Patate al gratin delphinoise con Parmigiano Reggiano

Patate al gratin??? Noooo, sarebbe troppo semplice: questo non sono semplici patate al gratin, ma le patate “à la delphinoise”, secondo la ricetta del vate della cucina Alain Ducasse. Vi spiego: si tratta di un piatto francese, la cui prima apparizione ufficiale risale al 1788 quando fu preparato in occasione di una cena organizzata da Charles-Henri, duca di Clermont-Tonnerre, luogotenente degli eserciti del Re e comandante della Provincia del Delfinato, da cui il nome di Gratin del Delfinato (il giovane Charles-Henri era piuttosto benestante, come avrete capito). Ovviamente, però, non ho potuto non apportare la mia solita, piccola modifica al piatto, che non permetterebbe l’uso di alcun altro ingrediente nel gratin: io ho aggiunto il Parmigiano Reggiano Dop stagionato 30 mesi. Mi perdoni Ducasse, ma il Parmigiano nazionale si sposa perfettamente con questo piatto delicato, morbido, dai profumi leggeri di aglio ed erbe aromatiche. Nonostante i francesismi, si tratta di un piatto gustoso e molto semplice da preparare. Buona giornata!

PATATE AL GRATIN DELPHINOISE (ricetta francese)

Print This
PORZIONI: 6 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 1 chilogrammo di patate a pasta gialla
  • 50 millilitri di panna liquida fresca
  • 2 spicchi di aglio
  • un rametto di timo
  • una foglia di alloro
  • un rametto piccolo di rosmarino
  • 500 millilitri di latte intero
  • sale e pepe quanto basta
  • noce moscata quanto basta
  • 80 grammi di Parmigiano Reggiano Dop 30 mesi grattugiato
  • burro per ungere la teglia, quanto basta

PROCEDIMENTO

Per preparare le patate al gratin Delphinoise, dovete innanzitutto pelare le patate, lavarle, asciugarle  e tagliarle con la mandolina in fette di 3 millimetri di spessore. Distribuire le patate in una pirofila e versarvi sopra il latte freddo, unire uno spicchio d’aglio tritato, il timo, l’alloro e il rosmarino e portare a ebollizione a fuoco medio. Salare, pepare e condire con una grattata di noce moscata. Cuocere per 40 minuti a fuoco basso, quindi spegnere il fuoco, coprire e lasciare le patate in infusione per 10 minuti.

Nel frattempo, strofinare il secondo spicchio d’aglio su una cocotte da forno di media dimensione o su 4 monoporzioni (se usate le monoporzioni potete servire le patate direttamente nella loro cocotte a ogni commensale, una idea molto carina), quindi imburrare la teglia che avete scelto.

Disporre le patate a strati nella teglia, condendole via via con il Parmigiano Reggiano e con qualche cucchiaiata di panna. Una volta completati gli strati, versate sulle patate il liquido di cottura e la panna restante, quindi spolverizzate la superficie con abbondante Parmigiano Reggiano e infornare per 20 minuti o finché il gratin non sarà uniformemente dorato. Lasciare intiepidire le patate al gratin Delphinoise per 10-15 minuti prima di servire, guarnendo le cocotte o i piatti con qualche filo di erbe aromatiche. Buon appetito!

Dai una occhiata anche a...

4 comments

edvige 15 Febbraio 2015 at 23:12

Favolose e anche per il periodo sazianti e poco costose. Lo devo fare come anche il tuo gateau. Buona serata e buona settimana.

Reply
Siciliani creativi in cucina 16 Febbraio 2015 at 12:33

Esatto! Sazianti ed economiche! Ma poi buonissime, io direi quasi piatto unico, altro che contorno! TI abbraccio Edvige!

Reply
meris 15 Febbraio 2015 at 17:43

Le ho fatte una volta con la ricetta di Julia Child, sono buone buone. Ora mi manca la panna altrimenti le farei. Rimango con la voglia per oggi. 🙁
Ciao cara

Reply
Siciliani creativi in cucina 15 Febbraio 2015 at 17:44

Ciao Meris cara! Anche io resterò con la voglia… oggi ho mio fratello a cena e vado di anelletti al forno, ma me le preparo in settimana. Io ho quasi un litro e mezzo di panna in frigorifero…. se la vuoi passa! Ti abbraccio e grazie di avermi fatto visita!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.