Home » Pasta vegetariana con melanzane e pomodori secchi

Pasta vegetariana con melanzane e pomodori secchi

by Ada Parisi
5 min read
Orecchiette con melanzane, pomodori secchi e mollica: un primo vegano delizioso.

Pasta vegetariana con melanzane e pomodori secchi, completata con una cascata di briciole di pane. In realtà si tratta di una ricetta vegana. Approfitto di settembre e degli ultimi tepori estivi per preparare ancora piatti vegetariani, velocissimi, leggeri e sfiziosi, come questa pasta che sono certa vi piacerà molto. Questa è una ricetta con pochi ingredienti ma che racconta il Mediterraneo e i profumi della Sicilia e in genere del Sud Italia. Ci sono le mie amate melanzane viola, non fritte ma stufate in poco olio. I profumatissimi pomodori secchi, che io conservo in un barattolo con qualche foglia di alloro e qualche cappero, così hanno un sapore e un profumo ancora più buoni.

Il timo e l’origano freschi e le briciole di pane fritto alla siciliana, che noi chiamiamo ‘muddica atturrata’. Un’ottima alternativa al formaggio grattugiato, che fa di questo primo un piatto vegetariano, leggero e persino vegano. Ho usato delle orecchiette artigianali, ma potete usare qualunque tipo di pasta corta. Questa pasta vegetariana con melanzane e pomodori secchi è buona sia calda, sia tiepida o fredda ed è un jolly che potrete giocarvi anche con ospiti esigenti. Se amate le melanzane, date ovviamente una occhiata a tutte le mie RICETTE CON LE MELANZANE: da buona siciliana sono uno degli ortaggi che amo di più e che più uso in cucina. A partire dalla classica PASTA ALLA NORMA per arrivare alla PARMIGIANA DI MELANZANE ALLA SICILIANA, o le DOPPIETTE DI MELANZANE, che trovate anche in VIDEO RICETTA sul mio canale YouTube. I piatti con le melanzane sono infiniti. Buona giornata!

Orecchiette con melanzane, pomodori secchi e mollica: un primo vegano delizioso.

ORECCHIETTE CON MELANZANE, POMODORI SECCHI E BRICIOLE DI PANE (ricetta veloce)

Porzioni: 4 Preparazione: Cottura:
Nutrition facts: 250 calories 20 fat
Rating: 4.7/5
( 3 voted )

Ingredienti

350 grammi di orecchiette o altra pasta corta

2 melanzane viola non grandi

16 pomodori secchi

timo e origano freschi, quanto basta

2 spicchi di aglio in camicia

una foglia di alloro (facoltativa)

un pezzetto di peperoncino fresco

olio extravergine di oliva, quanto basta

3 cucchiai di pane grattugiato

sale, quanto basta

Procedimento

orecchiettemelanzanepomodori2

Orecchiette con melanzane, pomodori secchi e briciole di pane

Lavare le melanzane, togliere le estremità e tagliarle a fette spesse due centimetri ciascuna, quindi tagliarle a strisce e poi a cubetti. Tritare grossolanamente i pomodori secchi.

Rosolare in un tegame l'aglio in camicia, la foglia di alloro e il peperoncino nell'olio extravergine di oliva, quindi unire i cubetti di melanzana, salare e cuocere per pochi minuti a fuoco vivace. Quindi aggiungere i pomodori secchi e, se necessario, uno o due cucchiai di acqua calda. Cuocere due minuti e, a fuoco spento, aggiungere il trito di origano e timo. Rimuovere l'aglio e l'alloro.

Tostare il pane grattugiato in una padella con un filo di olio extravergine, finché non sarà dorato.

Lessare la pasta in abbondante acqua salata, scolarla al dente (mettendo da parte un bicchiere dell'acqua di cottura) e saltare la pasta con le verdure, mantecando con l'acqua di cottura fino a ottenere la giusta cremosità.

Servire la pasta spolverizzando il piatto con abbondante pane grattugiato fritto ( la 'muddica atturrata'). Guarnite con un po' di origano o timo. Buon appetito!

Note

VARIANTE: se preferite, potete sostituire il pane grattugiato abbrustolito con ricotta salata o pecorino siciliano. Se decidete di gustare questa pasta fredda, potete anche aggiungere qualche cubetto di primo sale o di feta greca per rendere l'insalata di pasta un gustoso piatto unico.

L'ABBINAMENTO: Piatto dalla grande nota sapida con una cremosità che richiama delle bollicine. Non quelle di un vino ma quelle di una birra. Per questa ricetta, l'abbinamento proposto è con la birra Tifeo, prodotta a Sinagra, in provincia di Messina, dal Birrificio Epica. I suoi aromi dolci e fruttati bilanciano la sapidità generale di questo piatto.

