Parmigiana di zucca

Parmigiana di zucca. No, non ho un orto enorme che produce zucche, ma adoro le zucche in ogni modo: questa ricetta si aggiunge quindi oggi alle altre decine di piatti a base di zucca (in home page trovate anche uno speciale con tutte le ricette), pronta per deliziarvi con il suo gusto e la sua facilità di preparazione. Per preparare la parmigiana di zucca (spero non rimanga deluso chi si aspettava qualche ricetta per Halloween, io odio questa festa) ho usato lo stesso metodo che ho utilizzato per la parmigiana di patate, ovvero l’ho preparata con la zucca cruda, tagliata a fettine molto molto sottili. Ho messo un poco di pane grattugiato sul fondo della pirofila, per assorbire l’eventuale umidità in eccesso, e ho fatto la parmigiana alternando strati di zucca, pancetta arrotolata prima rosolata in padella, scamorza filante, Parmigiano Reggiano Dop e salvia. Il risultato? Un piatto saporitissimo, con una croccantissima crosticina gustosa che ha quasi il gusto della parmigiana classica con il pomodoro. Vi assicuro che anche io mi sono stupita della bontà della parmigiana di zucca, che è piaciuta a tutti, anche a chi in famiglia (mio padre su tutti), odia cordialmente la zucca. Ovviamente potete variare il ripieno mettendo prosciutto cotto, anche affumicato, o altri tipi di formaggio, ma la pancetta è un abbinamento perfetto, perché con il suo sale contrasta la dolcezza della zucca. Mi raccomando, preparatela con un giorno di anticipo, come fate per la tradizionale parmigiana di melanzane. Correte a provarla! Buona giornata!

PARMIGIANA DI ZUCCA (ricetta facile)

Print This
PORZIONI: 6 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 1 chilogrammo di zucca rossa (peso netto, senza semi e buccia)
  • 120 grammi di pancetta arrotolata (coppata) affettata sottilmente
  • pane grattugiato, quanto basta
  • salvia, quanto basta
  • sale e pepe, quanto basta
  • 250 grammi di scamorza o provola
  • Parmigiano Reggiano Dop, quanto basta
  • burro o olio extravergine di oliva, quanto basta

PROCEDIMENTO

Parmigiana di zucca

Per preparare la parmigiana di zucca, affettare la zucca sottilmente (3-5 millimetri al massimo). Tagliare a dadini il formaggio. Imburrare una pirofila, o se preferite ungerla con poco olio extravergine di oliva e cospargerla con un po’ di pane grattugiato.

Rosolare la pancetta in una padella senza altri grassi, finché non sarà croccante. Non saltate la fase di rosolatura della pancetta, perché è necessaria sia per eliminare un po’ di grasso in eccesso, sia per valorizzare la nota sapida e gustosa della pancetta, che poi a sua volta esalterà la dolcezza della zucca.

Distribuire nella pirofila uno strato di fette di zucca, salando pochissimo, poi uno di scamorza, uno strato di formaggio. Aggiungere qualche foglia di salvia e cospargere di Parmigiano Reggiano Dop. Proseguire con un altro strato di zucca e fino ad esaurimento degli ingredienti. Io, solitamente, faccio tre strati di parmigiana di zucca. Completare l’ultimo strato con qualche fiocchetto di burro (o spennellate con poco olio extravergine di oliva), parmigiano reggiano Dop grattugiato e qualche foglia di salvia. Se vi piace, potete mettere in ogni strato anche un po’ di pepe nero macinato fresco.

Preriscaldare il forno a 180 gradi statico, coprire la parmigiana di zucca con un foglio di carta alluminio e cuocere in forno già caldo per 25 minuti. Poi rimuovere l’alluminio e proseguire la cottura per altri 15 minuti o finché la superficie della parmigiana di zucca non sarà ben gratinata. Per essere certi che la parmigiana di zucca sia cotta, punzecchiarla fino in fondo con una forchetta: la zucca deve essere tenera. Vi suggerisco di preparare la parmigiana di zucca con un giorno di anticipo, esattamente come si fa per la parmigiana classica: i sapori si amalgameranno e la vostra parmigiana di zucca sarà ancora più gustosa. Riscaldatela leggermente prima di servire. Buon appetito!

L’ABBINAMENTO: “Per Sé”, Lago di Caldaro classico superiore Doc (annata 2017) prodotto dalla cantina Elena Walch. Un rosso ottenuto dal vitigno “Schiava”, un’uva autoctona dell’Alto Adige, con grandi e intensi profumi di frutta rossa e di viola, molto facile da bere, fresco e con toni lievemente speziati. Un prodotto che, grazie alla sua acidità, ha le caratteristiche di invecchiare per alcuni anni.

 

Parmigiana di zucca: si prepara con la zucca cruda  e, grazie alla pancetta e al formaggio filante, ha un gusto unico
Parmigiana di zucca: si prepara con la zucca cruda  e, grazie alla pancetta e al formaggio filante, ha un gusto unico

Dai una occhiata anche a...

12 comments

Emma 5 novembre 2018 at 17:02

Potrei sostituire speck al posto della pancetta sempre prima rosolata? Grazie per la risposta

Reply
Ada Parisi 5 novembre 2018 at 21:49

Certamente, tagliato sottile perché tende a indurire. Un caro saluto e fammi sapere, Ada

Reply
IRENE 30 ottobre 2018 at 19:52

bella proprio Ada e sembra buonissima!!! La proverò di certo

Reply
Ada Parisi 31 ottobre 2018 at 14:55

Grazie Irene! Allora aspetto notizie! Ada

Reply
Luciana 30 ottobre 2018 at 15:25

Cara Ada, seguo con grande entusiasmo le tue ricette. Amo la zucca e la preparo in tantissimi modi, qui in Veneto abbiamo della materia prima meravigliosa.
Ho proprio una zucca di Sant’Erasmo che farò seguendo questa splendida ricetta. Ho un solo dubbio: il tempo di cottura, mi sembra poco.
Hai usato una mandolina per affettare la zucca?
Grazie
Luciana

Reply
Ada Parisi 30 ottobre 2018 at 15:34

Ciao Luciana, grazie di cuore per le tue parole. Si, ho usato una mandolina, le fettine devono essere veramente sottili, non oltre i 3 millimetri sarebbe l’ideale. D’altra parte, se tagli la zucca un po’ più spessa, devi solo cuocerla un po’ di più. Per questo dico sempre di infilare una forchetta, per verificare che la zucca sia tenera. MI fai sapere?

Reply
Luciana 30 ottobre 2018 at 15:36

certamente!
Grazie e a presto
Luciana

Reply
Ada Parisi 31 ottobre 2018 at 14:55

Luciana, grazie a te davvero

Reply
Luciana 18 novembre 2018 at 23:35

Ciao Ada, sempre a proposito di parmigiana di zucca: posso farla, cuocerla e surgelarla e passarla in forno (scongelata) 10 minuti prima di servirla? Grazie sempre
Luciana

Ada Parisi 19 novembre 2018 at 11:07

Ciao Luciana! Guarda, secondo me si, puoi farlo tranquillamente. La scongeli in frigorifero per tutta la notte e poi la passi in forno preriscaldato a 180 gradi per 10 minuti. Fammi sapere, e grazie a te. Ada

elisabetta corbetta 30 ottobre 2018 at 09:30

Spettacolare
Grazie
Un bacione

Reply
Ada Parisi 30 ottobre 2018 at 15:35

Elisabetta, sempre grazie per la tua attenzione

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.