Pasta al tonno all’eoliana

Pasta al tonno alla eoliana, che in questa ricetta vi presento nella mia versione preferita: con il tonno fresco. La pasta alla eoliana è un primo piatto tipico della cucina siciliana; si tratta di un sugo rapidissimo a base di pesce fresco, caratterizzato dalla presenza di olive, capperi, pomodorini e prezzemolo. E’ un primo piatto velocissimo e molto gustoso, con tutti i profumi delle isole Eolie, di cui è originario. A me la pasta alla eoliana piace con la pasta corta, ma a Lipari si preparano in questo modo gli spaghetti, rigorosamente molto al dente. Il sugo all’eoliana nasce come preparazione fatta solo con le verdure, e dunque poverissima, ma è stato poi arricchito con l’aggiunta di pesce fresco, soprattutto tonno rosso o pescespada. Anche se ho mangiato a Vulcano una versione con le alici davvero deliziosa. Potete sostituire il tonno rosso con palamita, tonnetto alletterato o persino sgombro, più sostenibili del tonno rosso. E vi consiglio di usare tonno rosso solo se pescato a canna e se siete certi della provenienza mediterranea del pesce. Se volete potete guardare la video ricetta passo passo della pasta al tonno alla eoliana qui sul mio canale You Tube (al quale potete anche iscrivervi, se vi va) o sbirciare in fondo all’articolo, dove trovate il video. Non dimenticate di dare una occhiata a tutte le mie RICETTE SICILIANE e buona giornata!

PASTA AL TONNO ALLA EOLIANA (RICETTA SICILIANA)

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 300 grammi di tonno rosso in una sola fetta
  • 320 grammi di pasta corta
  • 15 pomodorini Piccadilly o Pachino
  • uno spicchio di aglio
  • olive verdi o nere in salamoia, quanto basta
  • capperi sottosale, quanto basta
  • prezzemolo fresco, quanto basta
  • un pezzetto di peperoncino
  • olio extravergine di oliva, quanto basta
  • sale e pepe, quanto basta

PROCEDIMENTO

La pasta al tonno alla eolina è semplicissima da preparare: potete cuocere il sugo mentre l’acqua per la pasta arriva ad ebollizione.

Per il sugo di tonno alla eolina: lavare i capperi per dissalarli. Denocciolare le olive e tagliarle a fettine. Lavare i pomodorini e tagliarli a metà (lasciatene qualcuno intero per un gioco di consistenze e forme). Tritare l’aglio finemente (se preferite, potete lasciarlo intero e rimuoverlo una volta rosolato) e rosolarlo in tegame con olio extravergine di oliva con un pezzetto di peperoncino. Aggiungere i pomodorini e saltare a fuoco vivace per qualche minuto, finché la buccia dei pomodori non si sarà leggermente raggrinzita. Aggiungere i capperi, le olive e il peperoncino: aggiustare di sale (non troppo perché olive e capperi sono salati) e cuocere pochi minuti: il sugo deve mantenere un sapore fresco.


Pasta al tonno alla eoliana

Tagliare il tonno a tocchetti e tritare finemente il prezzemolo: a fuoco alto, aggiungere al sugo il tonno e la metà del prezzemolo tritato e cuocere per altri 2 minuti, sempre a fuoco vivace. Il tonno deve restare roseo all’interno.

Lessare la pasta in abbondante acqua salata e scolarla al dente, lasciando da parte un poco dell’acqua di cottura: saltare la pasta nella padella con il sugo di tonno alla eoliana, aggiungendo se necessario poca acqua di cottura. Aggiungere il resto del prezzemolo tritato e servire la pasta al tonno alla eoliana immediatamente. Buon appetito!

L’ABBINAMENTO: per la pasta al tonno alla eoliana vi suggeriamo due abbinamenti, uno per chi preferisce restare in Sicilia e uno per chi ama esplorare. IL primo è un Alto Adige Chardonnay: Cardellino, di Elena Walch. Un vino bianco dal colore giallo paglierino intenso, che profuma di fiori bianchi (tiglio). Al palato è fresco e sapido, di buona struttura. Ottimo anche se bevuto dopo qualche anno di affinamento in bottiglia. Se preferite restare in Sicilia, vi suggeriamo un eoliano. Un Salina Igt bianco, prodotto con le uve Insolia e Catarratto dall’azienda Hauner, che ha i suoi vigneti proprio nell’isola di Salina: un vino fresco, ben sapido, dai profumi di agrumi e frutta esotica.


Pasta al tonno alla eoliana

Dai una occhiata anche a...

20 comments

Lady jeanette 22 Settembre 2016 at 10:08

Questa ricetta è perfetta per questa sera!
Questa sera viene una mia amica a trovarmi e volevo farle un piatto di pesce senza cipolla perché è intollerante, ed ecco trovata una fantastica ricetta!

