Home » Porri ripieni di ricotta, crema di piselli e mandorle tostate

Porri ripieni di ricotta, crema di piselli e mandorle tostate

by Ada Parisi
6875 views 5 min read

Porri ripieni di ricotta, con crema di piselli e mandorle tostate. Amo il verde, come colore e in cucina. Il piatto di oggi è verde in tutti i sensi: un antipasto leggero e vegetariano, che crea l’illusione di una pasta ripiena ma che è fatto solo di porri, ricotta e piselli. Tutto giocato sulle note dolci e sulla croccantezza delle mandorle di Avola tostate. Inutile dire che la ricotta deve essere di pecora, arricchita con un po’ di pecorino che regala sapidità e un pizzico di noce moscata. E’ un piatto abbastanza semplice da preparare e di veloce esecuzione, e non farà rimpiangere di certo ai vostri ospiti il fatto che sia completamente vegetariano. Insomma: paccheri ripieni senza paccheri!

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 porri grandi
  • 400 grammi di ricotta di pecora
  • olio extravergine di oliva quanto basta
  • sale e pepe quanto basta
  • 30 grammi di mandorle di Avola tostate
  • 200 grammi di piselli freschi
  • 40 grammi di pecorino stagionato Dop grattugiato
  • un pizzico di noce moscata
  • mezzo cipollotto fresco
  • olio di semi di arachide per friggere quanto basta
  • poca farina

Pulire i porri togliendo le foglie esterne più dure e le estremità. Tagliare i porri in pezzi delle dimensione di un pacchero (cilindri di circa 5 centimetri di lunghezza), mettendo da parte il resto della verdura, e sfilare i fogli uno dall’altro per ottenere 3 involucri a persona che poi farcirete con la ricotta. Lessare i paccheri di porro in acqua salata e acidulata con poco succo di limone per 5 minuti. Scolarli, asciugarli su carta assorbente e ungerli di olio. Metterli da parte.

Tritare il cipollotto e farlo appassire in un tegame in poco olio extravergine, quindi unire i piselli: salare e aggiungere un bicchiere di acqua. Fare cuocere per 10 minuti o finché i piselli non saranno teneri, quindi frullarli con il mixer aggiungendo poco olio extravergine e passarli a chinoise o al setaccio per ottenere una crema vellutata e senza grumi.

Tagliare a listarelle sottilissime il resto dei porri, infarinarli leggermente e friggerli in abbondante olio di semi di arachide bollente finché non saranno dorati (tempo previsto meno di un minuto, quindi non allontanatevi). Metterli da parte su un foglio di carta assorbente e salarli leggermente.

Passare la ricotta al setaccio, quindi aggiungere la noce moscata, un po’ di pepe nero macinato fresco e il pecorino. Lavorare il tutto fino a ottenere una crema e riempire i cilindri di porro con la ricotta usando un sac à poche.

Servire i porri farciti adagiandoli sulla crema di piselli tiepida, spolverizzandoli con un po’ di pecorino grattugiato e guarnendo il piatto con le listarelle di porro fritto e le mandorle tostate.

L’ABBINAMENTO: Il dolce dei piselli, il tostato delle mandorle, la grassezza della ricotta, il sapore vegetale dei porri. Vogliamo dare a tutti questi ingredienti il loro spazio e pertanto scegliamo uno spumante Trento Doc. Il Perle’ Nero, prodotto dalle Cantine Ferrari dalle migliori selezioni delle uve Pinot Nero in alta collina, mette d’accordo le varie anime di questo piatto restituendo complessità ed equilibrio all’olfatto e al gusto, come si confà a un ottimo vino.

Hai già visto queste ricette?

4 commenti

Ale - Dolcemente Inventando 17 Giugno 2014 - 10:16

Ada sei un genietto in cucina…che piatto da chef! i miei complimenti mia cara! Un bacione e a presto, spero! :D

Reply
Siciliani creativi in cucina 17 Giugno 2014 - 11:08

Un genietto, come no! Parla colei che fa i dolci più belli e buoni del web! Un abbraccio, Ada

Reply
chiarapassionc 17 Giugno 2014 - 10:07

Ada sei geniale, non potevo non dirtelo, la tua bravura va oltre.

Reply
Siciliani creativi in cucina 17 Giugno 2014 - 11:08

Arrossisco, non sono abituata ai complimenti. Tu sei un tesoro. Baci, Ada

Reply

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web. * By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa cookies di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ok Read More