Fresine con ricotta , noci e radicchio tardivo Igp

Pasta con ricotta, noci e radicchio tardivo. Oggi un primo piatto facile, rapido e gustoso: un salva pranzo o salva cena che non vi farà rimpiangere preparazioni più complesse. La ricotta e le noci avvolgono le fresine (una sorta di linguine un po’ più grandi) con una crema saporita e aromatica, il radicchio resta croccante e ha una nota dolce e lievemente acidula (dovuta al vino con cui viene sfumato), il pane fritto dà quel tocco in più, croccante e gustoso. I tempi di preparazione: 15 minuti netti. E secondo me è un primo piatto di stagione perfetto anche per una cena veloce tra amici. Io ho utilizzato una pasta lunga, ma effettivamente credo che questo piatto renderebbe benissimo anche con rigatoni, mezzemaniche o casarecce. Se vi state chiedendo il perché di tante ricette con il radicchio tardivo rosso di Treviso Igp, è perché sono stata in una azienda che lo produce e lo vende on line e me ne sono stati regalati 3 chili, quindi mi sono sbizzarrita per utilizzarli al meglio. E ho scoperto che il radicchio tardivo, che ho sempre mangiato crudo o tutt’al più in un risotto, è invece estremamente versatile. E poi, fino ad aprile, è di stagione: un motivo in più per acquistarlo! Approfitto per segnalarvi, nel caso in cui l’aveste perso, articolo e video sulla produzione del radicchio tardivo Igp e la ricetta della confettura di radicchio e arance, che è davvero buona. Buona giornata!

Fresine con ricotta , noci e radicchio tardivo Igp

Ingredienti per 4 persone:

  • 360 grammi di fresine (linguine o la pasta che preferite)
  • un cespo di radicchio rosso tardivo di Treviso Igp
  • uno scalogno
  • pochissimo vino bianco
  • gherigli di noci, quanto basta
  • 400 grammi di ricotta di pecora
  • sale e pepe, quanto basta
  • timo al limone, quanto basta
  • Parmigiano Reggiano Dop grattugiato, quanto basta
  • 2 fette di pane casareccio
  • olio extravergine di oliva, quanto basta

Tritare non troppo finemente i gherigli di noce. Lavare il radicchio con cura e tamponarlo con carta assorbente, quindi tagliarlo finemente. Tritare lo scalogno.

Rosolare lo scalogno in un tegame fino ad appassimento in olio extravergine di oliva, quindi aggiungere il radicchio e qualche fogliolina di timo. Saltare per 2-3 minuti a fuoco alto sfumando con pochissimo vino bianco. Aggiustare di sale e pepe. Mettere da parte.

Rosolare il pane in un filo di olio extravergine di oliva.

Lessare la pasta in abbondante acqua salata.

Lavorare la ricotta con una spatola fino ad ottenere una crema (se necessario, passarla al setaccio). Aggiungere le noci tritate e il Parmigiano Reggiano Dop grattugiato e tanta acqua di cottura quanta necessaria per ottenere un composto cremoso e omogeneo.

Scolare la pasta al dente e mantecarla in tegame con la ricotta e le noci, quindi unire parte del radicchio.

Servire le fresine ricotta e noci guarnendo il piatto con il radicchio saltato e le briciole di pane fritto. Servire immediatamente. Buon appetito!

L’ABBINAMENTO: Sentori di frutta fresca a bacca rossa e di fiori bianchi, gusto vivace e fresco con una piacevole sapidità. Il Rosato del Salento 12 e mezzo della cantina Varvaglione (a Leporano, in provincia di Taranto) è il nostro abbinamento per questa ricetta, che ha una lieve tendenza dolce, data dall’insieme combinato di ricotta e di radicchio. Questo rosato è leggermente mosso, grazie a una aggiunta di anidride carbonica nella fase di vinificazione. Un elemento del vino che contrasta la grassezza della ricotta. Va servito a una temperatura intorno ai 10 gradi.

Dai una occhiata anche a...

4 comments

Mila 12 Aprile 2018 at 11:05

Complimenti un primetti davvero invitante!!!!

Reply
Ada Parisi 12 Aprile 2018 at 11:51

Ma grazie Mila! E poi è pronto in 5 minuti! un abbraccio, Ada

Reply
elisabetta 21 Febbraio 2018 at 13:21

Bellissima ricetta, volevo dirti, se al posto delle noci vanno bene anche i pistacchi, conoscendo la mia proverbiale golosità le preparerò entrambi.
Grazie
Un bacione
Elisabetta

Reply
Ada Parisi 21 Febbraio 2018 at 13:24

Ciao Elisabetta! Grazie, è un primo buono ma proprio facile facile e certo, puoi usare i pistacchi o entrambi, come preferisci! Un caro saluto, Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.