Home » Pizza ai fiori di zucca con pecorino e piselli

Pizza ai fiori di zucca con pecorino e piselli

by Ada Parisi
3141 views 5 min read
Pizza fiori di zucca, piselli e pecorino

La pizza di questa settimana è vegetariana e saporita: pizza ai fiori di zucca con pecorino e crema di piselli. Anche in questo caso l’impasto base è quello della pizza a lunga lievitazione ma cambiano le farine. Come vedete l’impasto ha un colore più scuro, perché all’interno c’è della farina ai 7 cereali, che contiene anche alcuni semi come sesamo, zucca, girasole. Il mix è con la farina doppio zero. L’impasto risulta alveolato e soffice, ma anche profumato.

Il condimento stavolta è a base di mozzarella, fiori di zucca, pecorino sardo Dop sia grattugiato sia in scaglie. E un pesto di piselli che altro non è se non il mio pesto di piselli perfetto per condire la pasta o le bruschette. La pizza ai fiori di zucca con pecorino e crema di piselli è una pizza bianca, ovvero senza il pomodoro. La base cuoce solo con la mozzarella, che deve essere ben asciutta. Se preferite, potete usare scamorza fresca o anche asiago fresco. E’ importante che il formaggio non rilasci molto liquido: se usate la mozzarella tagliatela la sera prima e lasciatela in frigorifero dentro un colino.

Anche questa pizza fa parte delle ricette di pizze e focacce che pubblico una volta la settimana su Instagram con un breve video tutorial passo passo.  Come sempre per il procedimento dell’impasto vi rimando alla ricetta della pizza a lunga lievitazione: al posto della farina tipo 1 e semola, ho usato farina 00 e farina ai sette cereali e trovate le dosi nella ricetta. Il metodo dell’impasto e i tempi di riposo. restano gli stessi e vi ricordo che 1 grammo di lievito di birra secco è pari a un cucchiaino da caffè raso e scarso. Ora vi do alcuni consigli pratici, che trovate in tutte le mie ricette di pizza.

Pizza fiori di zucca, piselli e pecorino

Maturazione e lievitazione dell’impasto per la pizza

Una volta preparato l’impasto, copritelo on pellicola per alimenti e conservate in frigorifero per 24 ore a 4 gradi. Poi lasciatelo per un’ora  a temperatura ambiente. Infine, dividetelo in panetti da 250 grammi l’uno. Mettere i panetti in un contenitore in plastica ampio  ben distanziati e coperti con la pellicola trasparente. Lasciare lievitare in forno con lucina accesa (a una temperatura tra 25 e 28 gradi) per 5-7 ore.

Stesura del panetto della pizza

Per quanto riguarda la stesura del panetto, potete semplicemente guardare il video tutorial: dovete solo ricordare di non schiacciare mai e poi mai il cornicione con le dita.

Cottura della pizza: in teglia o su pietra refrattaria

Se avete un forno con pietra refrattaria da posizionare sul fondo e una pala per pizza il calore condotto dal forno alla base della pizza arriva a circa 300 gradi. In questo modo la cottura della pizza avviene complessivamente in 4-5 minuti. Se invece stendete la pizza in teglia, dovete ungere la teglia con poco olio extravergine di oliva. La pizza ai fiori di zucca con pecorino e crema di piselli non contiene pomodoro: dovete quindi effettuare prima una cottura con il solo formaggio e poi una seconda con i fiori di zucca e il pecorino grattugiato. Il pecorino a scaglie e la crema di piselli li mettere alla fine, senza un ulteriore passaggio in forno . La vera pizza ha un cornicione alto e un disco sottilissimo: se volete un impasto più alto, la ricetta giusta è quella della pizza in teglia fatta in casa. Buona giornata!

Pizza fiori di zucca, piselli e pecorino

PIZZA AI FIORI DI ZUCCA CON PECORINO E PISELLI

Porzioni: 4 Preparazione: Cottura:
Nutrition facts: 250 calories 20 fat
Rating: 5.0/5
( 1 voted )

Ingredienti

PER L'IMPASTO
400 grammi di farina ai 7 cereali
200 grammi di farina doppio zero
1 grammo di lievito di birra secco (oppure 2,5 grammi fresco o 30 grammi di lievito madre)
10 grammi di sale fino
400 millilitri di acqua minerale naturale
PER IL CONDIMENTO
il mio pesto di piselli fatto in casa
16-30 fiori di zucca freschissimi
250 grammi di mozzarella fior di latte
pecorino sardo Dop grattugiato e in scaglie, quanto basta
pepe nero macinato fresco
sale, quanto basta
olio extravergine di oliva, quanto basta

Procedimento

Pizza fiori di zucca, piselli e pecorino

Innanzitutto dovete preparare l'impasto seguendo la ricetta della pizza a lunga lievitazione ma con la farina ai sette cereali e con quella doppio zero. Seguite le istruzioni e, quando i panetti saranno quasi pronti per la cottura, preriscaldate il forno alla massima temperatura possibile. Se avete la pietra refrattaria, ricordate che va inserita nel forno spento sul fondo o il più possibile vicina al fondo e che deve preriscaldare con il forno.

Per  il condimento: affettare la mozzarella con parecchie ore di anticipo (anche la sera prima) e metterla in uno scolapasta in modo che perda più liquido possibile.

Pulire i fiori di zucca eliminando i gambi, la parte interna e le piccole fogliette ai lati. Lavarli e asciugarli completamente, poi aprirli in maniera da distenderli. Grattugiare parte del pecorino e scagliarne un altra parte, nella quantità che preferite. Vi suggerisco un pecorino sardo semi stagionato in modo che non sia troppo salato.

Preparare il pesto di piselli e pistacchio seguendo la ricetta: vi assicuro che si fa in 5 minuti e vi consiglio di usarlo anche per condire una pasta o una bruschetta unta di olio extravergine di oliva.

Quando avrete steso il disco per la pizza come vedete in questo video di 30 secondi, cospargere la pizza con il formaggio tagliato a dadini e  cuocere su pietra refrattaria per 3 minuti circa o in teglia per 7-8 minuti almeno. Tirare fuori la pizza dal forno e i fiori di zucca, sistemandoli in modo che ricoprano l'intera superficie del disco, tranne ovviamente i cornicioni. Irrorare con un filo di olio extravergine di oliva e cospargere con il pecorino grattugiato.

Infornare nuovamente per altri 2 minuti se su pietra refrattaria o 4-5 in teglia. Distribuire sulla pizza il pesto di piselli (vi consiglio di metterlo in una sacca da pasticceria per un risultato più preciso), spolverizzare con pepe nero macinato fresco e decorare con le scaglie di pecorino. Buon appetito!

Note

Se volete saltare il riposo di 24 ore in frigorifero, l'impasto dovrà riposare nella sua ciotola circa 2 ore a temperatura ambiente. Poi va suddiviso in 4 panetti da 250 grammi che dovranno lievitare per circa 6 ore (e comunque fino ad essere visibilmente più che raddoppiati), sempre a una temperatura tra i 25 e i 28 gradi.

Hai provato questa ricetta?
Se ti è piaciuta taggami su Instagram @sicilianicreativi

Hai già visto queste ricette?

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web. * By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa cookies di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ok Read More