Confettura di prugne alle spezie

Confettura di prugne e spezie: una confettura golosa e versatile, ottima sulle fette biscottate, come farcitura di biscotti e crostate, ma anche in abbinamento ai formaggi stagionati o erborinati, fatta con le prugne, il vino rosso, lo zenzero e tante spezie profumate. Per la ricetta ho preso spunto da un numero de La cucina italiana, ma ho diminuito le dosi dello zucchero, sostituendo quello di canna con quello morbido di canna arricchito da melassa, e aggiungendo lo zenzero e la scorza di arancia. Il risultato è una composta aromatica e speziata, con un sapore ‘da adulti’, che ha profumato tutta la cucina lasciandomi un ricordo d’estate, quello delle prugne, e un presagio d’autunno, quello del calore delle spezie. L’unico neo è che vi dovete proprio sbrigare, di prugne ormai ce ne sono pochissime…

Se amate le confetture e le marmellate provate albicocche e vaniglia ciliegie, arance di Ribera o fragole e zenzero. Ma ricordate: solo frutta di stagione!

Ingredienti per 12 vasetti da 200 millilitri ciascuno:

  •  3,5 chili di prugne rosse a polpa gialla
  • 1,2 chili di zucchero morbido di canna addizionato di melassa (1,3 o anche 1,4 se usate quello non addizionato di melassa, che è meno dolce, e verificate anche la dolcezza delle prugne)
  • 500 millilitri di vino rosso (di quello buono, mi raccomando)
  • 4 chiodi di garofano
  • un pezzo di zenzero fresco da 3 centimetri circa
  • 2 stecche di cannella
  • la scorza di una arancia

Lavare le prugne, togliere il nocciolo e farle a pezzi. Metterle in una pentola (la stessa in cui le cuocerete in seguito), con la cannella, i chiodi di garofano, lo zenzero grattugiato, la scorza di arancia e lo zucchero morbido di canna. Mescolare il tutto e lasciarlo macerare per un’ora. Trascorsa l’ora, mettere la pentola sul fuoco e portare il composto a ebollizione, lasciandolo sobollire a fuoco medio per 30 minuti e mescolando di tanto in tanto. Poi aggiungere il vino e lasciare cuocere ancora per un’ora e un quarto circa. La marmellata inizierà ad addensarsi e a formare un liquido denso e sciropposo. Sarà pronta quando, versandone un cucchiaio su un piattino, dopo qualche minuto diventerà densa. Togliere dalla marmellata la scorza d’arancia e le stecche di cannella.

Versare la marmellata nei vasetti riempendoli fino a un centimetro dal bordo, chiudere con forza e capovolgere i vasetti  su un piano:  in questo modo, con il vapore prodotto dal calore della marmellata, si creerà il sottovuoto. Lasciarli raffreddare completamente, meglio se tutta la notte, e il giorno dopo capovolgendo i vasetti dovrete trovare una leggera depressione al centro del coperchio, che vi confermerà l’avvenuto sottovuoto. Potete conservare i vasetti di marmellata per un anno in un luogo fresco e asciutto e, quando li aprite, ricordatevi di riporli in frigorifero.

L’ALTERNATIVAalbicocche e vaniglia ciliegie, arance di Ribera o fragole e zenzero

Dai una occhiata anche a...

14 comments

lucia 14 Agosto 2015 at 10:09

Ada sei un vulcano di idee! Grazie per le tue ricette. La confettura di prugne è la mia preferita e così speziata deve essere fantastica!

Reply
Ada Parisi 14 Agosto 2015 at 13:12

Lucia grazie! É anche la mia preferita! Fammi sapere se ti piace! Un abbraccio e buone ferie! Ada

Reply
Sandra 12 Settembre 2014 at 18:44

Ciao Ada
Ho appena fatto la marmellata di prugne e zenzero e domani mi rimetto all’opera per farla con la tua ricetta arricchita delle altre spezie.
Avresti qualche altra ricetta per marmellate da fare in questo periodo ma soprattutto “insolite” come questa?
Grazie!!!

Reply
Siciliani creativi in cucina 13 Settembre 2014 at 15:25

Ciao Sandra, in rete trovi quella di fragole e zenzero, anche se le fragole sono passate di stagione. Inoltre, c’è quella di albicocche e vaniglia. Entrambi questi frutti (fragole e albicocche) puoi sostituirli con le pesche. Potresti provare anche con una marmellata di fichi e mandorle: stesso procedimento di quelle di albicocche e vaniglia, ma con meno zucchero, soprattutto se i fichi sono molto dolci.

Reply
MIRIA 9 Settembre 2014 at 23:11

BUONA SERA ADA,
IO HO TROVATO ORA LA TUA RICETTA E STO CUOCENDO
DAI COMMENTI LETTI SARA’ DELIZIOSA O ALMENO LO
SPERO VISTO CHE NON SONO BRAVA IN CUCINA MA CI
PROVO.
GRAZIE DELLA RICETTA MIRIA

Reply
Siciliani creativi in cucina 10 Settembre 2014 at 23:59

Ciao Miria, sono sicura che in cucina sei brava. Questa è una delle marmellate che preferisco. fammi sapere. ciao Ada.

Reply
Nicola 8 Ottobre 2013 at 18:15

Buon pomeriggio,
ho fatto la marmellata con la vostra ricetta.. è squisitissima..il profumo dopo 3 giorni è ancora presente.. grazie per le vostre squisite ricette…
Volevo solo un consiglio.. come posso scrostare la pento in acciaio inox dove ho fatto bollire le prugne.???
grazie… Nicola

Reply
Siciliani creativi in cucina 8 Ottobre 2013 at 18:31

Ciao Nicola, grazie mille e benvenuto sul mio blog! Sono felice che ti sia piaciuta la marmellata e hai ragione, il profumo di spezie è persistente!! Per la spinosa vicenda della pentola, riempila con acqua e aceto e lascia bollire a lungo: vedrai che si staccherà tutto quanto. Fammi sapere, Ada

Reply
Valentina 2 Ottobre 2013 at 12:59

Continuo ad essere quella che non ha ancora mai fatto una confettura (vergogna! 😀 ) ma resto sempre incantata davanti alle vostre e mi riprometto di rimediare al più presto! La tua deve essere deliziosa, con le spezie e il vino rosso mi fa impazzire… devo provarla, intanto salvo tutto 😉 Un bacione e complimenti, buona giornata! :** <3

Reply
Siciliani creativi in cucina 2 Ottobre 2013 at 13:02

Ciao Vale! Ti confesso che questa è la mia prima confettura! Quindi a metterti in pari con me ci metterai un minuto: Già immagino uno dei tuoi dolci favolosi con la confettura prodotta da te! Baci Ada

Reply
giulia 2 Ottobre 2013 at 11:47

uhh lo sai che questa marmellata mi ricorda sempre la mia nonna mary!! un suo must! la tua sembra davvero deliziosa, me la segno!

Reply
Siciliani creativi in cucina 2 Ottobre 2013 at 12:41

Ciao Giulia! Grazie! Anche mia nonna la faceva… un po’ meno speziata in verità ma io amo i gusti forti! Un abbraccio, Ada

Reply
Silvia 1 Ottobre 2013 at 23:45

Posso immaginare il profumino di spezie diffuso nella tua cucina…
Questa è una di quelle marmellate da tenere in serbo per l’inverno e gustare molto lentamente!

Notte
Silvia

Reply
Siciliani creativi in cucina 1 Ottobre 2013 at 23:54

Ciao Silvia, nottambula anche tu! e’ vero tra vino e spezie c’era un profumo inebriante. La gustero’ a natale!!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.