Risotto con patate, Taleggio DOP e tartufo nero

Un risotto goloso ma raffinato. Non potrei definire in altro modo questo profumato e morbido connubio di patate, Taleggio DOP e tartufo nero: i sapori si fondono in bocca lasciando appagato il palato e anche l’olfatto. Il tartufo si sposa al meglio con la grassezza del formaggio e la cremosità delle patate, un lieve sentore di rosmarino equilibra il tutto e dà una nota balsamica. Con poca spesa, visto che il tartufo uncinato, come lo scorzone, sono decisamente abbordabili, farete un figurone.

Ingredienti per 4 persone: 

  • 360 grammi di riso Arborio o Carnaroli
  • 1 tartufo nero da 15-20 grammi
  • 2 patate piccole a pasta gialla
  • 120 grammi di Taleggio DOP (per informazioni e approfondimenti su questa Dop puoi cliccare qui)
  • 40 grammi di burro
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • uno scalogno
  • sale e pepe quanto basta
  • 1,5 litri di brodo vegetale fatto con una carota, una costa di sedano, mezza cipolla e una foglia piccola di alloro
  • poco rosmarino tritato in polvere
  • 50 grammi di parmigiano Reggiano DOP grattugiato

Lavare e pelare le patate, poi tagliarle a fette spesse meno di mezzo centimetro e quindi in dadini piccoli, così in cottura si scioglieranno. Tritare finemente lo scalogno. Mettere in una casseruola l’olio e il burro, quando avranno preso calore, unire lo scalogno e farlo appassire a fuoco bassissimo, quindi aggiungere i dadini di patate e rosolarli leggermente, unendo se necessario poco brodo vegetale caldo, infine versarvi il riso e farlo tostare per due minuti sempre mescolando. Completare con il rosmarino tritato in polvere e iniziare la cottura del risotto aggiungendo, poco alla volta, il brodo vegetale. Quando il risotto sarà cotto all’onda, aggiungere il Taleggio DOP tagliato a dadini e il parmigiano, mantecando il risotto a fuoco spento finché il formaggio non si sarà completamente sciolto.

Servire il risotto guarnendo il piatto con fettine sottili di tartufo nero e un po’ di rosmarino.

L’ABBINAMENTO: Questo è un piatto che richiama delle bollicine eleganti. Suggeriamo Fondatore, uno spumante brut prodotto in Sardegna dalla Cantina Trexenta (provincia di Cagliari) con una selezione di uve bianche aromatiche. Questo vino, ottenuto con il metodo classico, ovvero da una rifermentazione in bottiglia, si distingue per la delicatezza al palato e per i suoi profumi intensi, che si sposano bene con il deciso aroma del tartufo.

Dai una occhiata anche a...

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.