Pallotte cacio e uova (ricetta abruzzese)

Pallotte cace e ova (cacio e uova). Una golosissima ricetta abruzzese che ho gustato la prima volta nel meraviglioso ristorante di Peppino Tinari a Guardiagrele, Villa Maiella: sono una amante del formaggio, del pomodoro e delle polpette e questo piatto antico non poteva non colpirmi. Da allora, ogni volta che in un ristorante ho trovato le pallotte cace e ova le ho sempre ordinate, trovandole sempre buone, ma mai all’altezza di quelle di Peppino Tinari. Per fortuna, ho un bel libro di cucina scritto dallo stesso Tinari, in cui si trova la sua ricetta, che è quella che vi lascio oggi. Il piatto è povero, perché fatto solo con uova, formaggio, pane raffermo e pomodoro, ma altamente calorico. Soprattutto tenendo conto del fatto che di queste polpette diventerete dipendenti in pochi secondi. E’ facile amarle, è difficile fermarsi dal mangiarle. Vi consiglio di preparare le pallotte cace e ova con qualche ora di anticipo, perché assorbiranno meglio il sugo e la consistenza diventerà assolutamente perfetta. Quanto ai formaggi, Tinari indica un pecorino abruzzese e un semistagionato di mucca: io ho usato un caciocavallo molisano. La raccomandazione è di grattare i formaggi a mano, perché con la macchina usata dal salumiere vengono grattati troppo finemente e la consistenza finale delle polpette ne risente. Non mettete sale nell’impasto delle polpette cace e ova: la mia non è una dimenticanza, vedrete che sono già molto saporite grazie ai formaggi. Spero che proverete a prepararle, sono certa che le amerete, sia voi sia i vostri bambini. Se cercate altre idee per polpette buone e semplici, di tutti i tipi, date una occhiata a tutte le mie RICETTE DI POLPETTE. Buona giornata!

PALLOTTE CACE E OVA (ricetta abruzzese)

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • PER LE PALLOTTE:
  • 150 grammi di pecorino grattugiato a mano
  • 250 grammi di formaggio vaccino semistagionato grattugiato a mano (io ho usato un caciocavallo)
  • 3 uova
  • pepe nero macinato fresco (facoltativo)
  • 100 grammi di pane raffermo
  • latte, quanto basta
  • uno spicchio piccolo di aglio rosso di Sulmona
  • prezzemolo tritato, quanto basta
  • olio extravergine di oliva o di semi di arachidi per friggere, quanto basta
  • PER IL SUGO:
  • 300 grammi di polpa di pomodoro
  • uno spicchio di aglio rosso di Sulmona
  • un cipollotto fresco
  • basilico (in stagione), quanto basta
  • 200 millilitri di brodo vegetale caldo
  • olio extravergine di oliva, quanto basta
  • sale, quanto basta

PROCEDIMENTO

Pallotte cace e ove

Per le polpette cace e ova. Mettere il pane a bagno nel latte per 5 minuti. Tritare finemente l’aglio e il prezzemolo. Mettere in una ciotola capiente le uova e sbatterle leggermente con l’aglio e il prezzemolo tritati, quindi unire il pane scolato e ben strizzato e i due tipi di formaggio. Impastare fino a ottenere un composto omogeneo e consistente. Coprire con pellicola per alimenti a contatto e riporre in frigorifero per un’ora circa.

Trascorso il tempo di riposo, formare con le mani inumidite delle polpette grandi quanto una pallina a ping pong. Friggere le polpette cave e ova in abbondante olio extravergine di oliva (un fruttato leggero) o in olio di semi di arachide a una temperatura di 130-140 gradi circa. Si tratta di una temperatura inferiore a quella normale della frittura, che avviene a circa 160 gradi, perché queste polpette devono restare leggermente dorate all’esterno ma cuocere all’interno, in modo da rimanere morbide e ben alveolate. Scolare le pallotte cacio e uova dalla frittura e mettere su carta assorbente.

Per il sugo . Mettere abbondante olio extravergine di oliva in un tegame, meglio se di coccio, aggiungere lo spicchio di aglio schiacciato e la cipolla tritata finemente e fare scaldare a fuoco dolce, fino a sentire il profumo dell’aglio e della cipolla. Eliminare l’aglio e aggiungere la polpa di pomodoro e, se è in stagione, il basilico. Aggiungere il sale. Rosolare e cuocere per 10 minuti, quindi aggiungere le polpette di uova e formaggio fritte e coprire con il brodo vegetale. Cuocere per altri 10 minuti e aggiustare eventualmente di sale. Servire le polpette cace e ova calda, con il loro sugo e abbondante pane casareccio. Buon appetito!

Dai una occhiata anche a...

4 comments

Luciana Agostinis 4 Aprile 2018 at 22:32

Cara Ada, non vedo l’ora di provare questa gustosa ricetta: consigli un pane tipo pugliese per fare le polpette? Qui al nord non sarà facile trovare i formaggi giusti ma ci proverò.
Grazie e complimenti
Luciana

Reply
Ada Parisi 4 Aprile 2018 at 23:05

Ciao Luciana, benvenuta! Si un pane casareccio e corposo è sicuramente la scelta migliore. Quanto ai formaggi, sceglili stagionati: un caciocavallo, un provolone, un pecorino sardo… troppo freschi no perché in frittura fonderebbero. Fammi sapere!

Reply
elisabetta 4 Aprile 2018 at 19:42

Ottima ricetta che sicuramente proverò

Reply
Ada Parisi 4 Aprile 2018 at 23:03

Grazie Elisabetta!!!! Attendo un tuo parere!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.