Spaghetti con alici, puntarelle e fiori di zucca

Spaghetti con alici, puntarelle e fiori di zucca. Oggi un primo piatto velocissimo con i profumi del mare, preparato con il mio pesce preferito, quello azzurro, povero di grassi, amico del portafogli e della salute e abbinarlo a due prodotti tradizionali romani: le puntarelle e i fiori di zucca. Come sapete tutti sono siciliana, sicilianissima, ma vivo a Roma: stavolta ho voluto omaggiare la Capitale con un piatto veramente semplice, reinterpretando la tradizione romana delle puntarelle condite con le alici e dei fiori di zucca ripieni, unendo questi due piatti e trasformandoli in un primo dai profumi salmastri e agrumati, tipici della mia Sicilia. E immaginando di cucinare questo piatto al mare, magari nella mia casa estiva, da cui si sente il rumore delle onde, ho deciso di usare pochi ingredienti ma colorati, puntando su sapori netti e colori primaverili. Ho voluto fare un piatto si può preparare in pochissimi minuti, proprio appena tornati da un tuffo in acqua, e che esalta la sapidità e la morbidezza delle alici grazie alla nota amara e croccante delle puntarelle. Non poteva mancare il peperoncino, né qualche pinolo della mia amata Sicilia oltre alle immancabili zeste di limone, che si sposano perfettamente con il profumo di pesce.

Ingredienti per 4 persone: 

  • 350 grammi di spaghettoni
  • 250 grammi di alici già pulite
  • 150 grammi di fiori di zucca
  • 250 grammi di puntarelle
  • olio extravergine di oliva quanto basta
  • due spicchi di aglio in camicia
  • un pezzetto di peperoncino
  • 4 alici di Cetara dissalate e diliscate
  • una manciata di pinoli
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • sale e pepe quanto basta
  • la scorza grattugiata di un limone
  • timo al limone quanto basta

Pulire i fiori di zucca eliminando la parte interna e facendoli a listarelle. Rosolare in una padella l’aglio in camicia e il peperoncino tritato finemente, unire le alici diliscate, dissalate e fatte a pezzetti mescolando finché non si sciolgono.

Aggiungere le puntarelle, il timo al limone e i pinoli tostati. Salare, pepare e saltare per 5 minuti a fuoco alto. Sfumare con il vino bianco e, quando la parte alcolica sarà evaporata, aggiungere le alici fresche e la scorza di limone grattugiata e saltare il tutto sempre a fuoco alto senza mescolare, in modo che il pesce non si disfi eccessivamente. Rimuovere l’aglio e mettere da parte.

Lessare la pasta in abbondante acqua salata e scolarla al dente, mettendo da parte poca acqua di cottura. Saltare gli spaghettoni in padella con il sugo e unire i fiori di zucca, un filo di olio extravergine e un po’ di acqua di cottura. Servire la pasta guarnendo il piatto con una puntarella e un fiore di zucca crudi, e qualche zesta di limone. Buon appetito!

L’ABBINAMENTO: Freschezza è la parola che viene in mente guardando questo piatto. Così come è fresco è il vino che proponiamo: Maìa (ovvero: magia) un vermentino di Sardegna  Docg superiore prodotto dalle Cantine Siddura, a Luogosanto. Questo bianco presenta leggeri profumi speziati, al palato è morbido e sapido allo stesso tempo. Un vermentino corposo ma di grande equilibrio.

Dai una occhiata anche a...

6 comments

Rosy 25 Marzo 2015 at 19:49

Ricetta dell’ultimo minuto.
In mancanza di pinoli ho usato i pistacchi, il tonno surgelato al posto delle alici.
Buona anche così.
Baci, bella cuoca instancabile.
Rosy
P.S. mi mancavano anche i fiori di zucca…. sic!

Reply
Siciliani creativi in cucina 26 Marzo 2015 at 14:54

Direi che hai fatto una ricetta totalmente tua! Ma ti sono grata per avere preso spunto da me, anche perché sai che penso che in cucina la fantasia è d’obbligo! Baci a te cara! E grazie!

Reply
silvio 28 Aprile 2014 at 23:29

Semplicemente DIVINI!!!

Reply
Siciliani creativi in cucina 28 Aprile 2014 at 23:35

Ma grazieeee!!!!! Mi hai reso felice, stanotte farò sogni d’oro! Ada

Reply
Mafalda 22 Aprile 2014 at 23:11

Provata ed e’ spettacolare!

Reply
Siciliani creativi in cucina 23 Aprile 2014 at 14:28

Grazie Mafalda!!!! E complimenti per i cannoli! Un abbraccio, Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.