Macco di piselli

Macco di piselli. Se avete mai assaggiato il macco di fave siciliano (nella versione fresca o anche nella versione fritta) e vi è piaciuto, dovete assolutamente provare quello di piselli. E’ un macco altrettanto buono ma più delicato, più dolce, che si accompagna benissimo alla semplice panna (o alla panna acida) in una versione vegetariana oppure, come nel mio caso anche alla pancetta croccante, che lo rende un ricco piatto unico. Prepararlo è semplicissimo e potete gustarlo sia caldo sia tiepido, anche in estate. Se volete, esattamente come per il macco di fave, anche a quello di piselli potete aggiungere della pasta: vi suggerisco o i classici spaghetti spezzati, o i ditalini rigati. Il macco di piselli vi conquisterà sicuramente e piacerà anche ai più piccoli: potete guarnirlo con semi, frutta secca, fonduta di formaggio o aggiungere all’interno piccole polpettine fritte per un piatto completo e gustoso. Non mi resta che augurarvi buona giornata!

MACCO DI PISELLI SECCHI (ricetta siciliana, vegana)

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 500 grammi di piselli secchi
  • una cipolla dorata piccola
  • una carota
  • una costa di sedano
  • maggiorana fresca, quanto basta
  • brodo vegetale, quanto basta
  • 60 millilitri di panna liquida fresca
  • 100 grammi di caciocavallo grattugiato
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe quanto basta
  • 4 fette sottili di pancetta tesa (anche affumicata se vi piace)

PROCEDIMENTO

Macco di piselli secchi

Per preparare il macco di piselli secchi, pulire la cipolla, la carota e il sedano e tritarli come per fare un soffritto. Mettere i piselli secchi in un colapasta a maglie fitte e lavarli con cura sotto l’acqua corrente.

Rosolare le verdure in un ampio tegame con un filo di olio extravergine di oliva, quindi unire i piselli e coprire con il brodo vegetale caldo. Cuocere per 30 minuti, aggiungere il sale, il pepe, la maggiorana e proseguire la cottura finché il macco di piselli non sarà denso. A questo punto, se volete aggiungere la pasta, dovete allungare il macco di piselli con un po’ di brodo e procedere poi con una cottura (al dente!) della pasta.

Se volete preparare il macco di piselli secchi come ho fatto io, in modo ricco e goloso, rosolare la pancetta tesa in una padella già calda fino a renderla croccante. Mantecare il macco di piselli con il cacio cavallo grattugiato e un filo di olio extravergine di oliva.

Servire il macco di piselli nelle fondine individuali guarnendo ogni piatto con un cucchiaio di panna, la pancetta croccante, un po’ di pepe nero macinato fresco e qualche fogliolina di maggiorana. Buon appetito!

L’ABBINAMENTO: Rebellis, Veneto bianco Igt, prodotto dall’azienda Giannitessari, con le uve Solaris, nuova varietà ottenuta in Germania nel 1975 e resistente alle principali malattie della vite. Profuma di agrumi e spezie, con un gusto sapido e persistente.

SUGGERIMENTI

Se siete vegetariani, guarnite la crema di piselli con panna acida e nocciole tostate, oppure, in stagione, con funghi freschi saltati in un filo di olio extravergine di oliva e pepe nero macinato fresco. In estate il macco di piselli si abbina molto bene con le triglie o i gamberi rosa: scottateli in padella e adagiateli sulla crema prima di servire.

Dai una occhiata anche a...

5 comments

alessandro 15 Giugno 2018 at 22:52

lo provero sicuramente
grazie Ada
Alessandro 🙂

Reply
Ada Parisi 17 Giugno 2018 at 22:49

Grazie a te Alessandro, un caro saluto e fammi sapere, Ada

Reply
silvia 15 Giugno 2018 at 09:29

ciao Ada cara! ma non si può fare coi piselli freschi?

Reply
Ada Parisi 15 Giugno 2018 at 15:17

Ma certo! Si possono usare sua fave sia piselli freschi! Segui lo stesso procedimento ma metti meno acqua.

Reply
elisabetta 15 Giugno 2018 at 08:38

Gustoso e da provare

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.