Hai provato questa ricetta?
Se ti è piaciuta taggami su Instagram @sicilianicreativi

Hai già visto queste ricette?

14 commenti

Sandra 19 Settembre 2015 - 19:02

Sì, decisamente da provare! Giorni fa un’amica mi ha portato le orecchiette come regalo dalle sue vacanze in Puglia e nel tuo sito trovo sempre l’ispirazione giusta! Fantastico!

Reply
Ada Parisi 19 Settembre 2015 - 19:40

Grazie Sandra! Anche io ho comprato le orecchiette in Puglia e le ho utilizzate per questa ricetta, secondo me sono perfette! Mi dispiace solo che non le abbiamo inventate in Sicilia!!! Un abbraccio, Ada

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 14 Settembre 2015 - 07:31

…E io da brava “siciliana non di nascita ma di acquisizione”, adoro questi sapori, questi profumi e questo piatto semplice e delizioso nel cuore! 🙂
Un bacio grande Adina mia!
Elena

Reply
Ada Parisi 14 Settembre 2015 - 11:26

Ciao cara, ormai sei siciliana nello spirito tu! Un abbraccione anche al tuo adorabile e siculo maritino! Ada

Reply
Ale 13 Settembre 2015 - 20:26

Splendida ricetta cara Ada, sei sempre una conferma! i tuoi piatti sono una delizia per il palato.
Ti chiedo un piccolo aiuto, hai accennato al modo di conservare i pomodori secchi che anch’io amo e uso moltissimo (piccoli privilegi di chi vive al sud….), non ho capito bene se quando dici che li conservi con l’alloro e i capperi, intendi che sono comunque sott’olio o no. iI questo periodo si trovano facilmente quelli essiccati dai fruttivendoli perciò preferirei prepararli io piuttosto che acquistare quelli sottolio. Costano un botto e non sempre l’olio è di buona qualità… attendo tuoi preziosi suggerimenti, thanks! Ale

Reply
Ada Parisi 13 Settembre 2015 - 20:35

Ciao Ale! Si intendo che metto quelli secchi in un barattolo con capperi alloro aglio e copro di olio. Chiudo e conservo in frigo ma al massimo un mese. Se vuoi conservarli di più devi bollire i barattoli prima di chiuderli come da prassi!

Reply
Viola 11 Settembre 2015 - 06:04

Bellissima ricetta, la proverò. Seguo il tuo blog ormai da più di un anno e mi piace moltissimo.

Reply
Ada Parisi 11 Settembre 2015 - 10:56

Grazie davvero Viola, ❤️

Reply
edvige 10 Settembre 2015 - 13:19

Molto buono anche per me che non amo ne le melanzane ne il pomodoro essicato ma assieme ci voglio provare.
Grazie e buona giornata.

Reply
Ada Parisi 10 Settembre 2015 - 13:33

E’ il pane grattugiato tostato (o fritto) che amalgama i sapori, provalo e fammi sapere Edvige. Ti abbraccio cara

Reply
Salvatore 10 Settembre 2015 - 10:44

Buon giorno Ada . Oggi ci hai deliziato di un piatto eccellente per la semplicità e genuinità dei sui ingredienti mediterranei. La melanzana, i pomodori secchi e la “muddica atturrata”. Questo piatto racconta te stessa nella passione che hai per la cucina con i colori della Sicilia. Già prima di provarlo (la farò sabato in campagna con amici) so immaginare della sua bontà. Spolverizzerò pure assieme alla “muddica atturrata” della granella di mandorla “atturrata” o pistacchi di Bronte. Con i pistacchi sarà un’ esplosione di colori e di sapori. Salvatore

Reply
Ada Parisi 10 Settembre 2015 - 10:48

Grazie Salvatore! Un’ottima idea quella delle mandorle o dei pistacchi (io propenderei per questi ultimi)! Volendo, potresti anche sciogliere nell’olio una acciuga sottolio per avere una accentuata sapidità. Ed è vero, il fatto che i colori siano proprio i ‘nostri’ mi piace particolarmente. Ti abbraccio! Ada

Reply
Ferdi 10 Settembre 2015 - 09:27

Si vede che sei siciliana ed, oltretutto, innamorata delle sue buone cose.
Buonissima! senza altri commenti.
Ciao, Ada.
Ferdi

Reply
Ada Parisi 10 Settembre 2015 - 10:50

Penso, spero, che tutti i siciliani siano profondamente innamorati della Sicilia, e che come me soffrano a esserne lontani e soffrano a vederne lucidamente pregi e difetti. Grazie per l’attenzione che mi dedichi sempre. A presto, Ada

Reply

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web. * By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.