Reply
Ada Parisi 22 Settembre 2016 at 11:23

Grazie! Spero davvero che vi piaccia, è uno dei simboli della tradizione siciliana! Se non trovi il tonno puoi usare palamita, ricciola, pesce spada, perfino tocchetti di orata o branzino! Un caro saluto, Ada

Reply
Sue 20 Giugno 2016 at 20:11

Hi Ada,
I very much liked your recipe. I shared it on Gourmicious World Popular Recipes blog, crediting you and your website.
http://gourmicious.com/aeolian-pasta-with-fresh-tuna-with-wine-matching/
Thanks for such a nice recipe,
Cheers

Reply
Ada Parisi 21 Giugno 2016 at 10:54

I have seen your web site, is so nice! Thank you very much for appreciating my recipe and for the credits! Have a nice day, cheers! Ada

Reply
Ilaria 2 Luglio 2015 at 11:55

Ciao,
la mia collega ha sperimentato ieri sera la ricetta ed è rimasta soddisfattissima. Io la proverò nei prossimi giorni.
Grazie mille, Ada!
Ciao 🙂

Reply
Ada Parisi 2 Luglio 2015 at 11:56

Ilaria grazie a te e alla tua collega! Un abbraccio e buona estate!!! Ada

Reply
Ilaria 2 Luglio 2015 at 11:58

anche a te!!! 🙂

Reply
Ada Parisi 2 Luglio 2015 at 11:59

🙂 Un abbraccione!!!

Reply
Morgan 26 Dicembre 2014 at 11:28

Provate ad aggiungere il tonno fresco tagliato a dadini di max. 1 x 1 cm alla fine del processo di mantecatura della pasta con il sugo, mettendolo in pentola fuori dal fornello . Si cuoce cosi solo leggermente con il calore della pasta. E’ finto!
Il tonno fresco più lo si aggiunge prima e più saprà di tonno e renderà più saporito un sugo già ottimo, in questo caso pezzi più grossi di tonno sono fenomenali.

Reply
Siciliani creativi in cucina 26 Dicembre 2014 at 20:42

Ciao! Proverò sicuramente, appena il tonno fresco sarà di stagione! Grazie e torna a trovarmi! Ada

Reply
Lucio 25 Ottobre 2014 at 16:08

provata, ma con linguine, ed e’ assolutamente fantastica! E’ stato un successo inaspettato per me!
Complimenti!

Reply
Siciliani creativi in cucina 25 Ottobre 2014 at 23:25

Ciao Lucio, benvenuto sul mio blog! Sono felicissima che la pasta all’eoliana ti sia piaciuta, è un piatto tradizionale ma molto saporito e in Sicilia è molto richiesto. Un caro saluto e, spero, alla prossima! Ada

Reply
daniela 28 Luglio 2014 at 13:06

non ho provato ancora nulla ma mi convincono vi farò sapere 🙂

Reply
Siciliani creativi in cucina 28 Luglio 2014 at 14:39

Ciao Daniela, allora grazie di cuore per la fiducia. Aspetto un resoconto delle ricette che proverai. Buona giornata, Ada

Reply
Claudia 2 Ottobre 2013 at 09:34

Ciao Ada, tutto bene?
Fatta ieri sera e…grandissimo successo anche tra i figli che non possono definirsi amanti del pesce…!!!
Grazie!!!
Buona giornata

Reply
Siciliani creativi in cucina 2 Ottobre 2013 at 12:40

Ciao Claudia! Che bello, che felicità!!! Grazie non solo di averla rifatta, ma di avermelo detto. Un abbraccio, Ada

Reply
Rebecka 19 Agosto 2013 at 08:59

Buonissima. La preparo spesso d’estate e confesso, anche d’inverno…Ignoravo fosse preparazione tipica delle Eolie.
C’è tutto il profumo del Mediterraneo, quello antico, quello meraviglioso!

Reply
Siciliani creativi in cucina 19 Agosto 2013 at 11:09

Ciao Rebecka e benvenuta sul nostro blog. E’ vero: questo condimento profuma di Mediterraneo e la cosa più bella è proprio variare i tipi di pasta. In questo caso abbiamo scelto una pasta (i bombardoni) che abbiamo utilizzato per una ricetta con la mozzarella di bufala che ci ha dato tante soddisfazioni. La puoi rivedere qui: https://www.sicilianicreativiincucina.it/?p=2416 grazie molte. a presto. Ada

Reply
annaferna 19 Agosto 2013 at 07:35

eccellente
mi sembra quasi di sentirne il sapore!!!
bacio

Reply
Siciliani creativi in cucina 19 Agosto 2013 at 11:13

Ciao Anna, sempre gentilissima. E’ un piatto freschissimo e gustosissimo. Naturalmente con un buon vino bianco delle Eolie. Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.