Risotto alle erbe aromatiche con mirtilli, raspadura e zabaione salato

Risotto alle erbe aromatiche con mirtilli, raspadura e zabaione salato.

Risotto alle erbe aromatiche con mirtilli, raspadura e zabaione

Risotto alle erbe aromatiche con mirtilli, raspadura e zabaione salato

Oggi un risotto sperimentale nel quale ho voluto abbinare il profumo delle erbe aromatiche fresche, prima che il caldo dell’estate me le porti via, alla dolcezza dei mirtilli rossi, alla morbidezza della raspadura lodigiana e, infine, alla lieve acidità di uno zabaione salato all’arancia. E’ stato un esperimento per valorizzare la raspadura in un risotto insolito, che mi è piaciuto molto.

Per altri risotti date una occhiata a quelli con il finocchietto e le sarde ‘a mare’, con triglie e zucchine, con asparagi e pecorino, con calamari e limone, con pere e gorgonzola, con carciofi e bottarga, con lattuga e Stilton, al timballo di riso ai quattro formaggi.

ingredienti per 4 persone:

  • 360 grammi di riso Carnaroli o Arborio
  • mezza cipolla dorata
  • un mazzetto di erbe aromatiche miste: salvia, origano, rosmarino, maggiorana, timo al limone, dragoncello
  • 20 grammi di mirtilli rossi e disidratati
  • 50 grammi di raspadura lodigiana
  • 1,5 litri di brodo vegetale leggero fatto con una carota, mezza cipolla e una costa di sedano
  • sale e pepe quanto basta
  • 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 30 grammi di burro

per lo zabaione

  • 2 uova
  • 3 cucchiai (20 cl) di succo di arancia
  • un pizzico

Tritare in polvere le erbe aromatiche. Tritare finemente la cipolla e mettere a bagno in acqua fredda per dieci minuti i mirtilli, poi strizzarli bene e asciugarli. Mettere in un tegame l’olio e la cipolla e farla appassire a fuoco basso. Poi, unire il riso e farlo tostare qualche minuto, sempre mescolando per evitare che si attacchi sul fondo. Unire le erbe aromatiche e iniziare la cottura del riso aggiungendo via via il brodo vegetale, avendo cura di non versarne altro finché il quantitativo precedente non sia stato assorbito. A due minuti dal termine della cottura del riso aggiungere i mirtilli e aggiustare di sale. Il riso deve rimanere all’onda. Una volta cotto, mantecare il tutto con il burro, la raspadura (lasciandone da parte un quantitativo sufficiente per guarnire i piatti) e pepare.

Per lo zabaione, mettere le uova in una ciotola e cuocerle a bagnomaria a fuoco medio sbattendo costantemente con la frusta. Pian piano le uova inizieranno a diventare di un giallo vivo e ad addensare. Salare e unire poco alla volta il succo d’arancia, montando sempre con la frusta. Quando il composto sarà schiumoso (ovvero dopo circa dieci minuti) togliere dal fuoco e versarlo in una ciotola. Servire il risotto con lo zabaione e guarnire con dei veli di raspadura e qualche rametto di erbe aromatiche.

L’ABBINAMENTO: Questo piatto gioca sul contrasto dolce-salato e grasso-acidulo. Per questo motivo scegliamo il Valdobbiadene superiore di Cartizze Docg prodotto dall’azienda Villa Sandi.  E’ un prosecco dry, quindi con una percentuale zuccherina che lo rende abboccato. Si caratterizza per i profumi di mela, agrumi e frutta esotica;  al palato risulta fresco e morbido, con un perlage delicato, e una nota dolce che si combina con il gusto dei mirtilli.

Dai una occhiata anche a...

7 comments

giulia 22 Luglio 2013 at 10:33

wow…interessante e da provare subito ^_^ un abbraccio

Reply
Siciliani creativi in cucina 22 Luglio 2013 at 12:53

Ciao Giulia! Buon inizio di settimana !

Reply
Erica Di Paolo 21 Luglio 2013 at 21:02

Eccoti….. inconfondibile! E grande, come sempre….. Quello zabaione dev’essere la fine del mondo!!

Reply
Siciliani creativi in cucina 21 Luglio 2013 at 22:55

Ciao Erica, io sono puntuale ma tu di più! Un abbraccio grande, Ada

Reply
Valentina 21 Luglio 2013 at 20:26

Stupendo, Ada, immagino la bontà! Splendida presentazione, complimenti e un abbraccio :**

Reply
Siciliani creativi in cucina 21 Luglio 2013 at 22:55

Ciao Vale! Complimenti a te per il tuo contest e per i bellissimi dolci che avete scelto!

Reply
conunpocodizucchero 21 Luglio 2013 at 07:57

amo le tue sperimentazioni! questo risotto è meraviglioso nei colori, nei sapori, negli equilibri… complimenti davvero!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.