre la pasta è in forno preparare la fonduta: portare quasi a ebollizione la panna in una casseruola e, a fuoco bassissimo, unire il pecorino mescolando con cura e finché il composto non raggiunge la densità desiderata, tenendo presente che tende ad addensare via via che raffredda.

Sfornare il timballo, lasciarlo intiepidire per qualche minuto e servirlo guarnito con la fonduta di pecorino e qualche polpettina fritta come decorazione. Se avete fatto delle monoporzioni potete sformarle, se avete invece optato per il timballo in teglia servitelo a fette.

Dai una occhiata anche a...

6 comments

giulia 4 Febbraio 2014 at 12:37

molto molto saporito….mi piace! quelle polpettine!!! baciii

Reply
Siciliani creativi in cucina 4 Febbraio 2014 at 12:59

Ciao Giulia! Grazie. Io vado matta per ogni tipo di polpettina… baci!

Reply
anna 4 Febbraio 2014 at 08:44

Che forza che hai. Tutte le sere sei qui, sul tuo stupendo blog, a farci deglutire con gusto, e godere con gli occhi, purtroppo solo con gli occhi, i tuoi buonissimi piatti.
Complimenti, ancora compplimenti e buona giornata Anna

Reply
Siciliani creativi in cucina 4 Febbraio 2014 at 12:58

Ciao Anna! Guarda, non nego che sia una bella fatica, ma mi ripaga con tante soddisfazioni, come i tuoi complimenti! Un abbraccio, Ada

Reply
Erica Di Paolo 4 Febbraio 2014 at 08:33

Perbacco Ada, ho la salivazione a mille a quest’ora del mattino alla visione di questa meraviglia…..

Reply
Siciliani creativi in cucina 4 Febbraio 2014 at 12:59

Ciao Erica! In effetti con il caffè è la morte loro… 🙂 a presto, Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.