Spaghetti con sgombro, cipolle, olive e muddica

Oggi vi lascio la ricetta che ho ideato per Azzurro Food, il festival del pesce azzurro che si tiene ogni anno in agosto a Sciacca: spaghetti con sgombro fresco, cipolle, olive e la nostra ‘muddica atturrata’, che in siciliano altro non è se non le briciole di pane, secco o grattugiato, tostate nell’olio. Questo primo piatto è ispirato alla mia Sicilia bedda nell’uso di un pesce azzurro saporito, ricco di Omega 3 ed economico come lo sgombro, delle olive in salamoia, delle cipolle (io utilizzo le meravigliose e dolcissime cipolle di Giarratana, presidio Slow Food, e ovviamente delle briciole di pane fritto, tanto usate nella cucina siciliana. Questo primo di pesce è gustosissimo e si prepara in 10 minuti, la cottura è estremamente veloce, la parte più lunga è lasciare lentamente appassire le cipolle in olio in modo da esaltare il loro contenuto zuccherino. Se non trovate lo sgombro fresco, potete utilizzare anche palamita, tonnetto alletterato, pesce spada o tonno rosso, oppure (se proprio non trovate pesce fresco o avete davvero molta fretta) lo sgombro in scatola al naturale, ovviamente limitando al massimo il tempo di cottura del pesce nel sugo. A questo punto non mi resta che ricordarvi di dare una occhiata a tutte le mie RICETTE SICILIANE e alle mie RICETTE CON IL PESCE AZZURRO e augurarvi buona giornata!

SPAGHETTI CON SGOMBRI, CIPOLLE, OLIVE E MUDDICA (ricetta siciliana)

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 600 grammi di sgombro fresco già sfilettato (peso netto)
  • 320 grammi di spaghetti o altra pasta lunga
  • 2-3 cipolle bianche di grandi dimensioni
  • una manciata di olive nere o bianche in salamoia
  • una manciata di capperi sotto sale
  • 60 millilitri di vino bianco
  • la punta di un cucchiaino di zucchero
  • 60 grammi di pane raffermo o di pane grattugiato
  • 4 alici sottolio
  • olio extravergine di oliva, quanto basta
  • sale e pepe, quanto basta
  • menta fresca, quanto basta

PROCEDIMENTO


Spaghetti con sgombro, cipolle, olive e muddica

Se avete fatto sfilettare gli sgombri dal pescivendolo, dovete solo tagliare i filetti a tocchetti eliminando le eventuali spine. Se avete acquistato gli sgombri interi, dovete togliere le viscere, la testa e la coda, sfilettarli eliminando la lisca centrale e poi tagliarli a tocchetti. Per preparare la pasta con sgombro, cipolle, olive e briciole di pane potete anche usare lo sgombro in scatola al naturale: il gusto non sarà lo stesso, ma se avete fretta o non trovate lo sgombro fresco è comunque una buona alternativa, ovviamente limitando al massimo la cottura del pesce.

Pulire le cipolle bianche e affettarle sottilmente. Cuocere le cipolle in padella in olio extravergine di oliva e poca acqua, con un pizzico di sale, pochissimo zucchero e la menta fresca, finché non saranno leggermente appassite. Aggiungere al sugo di cipolle le olive tagliate a fettine e una manciata di capperi dissalati. Sfumare con il vino bianco. Quando l’alcol sarà evaporato, alzare il fuoco e unire lo sgombro tagliato a tocchetti. Saltare il pesce nel sugo per un minuto, sempre a fuoco vivace, in modo che il pesce rimanga morbido.


Spaghetti con sgombro, cipolle, olive e muddica

In un altro tegame, scaldare un filo di olio extravergine di oliva e, a fuoco basso, sciogliervi 4 filetti di alici sottolio. Tostare le briciole di pane (sia pane grattugiato sia pane raffermo tagliato minutamente al coltello) fino a doratura.

Lessare gli spaghetti, scolare la pasta al dente e saltarla in padella con il sugo di sgombro, aggiungendo se necessario poca acqua di cottura della pasta. Servire gli spaghetti con sgombro fresco, cipolla, olive cospargendo il piatto con le briciole di pane, che in Sicilia chiamiamo “muddica atturrata”. Completate il piatto con qualche foglia di menta fresca e pepe nero. Buon appetito!

Dai una occhiata anche a...

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.