Sformato di polenta con uovo di quaglia, fonduta di Taleggio e spinacini

Vi va un antipasto rapido, gustoso, economico, con il quale fare bella figura con i vostri amici? Vi propongo un tortino di polenta con uovo di quaglia, fonduta di taleggio Dop, il tutto su un nido di spinaci freschi con noci, uvetta e pinoli. Vi dico solo che l’ho improvvisato con ciò che avevo in casa una domenica che una coppia di amici mi ha bussato alla porta senza preavviso. Ho fatto quello che potevo con quello che c’era in frigorifero e, ovviamente, l’ho fatto di corsa. Quindi non ci sono giustificazioni per non provarlo…

Ingredienti per 4 persone: 

per i tortini di polenta

  • 100 grammi di polenta di mais integrale
  • acqua quanto basta
  • sale e pepe quanto basta
  • 40 grammi di burro
  • 4 uova di quaglia
  • 50 grammi di parmigiano reggiano grattugiato Dop

per la fonduta

  • 100 grammi di Taleggio Dop
  • 150 millilitri di panna liquida fresca
  • un pizzico di noce moscata

per gli spinaci ripassati

  • 200 grammi di spinaci freschi
  • 8 gherigli di noci tritati grossolanamente
  • 15 grammi di pinoli
  • 20 grammi di uvetta appassita
  • 1 cucchiaio di olio di oliva extravergine
  • sale quanto basta

Gli sformatini di polenta si possono comunque fare in anticipo e poi riscaldare e rifinire all’ultimo momento: mettere in una casseruola l’acqua, il burro e una presa di sale, portare a ebollizione e versare a pioggia la polenta mescolando continuamente. Fare cuocere finché non si addensa, secondo i tempi indicati dalla confezione e poi condirla con il parmigiano. Versare la polenta negli stampini, io uso quelli per muffin piuttosto piccoli in silicone, avendo cura di fare pressione al centro con un cucchiaino per creare una depressione in cui adagiare l’uovo.  Fare rassodare.

Preriscaldare il forno a 200 gradi ventilato. Mentre il forno riscalda, lavare con cura gli spinaci e pulirli. Fare scaldare in una padella l’olio evo e saltarvi le noci, i pinoli e l’uvetta, poi unire gli spinaci e farli saltare, a fuoco alto, per un minuto: devono solo scottare, in modo da non perdere il colore e la carnosità. 

Per la fonduta, mettere in un pentolino la panna e portarla a bollore, spegnere il fuoco e unire il taleggio mescolando finché non si sarà sciolto. Aggiungere una spolverata di pepe e un pizzico di noce moscata.

Infornare i tortini di polenta per 10 minuti, finché non si saranno riscaldati, poi rompere sopra ogni tortino un uovo di quaglia e cuocere per altri due minuti. Sfornare i tortini e  ( se avete usato gli stampini piccoli in silicone si raffredderanno in fretta e si sformeranno immediatamente) e sformarli. Impiattare i tortini sopra gli spinaci saltati e versarvi sopra la fonduta al taleggio.

PS. Se pensate di non riuscire a sformare i tortini senza rompere il tuorlo, magari perché non avete gli stampini al silicone, vi suggerisco di cuocere tutte insieme le uova in padella, come per prepararle ad occhio di bue, e poi di ritagliarle con un coppapasta e adagiare un uovo su ogni tortino appena sfornato.

L’ABBINAMENTO: Con questo piatto molto profumato, consigliamo un vino abruzzese, che si ottiene dal vitigno “Pecorino”. Abbiamo scelto in particolare quello prodotto dall’azienda agricola Illuminati, caratterizzato da profumi di mandorla, agrumi e fiori bianchi, ma anche da sentori di tostatura, grazie al passaggio in botte di una parte del mosto; al palato è un vino morbido e di buona struttura, con un finale lungo.

Dai una occhiata anche a...

8 comments

Mariella 19 Novembre 2013 at 02:48

Ho scoperto da poco il vostro blog, lo trovo fantastico!!!
Questi sformati i di polenta li ho provati, sono deliziosi. Bravi,
Ciao Mariella .

Reply
Siciliani creativi in cucina 19 Novembre 2013 at 11:00

Ciao Mariella e benvenuta! Sono felice che le mie ricette ti piacciano! Spero di rivederti qui presto! ciao, Ada

Reply
ileana 18 Novembre 2013 at 15:25

Un antipasto molto invitante!
Se improvvisi sempre così sfido a non bussare senza preavviso!
A parte gli scherzi, adoro tutto in questa ricetta, dall’apertura del frigo all’abbinamento del vino.

Reply
Siciliani creativi in cucina 18 Novembre 2013 at 15:43

Grazie Ileana e benvenuta! E sono felice che apprezzi l’abbinamento con il vino, che a me piace particolarmente! Vieni pure a bussare, quando vuoi! Ada

Reply
simona 18 Novembre 2013 at 13:08

Un’improvvisazione a dir poco favolosa!!!!!:) tanti, tanti complimenti!!!! Un bacioneeeee!!!!!

Reply
Siciliani creativi in cucina 18 Novembre 2013 at 13:16

🙂 A volte quando apro il frigorifero e sono disperata tocca aguzzare l’ingegno! Ciao Simona!

Reply
edvige 18 Novembre 2013 at 08:39

Ciao Ada buona questa ricetta mi piace l’insieme da provare. Mi sono riaggiunta alò NetworkedBlog ero sparita boh!, non alle cerchie altrimenti il mioblog s’impalla ma ti seguo come sai su face. Buona settimana da una gallina pronta per fare un buon brodo …ehehehehe ciaooo

Reply
Siciliani creativi in cucina 18 Novembre 2013 at 12:42

Ciao Edvige, che bello averti qui! Provala e fammi sapere, e seguimi come vuoi! Noi tanto ci sentiamo sempre su Fb! Un abbraccio e grazie: e sei una bellissima gallina!!!! Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.