fbpx

Mousse al caffè con daquoise di nocciole e cioccolato bianco

Una mousse cremosa al caffè, sopra una croccante daquoise alle nocciole, ricoperta da scaglie di cioccolato bianco con mandorle e pistacchi leggermente salati. Un dessert al cucchiaio che si può tranquillamente congelare (anzi, io lo suggerisco caldamente) e tirare fuori dal freezer 20 minuti prima di servirlo: sarà perfetto. La preparazione è facile: la daquoise si può preparare in anticipo (in pratica dove solo montare gli albumi a neve e unire il resto degli ingredienti) e la mousse si fa in 15 minuti. Poi mettete tutto nel congelatore e ve ne dimenticate fino al momento di decorarla e mangiarla. Vi garantisco che farete bella figura con i vostri ospiti.

Ingredienti per una tortiera ad anello di 24 centimetri circa:

per la daquoise

  • 12,5 grammi di farina 00
  • 75 grammi di farina di nocciole
  • 75  grammi di zucchero a velo
  • 125 grammi di albumi
  • 50 grammi di zucchero semolato

per la mousse al caffè

  • 400 millilitri di latte intero
  • 150 grammi di zucchero
  • 5 uova
  • 300 millilitri di panna liquida fresca
  • 2 fogli di colla di pesce
  • 1 tazzina di caffè ristretto
  • 1 cucchiaio di caffè liofilizzato

per guarnire

  • 100 grammi di cioccolato bianco  (io uso quello della Venchi con mandorle e pistacchi salati)

La daquoise si può preparare in anticipo: preriscaldare il forno a 180 gradi statico, montare a neve gli albumi con lo zucchero semolato, poi unire lo zucchero a velo setacciato insieme alla farina e infine la farina di nocciole. Foderare una teglia con carta forno e versarvi il composto, a una altezza di 3 centimetri e cuocere fino a colorazione (circa 20-25 minuti).

Per la mousse, mettere a bagno la colla di pesce in poca acqua fredda per 15 minuti. Versare in una casseruola il latte e lo zucchero, fare scaldare portando quasi a ebollizione e unire il caffè liofilizzato, poi fare intiepidire il composto. Slegare in una ciotola le uova e unire a filo il latte tiepido, mescolando con una frusta in modo da non formare grumi. Rimettere il composto sul fuoco e portare a ebollizione, aggiungere la gelatina be strizzata e il caffè ristretto e mescolare finché la colla di pesce non si sarà sciolta completamente. Fare raffreddare completamente il composto, poi montare a neve ferma la panna e unirla piano alla mousse con l’aiuto di una spatola, facendo un delicato movimento dall’alto verso il basso per incorporare aria.

Ritagliare dalla daquoise una base della stessa dimensione della tortiera che utilizzerete (usate l’anello della tortiera per prendere bene nel misure) e rivestirvi il fondo della tortiera. Versarvi sopra la mousse, livellare bene la superficie e riporre tutto nel congelatore per almeno 4 ore. Lasciare la torta a temperatura ambiente per 15 minuti prima di servirla (la mousse si rassoda ma non ghiaccia vista la presenza della panna e della gelatina): mentre riposa, tagliare grossolanamente al coltello il cioccolato bianco e guarnire la mousse. Questo dolce si conserva benissimo fino a una settimana in congelatore.

Potrebbero piacerti anche

6 comments

Sloppina in Cucina-Fragole e Vaniglia 11 Novembre 2013 at 20:51

Deve essere di un buono…complimenti,sei bravissima!

Reply
Siciliani creativi in cucina 11 Novembre 2013 at 22:53

Grazie e benvenuto nel mio blog! Troppo buono…. cari saluti, Ada

Reply
GiuseB 11 Novembre 2013 at 17:42

E’ spettacoloare e golosissima!
da provare.
GiuseB

Reply
Siciliani creativi in cucina 11 Novembre 2013 at 18:01

Ciao Giuseppina e benvenuta! Sono felice di trovarti anche qui e che la ricetta ti piaccia… Devo dire che miracolosamente mi è venuta bene, almeno stando alla pancia di chi l’ha mangiata! Un abbraccio, Ada

Reply
jerryelena 6 Novembre 2013 at 14:40

Davvero un ottima ricetta e preparazione, ottimi la scelta dei sapori !!!!!

Reply
Siciliani creativi in cucina 6 Novembre 2013 at 14:43

Ciao!!! Ma grazie!!! Ogni tanto ci provo a dedicarmi ai dolci….Un abbraccione, Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.