Sarde ripiene di mozzarella di bufala

Mi sono innamorata di questa ricetta quando lo vista in copertina su La cucina italiana: sarde ripiene di mozzarella di bufala. Non ho potuto resistere e, appena ho trovato le sarde in pescheria, le ho comprate. Ho modificato leggermente la ricetta perché ho marinato le sarde per pochi minuti in in timo e limone e ho impanato il tutto nel panko (un pane grattugiato bianco usato nella cucina giapponese che si sta diffondendo anche da noi, lo trovate nelle buone gastronomie o drogherie)  che ha reso il pesce croccantissimo. Il risultato è stato quello che vedete nella foto, il sapore… non lo potete immaginare, dovete provarle! Potete servirle come antipasto finger food con un bel calice di bollicine o come secondo sfizioso accompagnate da una bella insalata di agrumi e finocchi!

Ingredienti per 4 persone: 

  • 24 sarde freschissime, diliscate e aperte a libro
  • 150 grammi di mozzarella di bufala
  • 2 cucchiai di robiola
  • sale e pepe quanto basta
  • 2 uova intere
  • il succo di mezzo limone
  • un rametto di timo fresco
  • farina quanto basta per infarinare le sarde
  • panko o pane grattugiato raffermo quanto basta per impanare le sarde
  • olio di semi di arachide per friggere, quanto basta
  • sale Maldon quanto basta

Tagliare a dadini la mozzarella di bufala e metterla in uno scolapasta con un peso sopra per 30 minuti almeno, in modo da farle perdere un po’ di liquidi. Frullarla con il mixer unendo la robiola fino a ottenere un impasto denso e malleabile, come se doveste fare delle polpette.

Mentre la mozzarella perde liquidi, marinare le sarde in succo di limone, timo e un pizzico di sale per 10 minuti, poi scolarle bene dalla marinata e farcirle con poco composto di mozzarella, richiudendo poi le sarde su se stesse. Passarle con cura nella farina leggermente salata, poi nelle uova sbattute con poco sale e infine nel panko (o nel pane grattugiato), facendo in modo che siano ben ricoperte da ogni lato.

Friggere le sarde ripiene in abbondante olio di semi per 2-3 minuti: quando saranno cotte verranno a galla e avranno un bellissimo colore dorato. Metterle su un foglio di carta assorbente e salarle con poco sale Maldon e servire, se vi piace, accompagnandole con mezzo limone. Vedrete quando saranno croccanti!

L’ABBINAMENTO: La frittura con la mozzarella di bufala danno a questo piatto una discreta untuosità. Pertanto, suggeriamo di abbinare un bianco spumante. Dalla zona del vulcano Etna suggeriamo un Etna Doc Brut prodotto dall’azienda Antichi Vinai. Questo vino, che è caratterizzato da profumi floreali e da un sapore secco e armonico, viene ottenuto dalla vinificazione in bianco del vitigno autoctono Nerello Mascalese, utilizzando il metodo Charmat.

 

Dai una occhiata anche a...

12 comments

barbara 23 Gennaio 2014 at 19:52

Questa variante mi stuzzica molto, appena possibile la proverò.

Reply
Siciliani creativi in cucina 23 Gennaio 2014 at 22:47

Ciao Barbara, grazie! Fammi sapere se le prepari, dimmi come sono! Cari saluti, Ada

Reply
Valentina 22 Gennaio 2014 at 21:48

Queste le ho mangiate diverse volte e sono buonissime… le tue ancora di più senza ombra di dubbio, poi con il panko! Voglio il panko, qui non si trova! Bravissima come sempre, Ada, ti abbraccio forte <3

Reply
Siciliani creativi in cucina 23 Gennaio 2014 at 00:32

Ciao Vale! Il panko qui a Roma lo trovo, se vuoi te lo porto a Tarquinia! baci

Reply
Siciliani creativi in cucina 23 Gennaio 2014 at 00:34

Non posso crederci! Ciao caro! L’ho letto ed è molto, molto divertente. Un bacione e fatti sentire, Ada

Reply
emanuela 22 Gennaio 2014 at 16:44

Hai ragione Ada, è veramente una bella ricetta!
Io faccio spesso le alici ripiene di scamorza passita, ma questa variante è veramente appetitosa! 🙂
Un bacione!

Reply
Siciliani creativi in cucina 22 Gennaio 2014 at 17:47

Ciao Emanuela, con la scamorza affumicata devono essere buonissime, e anche filanti, il che non guasta affatto! Un abbraccio, Ada

Reply
Pattipa 22 Gennaio 2014 at 11:08

Ada che meraviglia queste sarde…. uno spettacolo di sapori!! Un bascione!

Reply
Siciliani creativi in cucina 22 Gennaio 2014 at 12:32

Ciao Patti cara! Sei un tesoro, un bascione a te!

Reply
tamara 22 Gennaio 2014 at 00:08

la posso fare con le alici vero? le sarde non le amo molto, le uso solo per la pasta, con delle alici grosse sarà la stessa cosa penso…baci

Reply
Siciliani creativi in cucina 22 Gennaio 2014 at 12:31

Ma certo che puoi usare le alici, basta che siano un po’ grosse altrimenti impazzisci! Un abbraccio, Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.