Spaghetti ai carciofi con pancetta, crema di pecorino e tartufo

Spaghetti ai carciofi con pancetta, crema di pecorino e tartufo: questo primo piatto racchiude molti degli ingredienti che amo di più. E’ semplicissimo da preparare e di grande effetto: la crema di pecorino sul fondo del piatto si amalgama alla pasta ad ogni boccone, i carciofi sono leggermente croccanti, la pancetta sapida e su tutto aleggia il lieve ma persistente aroma del tartufo scorzone. Personalmente lo trovo squisito, se volete provarlo lo troverete anche molto semplice e veloce da realizzare. Ovviamente il tartufo potete tranquillamente ometterlo, io l’avevo e l’ho usato perché il suo profumo si abbina molto bene agli altri ingredienti. Buona giornata!

Ingredienti per 4 persone: 

  •  360 grammi di spaghetti
  • 6 carciofi
  • 80 grammi di pancetta tesa tagliata a dadini piccoli
  • uno spicchio di aglio in camicia
  • un tartufo nero da 15 grammi circa (facoltativo)
  • 6 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe quanto basta
  • poco prezzemolo tritato
  • 100 millilitri di panna liquida fresca
  • 60 grammi di pecorino stagionato Dop grattugiato

Pulire i carciofi togliendo le foglie più dure, il gambo, le estremità. Poi tagliarli a metà e rimuovere la barbetta interna e metterli per 10 minuti a bagno in acqua acidulata con succo di limone, poi tagliarle a fettine sottili.

Tritare finemente il prezzemolo. Fare scaldare l’olio in una padella insieme all’aglio, rosolandolo senza fargli prendere colore, poi unire i carciofi, aggiustare di sale e pepe e farli saltare a fuoco vivo per 5 minuti: devono rimanere croccanti. Rimuovere l’aglio, unire il prezzemolo e metterli da parte.

In una padella rosolare la pancetta senza altri grassi finché non diventa croccante.

Preparare la crema di pecorino mettendo in una casseruola la panna e portandola a ebollizione, poi a fuoco spento unire il pecorino e mescolare finché non si sarà sciolto completamente. La crema raffreddandosi addenserà.

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolarla al dente, mettendo da parte mezzo bicchiere dell’acqua di cottura. Condire la pasta con i carciofi, aggiungendo se necessario poca acqua di cottura e unire la pancetta. Disporre sul piatto qualche cucchiaiata di crema di pecorino, adagiarvi sopra gli spaghetti e guarnire con il tartufo nero tagliato a fettine sottilissime e una macinata di pepe nero.

L’ABBINAMENTO: Suggeriamo un vino rosso ma giovane e con un tenore alcolico non sostenuto. Il tartufo si deve sentire e il carciofo non deve incontrare dei tannini forti. La scelta cade  su un Bardolino Doc  (prodotto dalle cantine Cielo e Terra) che  è caratterizzato da una discreta freschezza, morbidezza e profumi fruttati.

Dai una occhiata anche a...

8 comments

Pattipa 13 Gennaio 2014 at 16:49

Ada sono uno spettacolo… non avevo mai pensato all’accostamento fra carciofi e tartufo.. bellissimi! Un bascione!

Reply
Siciliani creativi in cucina 13 Gennaio 2014 at 16:50

Ciao Patti!!! Grazie davvero! Io adoro il tartufo e i carciofi. IN realtà in questo piatto c’è buona parte dei miei ‘must’ alimentari! Un bascione enorme a te!

Reply
Alice 13 Gennaio 2014 at 14:56

Buonissimi questi spaghetti su crema di pecorino. Io inoltre adoro i carciovi, un pò meno il tartufo, ma a casa sarebbe moooolto gradito.
Un abbraccio
Alice

Reply
Siciliani creativi in cucina 13 Gennaio 2014 at 15:16

Grazie Alice e benvenuta! Il tartufo lo puoi omettere tranquillamente. Diciamocelo, quello nero non sa di molto… bacioni, Ada

Reply
lara 13 Gennaio 2014 at 07:35

tralasciando lo spaghetto davvero delizioso, la foto è davvero splendida

Reply
Siciliani creativi in cucina 13 Gennaio 2014 at 11:34

Grazie Lara! Giro i complimenti al mio fotografo ufficiale! Comunque annuncio con gioia che, come vedrete da alcune foto, sto iniziando a farle anche io e piano piano intendo imparare e superarlo!!! Un abbraccio, Ada

Reply
tamara 13 Gennaio 2014 at 01:49

interessanti, belli, stuzzicanti, mi piace soprattutto l’idea della crema di pecorino…un abbraccio

Reply
Siciliani creativi in cucina 13 Gennaio 2014 at 11:35

Ciao Tamara, buon lunedì! Grazie, devo ammettere che erano buonissimi, se poi pensi che in pratica è stata una ricetta ‘svuota frigo’…. Bacioni, Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.