Orecchiette al cavolo nero

Pasta con il cavolo nero. Un primo piatto leggero, sano e davvero gustoso, perché aglio, olio, cipolla, peperoncino e due acciughe sono in grado di valorizzare al meglio il gusto del cavolo nero. E se vi dicessi che si prepara anche in 10 minuti? Il cavolo nero, o cavolo toscano, è uno dei miei ortaggi invernali preferiti. Le sue virtù sono molte e sicuramente già le conoscete: è un concentrato di vitamine, antiossidanti, sali minerali ed uno dei più potenti anti cancro in natura. Perfetto nelle zuppe e nelle minestre (provate quella strepitosa con patate, pane e cavolo nero), a me piace anche in versione pesto crudo con frutta secca oppure semplicemente lessato con le patate e ripassato in padella. Oggi ve lo propongo in un velocissimo condimento per la pasta, orecchiette per la precisione: basta sbollentarlo e saltarlo in padella, aggiungere pecorino e pane fritto e avrete un primo piatto degno di un re, ve lo garantisco. Ovviamente, omettendo le acciughe avrete un meraviglioso piatto vegetariano di orecchiette con il cavolo nero. Avevo anticipato la pasta con il cavolo nero  sul mio profilo Instagram e ho deciso di pubblicarla anche qui sul sito perché ha avuto molto successo e in tanti mi hanno chiesto dosi e procedimento (facilissimo!), quindi provatela e fatemi sapere!

PASTA CON IL CAVOLO NERO (ricetta facilissima)

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 360 grammi di orecchiette (o la pasta corta che preferite)
  • 600 grammi di cavolo nero
  • 1 peperoncino
  • 2 spicchi di aglio
  • un cipollotto fresco o uno scalogno
  • 8 filetti di acciughe sottolio
  • sale e pepe, quanto basta
  • olio extravergine di oliva, quanto basta
  • pecorino grattugiato Dop, quanto basta
  • 1 fetta di pane casareccio

PROCEDIMENTO

Orecchiette al cavolo nero

Per preparare la pasta con il cavolo nero dovete pulire il cavolo nero tirando le foglie verso il basso per staccarle dal gambo, che è duro e fibroso. Lavarle con cura sotto l’acqua corrente e sbollentarle per 3-4 minuti in acqua leggermente salata. Scolarle e tagliarle grossolanamente al coltello.

Pulire e tritare finemente l’aglio e la cipolla (o se preferite gettare l’aglio potete utilizzarlo in camicia). Mettere in un tegame olio extravergine di oliva (non siate tirchi), l’aglio e il cipollotto fresco tritato. Scaldare a fuoco bassissimo e, quando l’olio inizierà a sfrigolare, aggiungere il peperoncino e le acciughe. Rosolare, sempre a fuoco basso, finché le acciughe non si saranno sciolte nell’olio caldo, quindi unire il cavolo nero. Cuocere per qualche minuto, in modo che il cavolo nero si insaporisca.

Tritare finemente il pane (potete anche frullarlo con il mixer) e saltarlo in padella con un filo di olio extravergine di oliva.

Lessare la pasta in abbondante acqua salata e scolarla al dente, mettendo da parte un po’ dell’acqua di cottura. Saltare le orecchiette con il sugo di cavolo nero, aggiungendo tanta acqua di cottura quanta necessaria, quindi mantecare con un po’ di pecorino grattugiato. Servire immediatamente le orecchiette con il cavolo nero guarnendo il piatto con un altro po’ di pecorino grattugiato e le briciole di pane fritto. Buon appetito!

L’ABBINAMENTO: Colore giallo paglierino, profumi di albicocca, pesca e agrumi. E’ il Kerner, una specialità della Valle Isarco: un vino bianco fresco, acidulo, brillante e molto piacevole. Abbiamo scelto quello prodotto dalla Cantina dell’Abbazia di Novacella, in Alto Adige, dove il vitigno aromatico Kerner fu introdotto negli anni Novanta. Provatelo con questa ricetta e siamo sicuri che non vi deluderà.

Dai una occhiata anche a...

4 comments

elisabetta corbetta 8 Gennaio 2019 at 08:47

Super gustose e molto sane.
Grazie
Un bacione

Reply
Ada Parisi 8 Gennaio 2019 at 10:35

…e soprattutto facili da fare

Reply
Paola Damiani 8 Gennaio 2019 at 07:37

Che spettacolo. Sei sempre bravissima!

Reply
Ada Parisi 8 Gennaio 2019 at 10:35

ciao Paola, grazie. gentilissima

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.