Home » Pasta al ragù di finocchi

Pasta al ragù di finocchi

Ricetta vegana, gustosa e semplice

by Ada Parisi
5 min read
Pasta al ragù di finocchi

Avete mai provato la pasta al ragù di finocchi? Vi assicuro che la ricetta di questo primo piatto vegano è assolutamente da salvare. In pratica si procede come per un normale ragù, ma ovviamente al posto della carne ci sono i finocchi. La ricetta è semplice e veloce da preparare. Dovete solo attendere che i finocchi diventino morbidissimi. Guardate il procedimento e il risultato finale nella VIDEO RICETTA sul mio canale YouTube.  Il soffritto, il vino per sfumare, il concentrato di pomodoro, le spezie e una lunga cottura danno un risultato davvero eccezionale. Il ragù di finocchi è aromatico, fresco ma saporito. Una bella alternativa a un altro ragù vegano che amo molto, IL RAGU’ DI LENTICCHIE. Che, a mio parere, non fa  rimpiangere il ragù tradizionale.

Nel sugo ho messo questi ingredienti: alloro, chiodi di garofano e pepe nero. Ma se amata il gusto piccante potete aggiungere anche un pizzico di peperoncino. Ho completato tutto con pane fritto in olio extravergine di oliva, in linea con l’idea di un sugo vegano. Ma mia zia, che probabilmente non ha idea di cosa voglia dire “vegano”, condisce questa pasta con abbondante pecorino grattugiato.

Ricette golose e leggere con i finocchi

Visto che siamo in stagione di finocchi, perché non approfittare? Quindi, date una occhiata anche alle mie ricette preferite con i finocchi: FINOCCHI AL GRATIN, FINOCCHI IN AGRODOLCE, INSALATA DI FINOCCHI E ARANCE, INSALATA DI FINOCCHI, RADICCHIO E SALMONE AFFUMICATO e la VELLUTATA DI FINOCCHI E VONGOLE CON PANNA ACIDA. Buona giornata.

Pasta al ragù di finocchi

PASTA AL RAGU' DI FINOCCHI

Porzioni: 4 Preparazione: Cottura:
Nutrition facts: 250 calories 20 fat
Rating: 5.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

3 finocchi

50 grammi di concentrato di pomodoro

una carota piccola

una costa di sedano

una cipolla

olio extravergine di oliva, quanto basta

sale e pepe, quanto basta

una foglia di alloro

un chiodo di garofano

qualche grano di pepe nero

150 millilitri di vino bianco

brodo vegetale, quanto basta

320 grammi di pasta corta

pane grattugiato, quanto basta

Procedimento

Pasta al ragù di finocchi

La ricetta del ragù vegano di finocchi è davvero semplice da preparare, come vedete in questa breve VIDEO RICETTA. Tra l'altro, potete preparare questo sugo con uno o due giorni di anticipo e conservarlo in frigorifero.

Tritare finemente sedano, carota e cipolla. Affettare i finocchi a fette molto sottili. Potete usare anche una mandolina: durante la cottura vedrete che diventeranno così morbido da disfarsi.

Rosolare sedano, carota e cipolla in olio extravergine di oliva per una decina di minuti. Mescolare spesso e a fuoco molto basso. Se volete aggiungere del peperoncino è il momento giusto. Aggiungere l'alloro, il pepe e il chiodo di garofano, poi i finocchi. Rosolare anche i finocchi per qualche minuto, poi unire il concentrato di pomodoro e mescolare bene.

Aggiungere il vino bianco (o rosato) e lasciare sfumare la parte alcolica. Poi, unire un bicchiere di brodo, regolare di sale, coprire e cuocere per un'ora e trenta o finché i finocchi non sono diventati morbidi. Eventualmente, qualora il sugo si asciugasse troppo, potete aggiungere ancora un po' di brodo vegetale.

Tostare il pane grattugiato in poco olio extravergine finché non diventa dorato. Lessare la pasta in abbondante acqua salata. Scolare la pasta al dente. Saltare la pasta in padella con il ragù di finocchi, aggiungendo se necessario un po' di acqua di cottura. Servire la pasta completando il piatto con il pane grattugiato tostato (muddica atturrata, in siciliano) e buon appetito!

Hai provato questa ricetta?
Se ti è piaciuta taggami su Instagram @sicilianicreativi

Hai già visto queste ricette?

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web. * By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.