Pizzette di polenta

Pizzette di polenta: facili e buone per un aperitivo goloso

Pizzette di polenta, l’aperitivo senza glutine perfetto per utilizzare quel sacchetto di polenta che sicuramente avete in dispensa da tempo. Se la polenta in questione è quella precotta, non vi serve neanche l’unico ingrediente un po ‘ complesso da reperire: il tempo. Se invece anche voi, come me, siete all’antica e utilizzate la farina bramata di mais per fare la polenta, allora vi servono 45 minuti di tempo per la cottura della polenta. Ma direi che, in questi giorni, avere più tempo non è un problema, Anzi.

Non so voi, ma ricorderò il Coronavirus e questo periodo come uno dei momenti in cui ho cucinato di più e mangiato di meno, perché da un mese ho la gastroenterite. Penso di essere tra i pochi italiani che, chiusi in casa, anziché ingrassare, sono dimagriti. La polenta è un ingrediente molto versatile e vi suggerisco di provare anche la POLENTA CON FUNGHI E TALEGGIO DOP, la POLENTA CON CARCIOFI E UOVA IN CAMICIA,  il gustosissimo PASTICCIO DI POLENTA CON RAGU’ DI PESCE E CARCIOFI e la classica POLENTA CON LO SPEZZATINO.  Anche se il mio piatto preferito rimane il BRASATO CON POLENTA FILANTE, un vero capolavoro di gusto. Ricordando sempre che la polenta è un carboidrato e che tutti quelli che vi consiglio sono piatti unici.

Queste pizzette di polenta (ovviamente senza glutine), a prescindere dal tipo di polenta che userete, sono semplicissime da preparare. Una volta cotta la polenta a puntino, dovete stenderla tra due fogli di carta forno usando un mattarello. Una volta fredda, con un taglia biscotti o un coppapasta ricavate dei dischi e conditeli con pomodoro, formaggio, alici, capperi. Ma anche olive, prosciutto, salmone affumicato, per creare tante pizzette diverse. Un minuto in forno e il vostro aperitivo è pronto. L’idea in più è stendere la polenta e ricavarne un disco delle dimensioni di una pizza, condirla e cuocerla al forno finché il formaggio non si sarà sciolto: potete servirla a fette con una insalata come gustoso piatto unico .

La polenta: cos’è, tipologie e come si cucina

Per quanto riguarda la polenta, come saprete ne esistono diversi tipi. La più diffusa è la polenta di mais giallo, a sua volta suddivisa in polenta bramata, fioretto, integrale o istantanea. La polenta bramata è la mia preferita: è a grana grossa e richiede una cottura molto lunga, ma il risultato è eccezionale. Il fioretto è la farina più fine, perfetta anche per gustose impanature senza glutine.

La polenta integrale contiene tutte le parti del mais, crusca compresa. E’ molto granulosa e saporita e ha bisogno di lunghe cotture. La polenta istantanea è precotta al vapore ed ha una grana molto fine: basta aggiungere acqua nella giusta quantità e cuoce in pochissimi minuti. Esiste anche una polenta bianca, tipica del Veneto, prodotta con la farina del mais biancoperla. E’ una polenta fine e delicata. Si usa soprattutto in abbinamento con il pesce in tanti piatti tipici veneti come le schie (piccolissimi gamberetti) con polenta o le seppie con polenta.

Tra le altre varietà di polenta vi ricordo anche la polenta taragna, fatta con grano saraceno e mais: è uno dei piatti tipici del Bergamasco. Condita con tanto burro, formaggi come il Bitto e la Casera e accompagnata da carne o formaggi è un vero capolavoro. Anche calorico.

La cottura della polenta (salvo l’istantanea) andrebbe fatta in un bel paiolo di rame a bordi alti. La dose indicata di acqua è di 4 litri per ogni chilo di farina di mais. Ovviamente, l’acqua va aggiunta alla farina di mais piano piano e il composto mescolato con una frusta fino a ottenere una crema omogenea a senza grumi. Una volta sul fuoco (bassissimo), va cotta per un’ora circa, mescolando frequentemente. Se usata la polenta istantanea, dovete solo seguire le indicazioni riportate sulla confezione.

PIZZETTE DI POLENTA (ricetta facile)

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 300 grammi di polenta di mais bramata (o istantanea)
  • 1,2 litri di acqua
  • sale, quanto basta
  • 350 grammi di pomodori pelati
  • alici sottolio, quanto basta
  • capperi sotto sale, quanto basta
  • olio extrave0grine di oliva, quanto basta
  • scamorza, provola, caciocavallo non stagionati, quanto basta

PROCEDIMENTO

Pizzette di polenta: facili e buone per un aperitivo goloso

Pizzette di polenta

La preparazione delle pizzette di polenta è semplicissima. I tempi dipendono però dalla tipologia della polenta che deciderete di utilizzare.

Con la POLENTA ISTANTANEA, dovete seguire le indicazioni riportate sulla confezione per stabilire le quantità d’acqua da utilizzare. Con la POLENTA BRAMATA o gli altri tipi di farina di mais dovete considerare 4 litri di acqua per un chilo di farina di mais. Nel nostro caso saranno sufficienti 300 grammi di farina di mais e 1,2 litri d’acqua.

Mettere la farina di mais in un tegame ampio e a bordi alti, aggiungere l’acqua a filo mescolando con una frusta velocemente, fino ad ottenere una pastella senza grumi. Proseguire finché non avrete versato tutta l’acqua. Aggiungere un po’ di sale (potrete regolarlo poi a cottura quasi ultimata) Mettere il paiolo sul fuoco e cuocere la polenta a fuoco basso, mescolando molto frequentemente (praticamente sempre, soprattutto via via che la polenta diventa più soda) per circa 50-60 minuti.

Quando la polenta sarà cotta, mettere un foglio di carta forno sul piano di lavoro, versarvi la polenta e coprire con un altro foglio di carta forno. Con un mattarello spianare il composto fino a uno spessore di un centimetro, un centimetro e mezzo al massimo e lasciare raffreddare completamente. Preriscaldare il forno a 200 gradi statico

Mentre la polenta raffredda, mettere in un tegame il pomodoro con un po’ di olio extravergine, un pizzico di sale e, se di stagione, qualche foglia di basilico. Cuocere il sugo pochi minuti, in modo che si restringa leggermente perdendo acqua. Tagliare il formaggio a dadini, dissalare i capperi sotto l’acqua corrente.

Usate un coppapasta o un taglia biscotti per ricavare dei dischi di polenta. Mettere i dischi di polenta su una teglia da forno rivestita di carta forno e guarnirli con la salsa di pomodoro, qualche pezzetto di formaggio, una alice e qualche cappero.

Infornare e cuocere a 200 gradi statico per 5 minuti o finché il formaggio non si sarà fuso. Servite le pizzette di polenta calde e buon appetito!

Pizzette di polenta

SUGGERIMENTI

Potete usare la base di polenta per una pizza di dimensioni normali, stendendola con il mattarello e la carta forno e poi trasferirla con la carta forno direttamente nella teglia. Condite la pizza di polenta come preferite e cuocetela in forno a 200 gradi per 10 minuti o finché il formaggio non si sarà sciolto.

Pizzette di polenta

Potrebbero piacerti anche

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.