Risotto alla lattuga con Stilton e porri croccanti

Risotto alla lattuga con Stilton e porri croccantiUn risotto con una verdura che non viene spesso usata in cottura: la lattuga. Ad arricchirlo e contrastare il sapore dolce della lattuga un formaggio che io adoro, lo Stilton , un formaggio erborinato inglese dal sapore unico. Un po’ di piccante freschezza arriva dalle cime verdi dei cipollotti, usate a crudo, e poi si chiude con la dolcezza dei porri fritti. Per altri risotti date una occhiata a quelli con pere e gorgonzola, con carciofi e bottarga, con zucca e Castelmagno, al timballo di riso ai quattro formaggi.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 grammi di riso Carnaroli o Arborio
  • una lattuga romana (quella di forma allungata) grande o 2 piccole
  • un cipollotto fresco
  • un porro
  • 50 grammi di pancetta in una sola fetta
  • 8 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 40 grammi di burro
  • 50 grammi di parmigiano reggiano grattugiato
  • 50 grammi di Stilton
  • >sale e pepe quanto basta
  • olio di oliva per friggere quanto basta
  • 10 grammi di farina
  • 1,5 litri di brodo vegetale fatto con una carota, una cipolla e 2 coste di sedano

Pulire la lattuga, lavarla accuratamente e farla a pezzi. Metterla in una padella antiaderente con un filo di olio di oliva e un pizzico di sale e farla appassire per 5 minuti circa, poi passarla al mixer fino a ottenere una crema omogenea. Pulire il porro mettendo da parte due delle foglie più esterne e affettare il resto sottilmente. Pulire il cipollotto  e tritarlo mettendo da parte le cime verdi.  Tagliare a dadini la pancetta. Mettere in una casseruola antiaderente la pancetta e farla soffriggere finché non diventa dorata, poi aggiungere 6 cucchiai di olio, il porro e il cipollotto e farli appassire aiutandosi con un poco di brodo se necessario. Unire il riso e farlo tostare per qualche minuto sempre mescolandolo. A questo punto aggiungere la crema di lattuga e iniziare la cottura del riso, unendo via via il brodo vegetale. Vale la solita raccomandazione: mescolare spesso e non aggiungere altro brodo finché il precedente non sia stato assorbito dal riso. Mentre il riso cuoce, tagliare a striscioline molto sottili il porro: infarinarle leggermente e friggerlo in abbondante olio di semi. Quando il porro smetterà di fare le ‘bollicine’ nell’olio, sarà pronto, dorato e croccante: metterlo su un foglio di carta assorbente. Tagliate a strisce sottili il cipollotto fresco e sminuzzate lo Stilton. Quando il riso sarà a cottura, aggiustarlo di sale e pepe e mantecarlo con il burro e il parmigiano. Impiattare mettendo sul risotto lo Stilton sbriciolato, il cipollotto fresco e una ‘nuvola’ di porri croccanti.

L’ABBINAMENTO: un Pinot grigio del Collio, fragrante e fresco, delle Aziende agricole Livon, con profumi di tiglio e vaniglia, è l’abbinamento che consigliamo. La complessità del risotto necessità di un vino ben strutturato e persistente.

Dai una occhiata anche a...

13 comments

Donatella 29 Marzo 2013 at 18:33

Ciao, piacere di conoscervi e complimenti per il blog.
Mi piace moltissimo questo risotto…grazie per la ricetta!

Reply
fratelli_ai_fornelli 29 Marzo 2013 at 18:36

Grazie a te!!!

Reply
Valentina 28 Marzo 2013 at 20:39

Trovo questo risotto semplicemente geniale , lo proverò presto! Complimenti di vero cuore! 🙂

Reply
fratelli_ai_fornelli 28 Marzo 2013 at 22:19

Grazie davvero Valentina! Spero di rivederti qui presto! Ada

Reply
SimoCuriosa 27 Marzo 2013 at 10:39

complimenti per la vincita, più che meritata per l’originalità di questo risotto!
ma lo sai che io qualche mese fà ho fatto la vellutata di lattuga ed è stata una piacevole (e gustosissima) scoperta…! non ti nascondo che ho avuto qualche dubbio prima di assaggiarla..ma poi.. è troppo buona
Mi sa che stasera mi faccio questo risotto…adoro il risotto, in casa mia tutti, e mi ispira un sacco…!
grazie per la ricetta e ancora complimenti per il contest!

Reply
fratelli_ai_fornelli 27 Marzo 2013 at 11:53

Stamattina la vittoria del contest me l’hai annunciata tu con questo messaggio!!! Quello di Mariangela l’ho visto dopo…Il risotto è buono davvero, ma non pensavo proprio di vincere. Ancora un salutone!

Reply
Anna Grazia 19 Marzo 2013 at 00:00

Ciao, buono ed elegante nel gusto!…anche se la pancetta i riporta con i piedi a terra 🙂 mi capita di usare la lattuga, nelle paste o zuppe ma anche insieme ad altre verdure per un contorno, da un buon profumo ai piatti

Reply
fratelli_ai_fornelli 19 Marzo 2013 at 00:03

Si, la lattuga a cotto è un po’ snobbata, ma invece è profumata e rinfrescante…Grazie!!

Reply
mariangela 13 Marzo 2013 at 16:32

Grazie Ada per avermelo ricordato ero certa di averla inserita ma l’altra sera mentre lavoravo è andata via la linea ed è successo un pasticcio, adesso l’ho inserita!!!!

Reply
Caro Ness 11 Marzo 2013 at 11:05

Scrumptious!

Reply
fratelli_ai_fornelli 11 Marzo 2013 at 11:15

Thanks Caro! I love every cheese, especially the blue one…

Reply
conunpocodizucchero.it 11 Marzo 2013 at 00:27

ohhhh ma che spettacolo è questo risotto??? però! Mi levo il cappello! 🙂

Reply
fratelli_ai_fornelli 11 Marzo 2013 at 00:29

Oggi hai battuto ogni record di fedeltà alle mie ricette…la prima a vederla, la prima addirittura a commentarla…Facciamo che io rifaccio i tuoi paccheri con la mozzarella che sono un capolavoro e tu il mio risotto…Un abbraccio sincero, Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.