Home » Ruote con pomodori confit, acciughe e caciocavallo

Ruote con pomodori confit, acciughe e caciocavallo

by Ada Parisi
7450 views 5 min read
Pasta con pomodori confit, acciughe e caciocavallo.

Ruote con pomodori confit, acciughe e caciocavallo: la semplicità che conquista. Un primo piatto per nulla impegnativo, che è un tripudio di sapori del mio amato Sud. Preparato con i pomodori di Piccadilly e il caciocavallo che ho portato dal mio giro in Puglia. Dal momento che per fare questo piatto servono i POMODORI CONFIT, vi consiglio di prepararne un paio di teglie, così ammortizzate i tempi di accensione del forno. Per farli venire morbidi e saporiti dovrete tenerlo acceso a 120-130 gradi per almeno un paio d’ore. Ricordate che un pomodoro confit sta su tutto: sul pesce al cartoccio, nella frittata, sulla carne alla pizzaiola. Insomma, sicuramente non vi mancheranno le occasioni per utilizzarli. Ad esempio per preparare i PACCHERI CON POMODORI CONFIT, SESAMO NERO E BRICIOLE DI PANE.

Ovviamente potete prepararli tranquillamente con un giorno di anticipo. Se non vi piacciono le ruote vi consiglio di utilizzare in ogni caso una pasta corta e di scolarla molto al dente. Le ruote con pomodori confit, acciughe e caciocavallo sono un primo di pasta buonissimo sia caldo, sia tiepido, sia fredda. Sono quindi un jolly per la primavera e per l’estate ormai prossima: nel caso decideste di gustare questa pasta fredda, ricordatevi di tenerla a temperatura ambiente per 30 minuti prima di servirla e di irrorarla con un filo di olio extravergine di oliva. Ricordate che sul mio canale YouTube trovate anche una playlist con tantissime VIDEO RICETTE SICILIANE e non solo.

Il caciocavallo deve essere stagionato, per dare quella nota piccante che fa venire voglia di mangiarne un altro boccone: potete sostituirlo con un provolone piccante. Se siete interessate a primi freddi, da preparare in anticipo o a insalate in vista dei primi caldi, date una occhiata a tutte le mie RICETTE DI INSALATE. Buona giornata!

Pasta con pomodori confit, acciughe e caciocavallo.

PASTA CON POMODORI CONFIT, ACCIUGHE E CACIOCAVALLO (ricetta facile)

Porzioni: 4 Preparazione: Cottura:
Nutrition facts: 250 calories 20 fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

600 grammi di pomodori tipo Piccadilly o Pachino
pane grattugiato, quanto basta
erbe aromatiche (origano, timo, maggiorana, basilico), quanto basta
sale, quanto basta
zucchero, quanto basta
olio extravergine di oliva, quanto basta
10 filetti di acciughe sottolio o sotto sale
120 grammi di caciocavallo stagionato

Procedimento

Per i pomodori confit: preriscaldare il forno a 120 gradi. Rivestire una teglia da forno di carta forno e ungerla con un filo di olio extravergine di oliva. Lavare con cura i pomodori, tagliarli a metà e disporli sulla placca da forno. Cospargere i pomodori con sale e zucchero, quindi con il pane grattugiato in modo che ne siano ricoperti. Irrorare con un filo di olio extravergine e distribuire (con abbondanza) le erbe aromatiche. Cuocere per almeno 90 minuti o finché i pomodori non saranno leggermente appassiti e caramellati nella parte in cui sono a contatto con la teglia. Una volta cotti, eliminare le erbe aromatiche e fare raffreddare.

Mettere in una padella un po' di olio extravergine, scaldare e aggiungere le acciughe. Farle scioglierle nell'olio a fuoco basso, quindi aggiungere tre quarti dei pomodori confit. Saltarli per pochi minuti nell'olio all'acciuga e metterli da parte.

