Plum cake al limone e lamponi

Plumcake al limone con lamponi. Amo i plumcake, ma non sono mai riuscita a farne uno che mi soddisfacesse veramente. Per intenderci, parlo di quei plum cake  in stile inglese alti, morbidi e compatti dentro, con frutta fresca o secca all’interno e una bella crosticina fuori, magari glassata. Ne ho fatti tanti, ma non ho mai trovato la ricetta che mi facesse impazzire. Oggi l’ho trovata: la ricetta base è quella del loaf al limone della Hummington Bakery, che io ho variato aggiungendo i lamponi nell’impasto e una glassa al limone. E’ un plum cake squisito, proprio come quelli che ho mangiato nelle sale da tea inglesi, e avvolto in pellicola per alimenti si mantiene a lungo, anche grazie alla notevole quantità di burro presente nell’impasto. Rispetto alla ricetta originale, tra l’altro, ho diminuito leggermente sia lo zucchero sia il burro. Il consiglio è quello di non avere fretta nel preparare l’impasto (io ho usato la planetaria ma potete usare le fruste elettriche), che ha bisogno dei suoi tempi per riuscire perfettamente. Poi potete personalizzarlo come preferite, dentro e fuori!

Ingredienti per uno stampo da plum cake da 23 x 13 centimetri circa:

  • 250 grammi di zucchero semolato
  • 350 grammi di farina 00
  • 150 grammi di burro fuso
  • 3 uova
  • 10 grammi di lievito per dolci
  • la scorza grattugiata di due limoni non trattati
  • un pizzico di sale
  • 220 millilitri di latte intero
  • 20 millilitri di grappa
  • 100 grammi di lamponi freschi
  • farina e burro per lo stampo

per la glassa

  • 100 grammi di zucchero a velo
  • succo di limone quanto basta
  • lamponi freschi per guarnire quanto basta
cakelimonelamponi

Plum cake al limone e lamponi

Preriscaldare il forno a 170 gradi statici. In una planetaria o in una ciotola capiente mescolare lo zucchero con la scorza di limone grattugiata, quindi unire le uova una alla volta continuando a montare fino a ottenere un composto soffice e spumoso. Setacciare in una ciotola la farina, il lievito e il sale. Aggiungere al composto di uova e zucchero un terzo della farina e continuare a lavorare, quindi versare un terzo del latte e lavorare finché non si sarà ben assorbito, poi proseguire con un altro terzo di farina e di latte e infine con l’ultima dose di farina e di latte e continuare a montare per 5 minuti almeno alla massima velocità. Unire la grappa e, abbassando la velocità della planetaria, il burro fuso poco alla volta, finché non sarà del tutto assorbito nell’impasto, che deve risultare cremoso e leggero.

Imburrare e infarinare uno stampo da plum cake di dimensioni regolari, quindi infarinare leggermente i lamponi e versarli nel composto, mescolando delicatamente.

Versare il composto nello stampo e livellare la superficie con una spatola. Infornare per 1 ora e 15 minuti: il dolce deve formare una crosticina dorata e compatta e l’interno risultare asciutto alla prova stecchino. Sformare il dolce e lasciarlo raffreddare su una gratella.

Per la glassa, amalgamare lo zucchero a velo con il succo di limone, versandone pochissimo per volta fino a ottenere un impasto denso ma ‘filante’: versare a zig zag un filo di glassa sul plum cake fino a decorarlo come più vi piace. Guarnire con i lamponi freschi. Buon appetito!

Dai una occhiata anche a...

6 comments

carlotta 29 Agosto 2015 at 13:55

ciao ada,
volevo sapere se è possibile usare lo yogurt in questa ricetta ed eventualmente in quali dosi…
Grazie!
carlotta

Reply
Ada Parisi 29 Agosto 2015 at 14:08

Ciao Carlotta! Per sostituire cosa, il burro? Direi Dino perché questo dolce inglese si conserva a lungo e resta soffice proprio grazie al burro. Usando lo yogurt si dovrebbero cambiare tutte le dosi, mettere anche olio di semi e non sarebbe più lo stesso plumcake… Dammi qualche indicazione in più… Ada

Reply
rita guarnaccia 27 Giugno 2015 at 20:47

ciao ada sono contenta di averti conosciuta ciao rita

Reply
Ada Parisi 30 Giugno 2015 at 10:05

Ciao Rita anche io, grazie. A presto. Ada

Reply
Valentina 9 Marzo 2015 at 13:34

Ciao, ho scoperto venerdì questo blog. Subito ho provato questa ricetta che mi incuriosiva e volevo verificare se effettivamente la consistenza del dolce era quella che ricercavo da tempo. Stupenda. L’ho tenuta in frigorifero e Domenica da fredda era ancora migliore. Complimenti

Reply
Siciliani creativi in cucina 10 Marzo 2015 at 00:18

Ciao Valentina e grazie! Anche io cercavo da tempo la consistenza perfetta del plum cake e con questa ricetta penso di averla trovata! Tu me lo confermi e sono ancora più soddisfatta! Ti aspetto qui quando vorrai! Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.