Home » Panelle di farina di ceci: ricetta originale siciliana

Panelle di farina di ceci: ricetta originale siciliana

by Ada Parisi
50550 views 5 min read

Le panelle di farina di ceci: ricetta originale siciliana. Queste frittelle a base di farina di ceci rappresentano, insieme ad ARANCINE SICILIANE e SFINCIONE PALERMITANO,  lo street food palermitano per eccellenza. Si tratta di deliziose, ricche, cremose frittelle fatte solo con farina di ceci, acqua, sale, prezzemolo e pepe. Se lo trovate, potete sostituire il prezzemolo con il finocchietto selvatico. E quindi, sono vegane e completamente e naturalmente senza glutine, perfette per l’alimentazione dei celiaci o degli intolleranti al glutine. Come molte RICETTE CON I CECI.

E sono davvero semplici da fare, provate: sul mio canale You Tube trovate anche la VIDEO RICETTA passo passo delle panelle di ceci, con alcuni trucchetti per prepararle alla perfezione e, se vi va, potete iscrivervi per ricevere via email tutte le mie video ricette

In Sicilia, le panelle di farina di ceci si mangiano abitualmente dentro un panino morbido e ricoperto di semini di sesamo, oppure semplicemente calde con un po’ di sale e succo di limone. Ovviamente la cosa più bella è mangiare le panelle palermitane passeggiando per le vie del mercato di Ballarò, come vi suggerisco nel mio itinerario alla scoperta della Palermo arabo-normanna Ma se non potete andarci in tempo per cena, allora vi tocca prepararle a casa, magari insieme a qualcun’altra delle mie RICETTE SICILIANE. Buona giornata!

LE PANELLE DI CECI PALERMITANE (dosi per 40 panelle circa)

Porzioni: 8 Preparazione: Cottura:
Nutrition facts: 250 calories 20 fat
Rating: 5.0/5
( 2 voted )

Ingredienti

500 grammi di farina di ceci

1,5 litri di acqua

prezzemolo tritato o finocchietteo selvatico, quanto basta

sale e pepe, quanto basta

olio di semi di arachide per friggere, quanto basta

Procedimento

Pane e panelle

Prima di preparare le panelle di ceci palermitane, guardate con attenzione la mia VIDEO RICETTA in cui vi spiego tutti i trucchi per panelle perfette. Mettere in una casseruola capiente la farina di ceci e aggiungere lentamente l'acqua fredda, sbattendo bene e velocemente con una frusta, in modo da non formare grumi.

Quando farina e acqua si saranno amalgamate formando una crema, salare e portare il tutto a ebollizione a fuoco basso: il composto dovrà cuocere per almeno 30 minuti. Dovete mescolare sempre e sul fondo, come per la polenta, perché altrimenti il composto tende ad attaccare. Quando inizierà a staccarsi dalle pareti della pentola, sarà pronto.

Le panelle di ceci palermitane

Unire il pepe e il prezzemolo tritato (o il finocchietto selvatico tritato). Se necessario, aggiustare di sale. Stendere il composto per le panelle di ceci sul bancone da cucina rivestito di carta forno e, usando una spatola, portarlo a una altezza di 3-5 millimetri al massimo. Lasciare raffreddare completamente.

Una volta che il composto si sarà raffreddato, tagliare le panelle di ceci in rettangoli di circa 5 centimetri per 6. Friggere le panelle palermitane in abbondante olio di semi. Servire calde, con qualche spicchio di limone. Buon appetito!

L'ABBINAMENTO: Per un classico dello street food siciliano come le panelle, suggeriamo un abbinamento raffinato: il Prior, un prosecco superiore Docg di Valdobbiadene della cantina Bortolomiol. E' un prosecco Brut con note di frutta come la mela verde e gli agrumi, ideale per l'aperitivo e perfetto con la frittura e con la morbida cremosità della farina di ceci.

Lo street food siciliano: le panelle

Lo street food siciliano: le panelle

Hai provato questa ricetta?
Se ti è piaciuta taggami su Instagram @sicilianicreativi

Hai già visto queste ricette?

11 commenti

Ambra 26 Giugno 2016 - 21:32

Ciao. Grazie per la ricetta. Io ho un problema con il colore. Le mie non vengono belle gialle. Mi vengono grigette !!! Perché ???

Reply
Ada Parisi 27 Giugno 2016 - 22:35

Ciao Ambra! Ma come é possibile che ti vengano grigie? Se usi farina di ceci e segui il procedimento devono necessariamente venire gislle….

Reply
Silvana 12 Aprile 2015 - 17:01

Al fin pude encontrar la receta….Los harè…. Sono calabresa da Buenos Aires. Sono venuta in Argentina quando aveva un anno. La mamma di una amica ci faceva queste cose bellisime. Le polpette di lei aveva basilico. Ho letto però nessuna c´e la ha. Scusa mio italiano…. Grazie e complimenti…Andrò a Roma perche ho parenti. Mia figlia andrà mese prossimo…. Snif Snif…. Ciaooooooooooooooo

Reply
Siciliani creativi in cucina 15 Aprile 2015 - 17:21

Ciao Silvana! Che piacere conoscerti! Sono felice che ti piacciano le mie ricette! Le panelle si fanno tradizionalmente con il prezzemolo, ma non vedo perché non provare in stagione anche il basilico! Il tuo italiano è ottimo. Ti auguro un buon viaggio, Roma è bellissima in questo periodo. A presto, Ada

Reply
edvige 16 Febbraio 2015 - 18:38

Ho giusto 1 kg di farina di ceci da smaltire. Ho fatto la farinata, i bastoncini in forno, i gnocchi, le crespelle mi mancano le panelle ora copio.
Grazie ciaoooo

Reply
Siciliani creativi in cucina 17 Febbraio 2015 - 10:35

Non puoi non fare le panelle! Sono un must dello street food siciliano! Fammi sapere cara!

Reply
sissi 10 Febbraio 2013 - 22:56

Ciao Ada sono Sissi, se ti fa piacere da me, c’è un premio per il vostro blog!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
ciaoo
Sissi

Reply
Semplicemente Cucinando 10 Febbraio 2013 - 17:15

mi sembrano ideali come stuzzichino per l’aperitivo, provo a farle e vi racconto.
Cedo molto di più alla frittura pur di godermi l’aperitivo, che alla cioccolata ;-).
un bacio grande!

Reply
fratelli_ai_fornelli 10 Febbraio 2013 - 17:22

Prova prova, magari se sono per l’aperitivo dimezza le dosi che altrimenti altro che cena dopo!!!Abbracci

Reply
conunpocodizucchero.it 10 Febbraio 2013 - 15:43

ohhhh io adoro pane panelle e crocchè!!!!

Reply
fratelli_ai_fornelli 10 Febbraio 2013 - 16:22

Maniaca dei carboidrati come me? bacioni

Reply

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web. * By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa cookies di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ok Read More