Lessare la pasta in abbondante acqua salata e scolarla molto al dente. Aggiungere la pasta al sugo mantecando con tanta acqua di cottura quanto necessario per ottenere una pasta cremosa e ben condita. Servire immediatamente, cospargendo il piatto con le scaglie di caciocavallo e con i pomodori confit che avete messo da parte. Decorate con le erbe aromatiche fresche.

Se volete servire le ruote con pomodori confit, acciughe e caciocavallo tiepide, lasciatela per 30 minuti a temperatura ambiente, e se volete servirle fredda conservatela in frigorifero coperte da pellicola per alimenti: prima di gustare il piatto, lasciate la pasta a temperatura ambiente per almeno 30 minuti e irrorate con un filo di olio extravergine di oliva. Buon appetito!

Hai provato questa ricetta?
Se ti è piaciuta taggami su Instagram @sicilianicreativi

Hai già visto queste ricette?

11 commenti

Marcello 15 Maggio 2017 - 19:54

ma… dell’aglio non ce lo vogliamo mettere? siciliana…mah…

Reply
Ada Parisi 15 Maggio 2017 - 20:09

A me in questa ricetta l’aglio sembra un surplus. Poi l’ho inventata, quindi ovviamente è a mio gusto. Come dico sempre la cucina è bella proprio perché è personalizzabile secondo il proprio gusto le proprie esigenze. L’aglio mi piace molto ma non qui. Poi non capisco perché una siciliana dovrebbe mettere l’aglio dappertutto. Probabilmente non è la ricetta che fa per te. Buona serata.

Reply
Marcello 15 Maggio 2017 - 19:04

ma come fanno a caramellare i pomodorini che la reazione di Maillard avviene sopra i 155 gradi?… mah…

Reply
Ada Parisi 15 Maggio 2017 - 19:20

Ciao Massimo, non ho mai parlato di reazione di Maillard in questo caso. I pomodori caramellano semplicemente perché c’è dello zucchero nella ricetta.

Reply
ale demira 2 Maggio 2017 - 17:07

Tesoro che ricettina fantastica! Oramai apro molto di rado la newsletter, ma è sempre un piacere trovare le tue spettacolari ricette! Grazie sempre per la dedizione e la passione con la quale fai il tuo stupendo lavoro. BACIONE

Reply
Ada Parisi 3 Maggio 2017 - 11:22

Ciao cara! Non fa nulla se non apri la newsletter, noi ci vediamo sempre su Instagram… un bacio grande. Ada

Reply
alessandro 28 Aprile 2017 - 22:30

ciao Ada :)

grazie per la tua risposta!
quindi metere pccole scaglie di pecorino romano come dice la ricetta e poi un po’ grattugiato di sopra quando tiepida? ….o solamente la grattugiata?
grazie e scusami per il disturbo

Reply
Ada Parisi 29 Aprile 2017 - 10:48

Io farei solo la grattugiata sopra, perché il pecorino romano è troppo salato per potere essere mangiato a scaglie. Ma poi sai, dipende anche da come piace a te! Non disturbi mia, sono qui per questo. Fammi sapere, Ada

Reply
alessandro 29 Aprile 2017 - 13:32

ciao :)

grazie Ada lo proverò con con una grattugiata sopra a non a pezzetti perchè non voglio dominare tutti gli altri bellissimi sapori.
grazie e a presto :)
Alessandro

Reply
alessandro 28 Aprile 2017 - 19:12

ciao Ada.
grazie per un altra bellissima ricetta
pultroppo qua in inghilterra il caciocavallo e impossibbile a trovare..secondo te il pecorino romano va bene?
grazie :)

Reply
Ada Parisi 28 Aprile 2017 - 19:25

Ciao Alessandro! Ma certo, di necessità virtù… usa il pecorino romano e grattalo finemente sulla pasta già tiepida. E grazie a te che mi segui e mi sopporti. Un caro saluto, Ada

Reply

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web. * By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa cookies di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ok Read More