fbpx

Pesce spatola in agrodolce alla siciliana

Spatola in agrodolce alla siciliana

Finalmente riesco a mantenere una promessa fatta a tante amiche e amici siciliani che mi seguono: la ricetta del pesce spatola in agrodolce alla siciliana. Un secondo di pesce tradizionale di Messina e provincia, preparato con uno dei pesci locali più rappresentativi. Come saprete se avete letto il mio articolo sul pesce spatola e 8 ricette da provare, la spatola (o pesce bandiera o pesce sciabola), è un pesce azzurro magro, con poche lische, dal gusto delicato. Tra le ricette più amate con questo pesce ci sono sicuramente le braciole di pesce spatola , ma la spatola in agrodolce non è da meno. E’ difficile trovare questo piatto nei ristoranti, talvolta viene inserita nella carrellata di antipasti di pesce per cui la Sicilia è giustamente famosa.

La ricetta del pesce spatola in agrodolce alla siciliana è semplice e il principio è quello dello sgombro in agrodolce con la cipollata o del tonno con cipolle in agrodolce. Il pesce è condito con cipolle stufate con olio, aceto e zucchero e si serve freddo, quanto i gusti si sono perfettamente amalgamati. In questo caso, i filetti di spatola, carnosi, sodi, delicati e senza lische, sono leggermente infarinati e poi fritti. Le cipolle sono stufate con pinoli e uvetta (‘immancabile binomio siciliano) e profumate con la menta fresca.

L’agrodolce è una delle preparazioni più tradizionali della Sicilia, dalla chiara origine araba e lo si trova anche nella caponata di melanzane, forse una delle ricette siciliane più caratteristiche e gustose. Quanto alla spatola, ricordate di farvela sfilettare dal pescivendolo, perché è un procedimento complesso se non la si conosce bene e non gettate le lische e la testa. Usatele per preparare un delizioso sugo di pesce spatola per gli spaghetti o le linguine. Se non trovate il pesce spatola o pesce bandiera, potete preparare allo stesso modo alici, sarde, sgombro. A voi la scelta. Buona giornata!

SPATOLA IN AGRODOLCE ALLA SICILIANA

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 800 grammi di pesce spatola, già sfilettato
  • farina 00, quanto basta
  • sale, quanto basta
  • olio extravergine per friggere, quanto basta
  • 1 chilogrammo di cipolle rosse
  • 60 millilitri di aceto di vino rosso (o anche di più se amate i gusti forti)
  • 2 cucchiaini rasi di zucchero
  • poco olio extravergine di oliva
  • menta fresca, quanto basta
  • una manciata di pinoli e uvetta di Corinto

PROCEDIMENTO

Spatola in agrodolce alla siciliana

La spatola in agrodolce alla siciliana è molto semplice da preparare e vi suggerisco di farla con qualche ora di anticipo, in modo che i sapori si amalgamino al meglio.

Passate il pesce spatola da entrambi i lati nella farina a cui avrete aggiunto un pizzico di sale. Friggete i filetti di pesce in olio extravergine di oliva, a fuoco alto e fino a doratura. Metteteli su carta assorbente.

Per le cipolle in agrodolce, pelare le cipolle, tagliarle a metà e poi a fettine non troppo sottili. Mettere in un ampio tegame un filo di olio extravergine e mezzo bicchiere di acqua. Unire le cipolle a freddo e un po’ di sale. Cuocere a fuoco medio finché le cipolle non saranno traslucide e ancora abbastanza consistenti. Mentre le cipolle cuociono, mettere l’uva passa a bagno in acqua calda e tostare i pinoli in una padella. Mescolare in un bicchiere l’aceto con lo zucchero, versarlo sulle cipolle e lasciare sfumare qualche minuto. Spegnere il fuoco e aggiungere i pinoli, l’uva passa e qualche foglia di menta fresca.

Disporre la spatola sul piatto da portata, versare sopra le cipolle in agrodolce ancora calde e lasciare raffreddare. Quando la spatola in agrodolce alla siciliana sarà a temperatura ambiente, coprire con pellicola per alimenti a contatto e conservare in frigorifero. Trenta minuti prima di gustarla, riportarla a temperatura ambiente e decorare con menta fresca. Buon appetito!

Pesce spatola in agrodolce alla siciliana

SUGGERIMENTI

Ricordate che la spatola in agrodolce, come tutte le preparazioni siciliane in agrodolce, si serve a temperatura ambiente o meglio fresca (non fredda di frigorifero).

Pesce spatola in agrodolce alla siciliana

Potrebbero piacerti anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.