Risotto ai calamari e limone

Risotto con calamari e limone. La ricetta di oggi è un risotto veramente semplice e gustoso: bastano un poco di prezzemolo, un goccio di vino bianco, il profumo del limone e due calamari o totani freschissimi e il profumo che si sprigionerà dal vostro risotto sarà celestiale. Ho imparato a fare questo risotto da mia suocera, ma il mio tocco è la scorza di limone, che dà un gusto fresco e agrumato al piatto. Il risotto ai calamari e limone è molto semplice da preparare, ma ha quel gusto intenso e particolare che lo rende perfetto per ogni occasione. Io lo preparo spesso, soprattutto quando ho voglia di calamari e guardo bene il cartellino del prezzo: per preparare il risotto ne bastano pochi, e io assecondo la mia voglia senza spendere cifre esorbitanti. In realtà, da buona siciliana preferisco i totani, un po’ più duri ma sicuramente più saporiti. E voi? Buona giornata!

RISOTTO AI CALAMARI E LIMONE (ricetta facile)

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 350 grammi di riso Carnaroli o Vialone Nano
  • 600 grammi di calamari, già puliti
  • prezzemolo, quanto basta
  • vino bianco, quanto basta
  • la scorza di mezzo limone biologico grattugiata (meglio se Interdonato Dop, verdello o di Sorrento)
  • olio extravergine di oliva, quanto basta
  • sale e pepe quanto basta
  • un pezzetto di peperoncino
  • uno spicchio di aglio
  • 1,5 litri di brodo vegetale fatto con una carota, 2 coste di sedano e mezza cipolla

PROCEDIMENTO

Per preparare il risotto con calamari e limone, lavare e pulire i calamari e tritarli grossolanamente. Tritare lo spicchio di aglio (se non amate l’aglio potete lasciare lo spicchio intero e rimuoverlo dopo la doratura) e il prezzemolo.

Mettere in un tegame per risotto, meglio se di rame, l’olio extravergine d’oliva, il peperoncino e l’aglio, soffriggere appena e unire i calamari tritati. Rosolare e aggiungere il prezzemolo. Sfumare con il vino bianco e fare evaporare la parte alcolica.

Dopo circa 10 minuti di cottura, quando i calamari avranno cambiato colore, unire il riso e tostarlo a fuoco basso per 1-2 minuti. Iniziare la cottura del risotto aggiungendo piano piano il brodo vegetale (se non ne avete va bene anche acqua bollente), facendo assorbire il liquido prima di aggiungerne dell’altro. Aggiustare di sale.

Portare il risotto con i calamari a cottura, al dente e all’onda, e aggiungere la scorza di limone grattugiata. Mantecare con un goccio di olio di oliva extravergine (ma se preferite il burro vi assicuro che il risotto ve ne sarà grato, anche se c’è il pesce). Guarnire il risotto ai calamari e limone con una macinata di pepe nero, prezzemolo tritato e ancora un po’ di scorza di limone. Buon appetito!

L’ABBINAMENTO: vi consigliamo un Lagrein rosè delle cantine Tramin, in Alto Adige. E’ un vino fresco, dai profumi delicati di frutta rossa, e di medio corpo. Da bere fresco ed entro due anni dalla vendemmia.

Dai una occhiata anche a...

12 comments

Laura 1 Ottobre 2016 at 13:13

L’ho fatto ieri sera buonissimo. La prox volta però voglio usare un brodo di pesce anziché vegetale. Che dici?

Reply
Ada Parisi 1 Ottobre 2016 at 16:49

Ciao Laura! Dici benissimo, il brodo di pesce é la morte sua. Io consiglio il vegetale perché pochissimi preparerebbero quello di pesce e talvolta mi pare di fare già ricette troppo complesse. Un abbraccio e grazie!

Reply
Beppe 10 Luglio 2016 at 16:31

L’ho fatto oggi a pranzo….buonissimo, non avevo vodka ho messo un goccio di cognac e per accentuare un po il gusto non solo la scorza di limone ma la spremuta di mezzo limone.

Reply
Ada Parisi 11 Luglio 2016 at 11:11

Ciao Beppe, sono felice che ti sia piaciuto. Io sono una patita di risotti e questo, in tema di risotti di pesce, resta uno dei miei preferiti in assoluto! Perfetto il cognac! Un caro saluto e buone vacanze, Ada.

Reply
ketti 16 Gennaio 2014 at 16:13

Buonissimo nella sua semplicità! sento già il profumino
grazie della ricetta 🙂
un abbraccio a presto
Ketti

Reply
Siciliani creativi in cucina 16 Gennaio 2014 at 16:17

Ciao Ketti! Grazie mille! Tu da siciliana mi capisci perfettamente! Un abbraccio a te, Ada

Reply
claudia 2 Aprile 2013 at 10:46

Provato! Spettacolare direi!!! E ve lo dice una che non ama particolarmente l’abbinamento riso-pesce….

Reply
fratelli_ai_fornelli 2 Aprile 2013 at 10:47

E così ancora meglio! Un grande grande abbraccio, Ada

Reply
Francesca 20 Marzo 2013 at 10:16

assolutamente da provare!!!

Reply
fratelli_ai_fornelli 20 Marzo 2013 at 12:45

Grazie Francesca e, come sempre, grazie Elena, che è sempre la prima a commentare (e sempre benissimo bontà sua) i nostri piatti!!!

Reply
julia 19 Marzo 2013 at 16:39

ma che buono!!! da provare ^_^ baci

Reply
fratelli_ai_fornelli 19 Marzo 2013 at 16:41

Grazie! Io amo moltissimo il pesce, da siciliana…vedrete quante ricette arrivano adesso, mi dovrete dire ‘basta, pietà’

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.