Pancakes di avena con salmone e panna acida

Pancakes salati di avena, con salmone e panna acida. Allora, vedo dappertutto foto di pancakes, quasi sempre dolci. Premetto che non li amo in versione dolce perché con gelato o sciroppi diventano molli e pastosi (e l’unica ricetta dolce che mi piace ancora non l’ho pubblicata, ma prima o poi la vedrete su questi schermi), li trovo però sfiziosi in chiave salata. Per questo ho deciso di proporvi questa ricetta, facilissima e velocissima, che vi farà portare in tavola un piatto unico tutto sommato abbastanza leggero e molto personalizzabile. Ho usato un misto di farina normale e farina di avena, che regala ai pancakes un sapore diverso, più complesso e piacevole e li ho guarniti con radicchio tardivo, salmone affumicato, panna acida e uova di salmone. Sono buoni tiepidi (non preparateli in anticipo perché il gusto verrà penalizzato), e se non vi piace il salmone potete provare infinite varianti: prosciutto e mozzarella, roastbeef e insalata… Insomma, basta usare la fantasia. Vi consiglio di farcirli sempre utilizzando anche dell’insalata e una salsa mai troppo liquida (senape, maionese, allo yogurt). Buona giornata!

Ingredienti per 2 persone:

  • 60 grammi di farina di avena
  • 60 grammi di farina 00
  • un cucchiaino di lievito (neutro o per impasti salati)
  • sale e pepe, quanto basta
  • 120 millilitri di latte intero
  • 1 uovo
  • 30 grammi di burro non salato
  • burro o olio per la cottura, quanto basta
  • 200 grammi di salmone affumicato
  • 250 millilitri di panna liquida fresca
  • il succo di un limone piccolo
  • uova di salmone (facoltativo)
  • 1 radicchio tardivo
  • olio extravergine di oliva, quanto basta

pancakessalati2

Almeno 6-8 ore prima preparare la panna acida: mettere in una ciotola la panna, il sale e il succo di limone, mescolare bene, coprire con pellicola per alimenti e fare riposare a temperatura ambiente finché la panna non si sarà inspessita diventando densa, quindi conservare nel frigorifero.

Lavare il radicchio, tagliarlo a pezzetti e condirlo con olio extravergine di oliva e sale.

Setacciare in una ciotola i due tipi di farina, quindi aggiungere il lievito, sempre setacciato. Separare il tuorlo dall’albume e mettere quest’ultimo da parte. Sciogliere il burro (a bagnomaria o al microonde) e metterlo in una ciotola. Unire al burro il latte, un pizzico di sale, un po’ di pepe nero macinato fresco e il tuorlo d’uovo, quindi sbattere con una frusta fino a ottenere un liquido omogeneo. Aggiungere il liquido alla farina, sempre sbattendo con una frusta fino a ottenere un composto liscio, denso e vellutato. Montare a neve l’albume e unirlo alla pastella mescolando con una spatola, con un movimento dall’alto verso il basso in modo da non smontare il composto. Fare riposare il composto, coperto da pellicola per alimenti, per 30 minuti.

Ungere con poco burro (o olio extravergine se preferite) una padella e, quando sarà calda, versarvi il composto a cucchiaiate (due cucchiaiate circa per ogni pancakes) e cuocere a fuoco medio finché la superficie non inizia ad asciugarsi e non compaiono piccole bollicine, quindi girare il pancake, che sarà ben dorato, e cuocere dall’altra parte fino a doratura. I pancakes devono essere dorati ma morbidi, quindi fate attenzione a non cuocerli troppo.

Alternare strati di pancaker, insalata di radicchio e salmone affumicato, terminando il piatto con una abbondante cucchiaiata di panna acida e le uova di salmone. Servite immediatamente. E buon appetito!

Dai una occhiata anche a...

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.