Natale 2018, il menu gourmet

Vi giuro, questo è l’ultimo dei menu per le feste del 2018: è il menu creativo, quello che io definisco “gourmet” e che prevede piatti un po’ più elaborati. Ovviamente vi consiglio di scegliere questo menu solo per poche persone, a mio parere sei persone è il numero massimo ipotizzabile. Ho deciso di dare spazio a un menu di terra e mare insieme, con due antipasti sfiziosi e non troppo pesanti, due primi piatti (uno di pasta fresca e un risotto), un secondo di carne e un dolce semplice ma elegante. Se non trovate ciò che vi interessa, leggete anche i menu che ho pubblicato nei giorni scorsi: il menu vegetariano, il menu di carne, il menu tradizionale di pesce, il menu facile ed economico e il menu siciliano. Come sempre, vi consiglio di dare una occhiata anche al menu gourmet del Natale 2017, potreste trovare qualche cosa che vi ispira. A questo punto non mi resta che augurarvi buon Natale!

Cominciamo dall’antipasto del menu gourmet: vi propongo un piatto facile, un antipasto leggero, quindi non preoccupatevi. L’abbinamento però è sfizioso ed insolito: crema di finocchi con vongole e panna acida al limone.


Vellutata di finocchi e vongole

Il secondo antipasto è per intenditori: non è dolce e non è salato, ma un misto delle due cose. Bignè al gorgonzola con pere caramellate al vino Passito. Un antipasto particolare, da gustare con un vino dolce, per stupire gli ospiti e stuzzicarli.

Bignè al gorgonzola dolce Dop, pere e caramello al passito

Per i primi piatti vi do un po’ di lavoro perché vi consiglio un primo a base di pasta fresca, dei tortelli di ricotta affumicata e mosto cotto (sapa): un gusto particolare, morbido e delicato ma con grande personalità.


Tortelli diricotta affumicata e mosto cotto

Non poteva mancare, come sempre nei miei menu, un risotto: ve ne suggerisco uno di gran classe, il risotto allo Champagne e melograno. Ovviamente, vi consiglio di usare uno Champagne e servirlo con il risotto per gustarlo al meglio, ma se preferite vi lascio delle alternative meno costose da utilizzare. Essendo un risotto lo dovete fare espresso, quindi organizzatevi.


Risotto allo Champagne e melograno

Il secondo piatto che vi consiglio è semplice ma raffinato: un filetto di maiale, tenero e succoso, servito su una purea di rape e accompagnato da verdure croccanti. Il filetto di maiale è un taglio di carne abbastanza economico ma tenerissimo


Filetto di maiale e verdure croccanti su purè di rapa

Infine, il dolce: una golosa crema diplomatica allo zafferano con terra croccante di cacao, frutti di bosco e nocciole. Elegante, raffinata e persino semplice da preparare.


Chantilly allo zafferano e frutti di bosco su terra di cacao e nocciole

 

Dai una occhiata anche a...

2 comments

elisabetta corbetta 21 Dicembre 2018 at 08:51

Fantastico come sempre in particolare il dolce
Grazie
Un bacione

Reply
Ada Parisi 21 Dicembre 2018 at 15:01

Grazie come sempre Elisabetta, buone feste, Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.