Lasagne alla amatriciana

Una lasagna rapidissima da preparare e molto gustosa, che ripropone in versione diversa la classica amatriciana romana: io l’ho chiamata, con licenza poetica, ‘lasagna alla amatriciana’. Il sugo è quello classico: guanciale, pomodoro, cipolla, pecorino e peperoncino. In più c’è un po’ di besciamelle per rendere più consistente il tutto. Io ho fatto e tirato a mano le sfoglie di pasta all’uovo per la lasagna (la ricetta la trovate qui nelle basi) e vi assicuro che il sapore e la consistenza sono completamente diverse dalla pasta già pronta, ma ovviamente va benissimo anche quella che si acquista nei banchi frigo del supermercato. In entrambi i casi, ve ne servono 5 sfoglie per 5 strati di lasagna.

Ingredienti per una teglia rettangolare di media dimensione (circa 6 persone):

  •  5 sfoglie di lasagne, circa 300 grammi in tutto (se volete farle in casa cliccate qui sulle basi per la ricetta)
  • 250 grammi di guanciale in due fette spesse
  • 1 chilo di pomodoro fresco o di pomodori pelati
  • 6 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 cipolla dorata affettata sottilmente
  • qualche fiocchetto di burro per gratinare la lasagna
  • 1 peperoncino
  • pecorino stagionato Dop grattugiato quanto basta
  • 30 grammi di burro
  • 3 cucchiai colmi di farina
  • 750 millilitri di latte intero a temperatura ambiente
  • poco brodo vegetale

Mettere in una padella capiente la cipolla affettata sottilmente, il peperoncino sminuzzato (senza semi) e l’olio e fare appassire il tutto a fuoco bassissimo. Poi unire il guanciale tagliato a dadini e farlo rosolare finché non diventa dorato: toglierlo dalla padella e metterlo da parte. Infine, versare nella padella i pomodori pelati o, se preferite, quelli freschi privati della buccia e dei semi. Aggiustare di sale e fare cuocere a fuoco alto per 8-10 minuti, poi unire il guanciale e lasciare in caldo.

Per la besciamelle, sciogliere in una casseruola a fuoco basso il burro, unire la farina e mescolare con un cucchiaio di legno fino a ottenere un roux denso e aggiungere a filo poco latte sempre mescolando, in modo da ottenere un composto cremoso e senza grumi. Aggiungere il resto del latte, aggiustare di sale e cuocere a fuoco basso, sempre mescolando, finché la besciamelle non si addensa. Amalgamare alla salsa 4 cucchiai di pecorino grattugiato.

Preriscaldare il forno a 180 gradi statico. Mettere sul fondo di una teglia da lasagna una cucchiaiata di besciamelle e una di sugo in modo da velare la teglia. Coprire con una sfoglia di lasagna, abbondante sugo di pomodoro e guanciale, una spolverata di pecorino grattugiato e qualche cucchiaiata di besciamelle. Poi procedere nello stesso modo per i restanti strati di lasagna, sugo, pecorino e besciamelle per concludere con un ultimo strato di sugo e besciamelle. Cospargere con qualche fiocchetto di burro e ancora pecorino. Versare nei quattro angoli della teglia qualche cucchiaiata di brodo vegetale, coprire la teglia con un foglio di carta alluminio e infornare per 15 minuti. Poi togliere l’alluminio e fare gratinare le lasagne per 7-10 minuti. Sfornare, lasciare riposare per qualche minuto e servire.

L’ABBINAMENTO: Con questo piatto sostanzioso e dai gusti forti consigliamo un rosso proveniente dalla Sicilia. Abbiamo scelto il Cerasuolo di Vittoria Docg, prodotto dall’Azienda agricola Cos, che nelle annate più giovani si caratterizza per profumi di ciliegia e frutta essiccata, con un gusto rotondo e armonico.

Dai una occhiata anche a...

8 comments

Emma 17 Gennaio 2019 at 09:19

Ma la sfoglia non va prima lessata?

Reply
Ada Parisi 17 Gennaio 2019 at 14:32

Ciao Emma, benvenuta. No, io non la lesso mai. Se uso la sfoglia secca faccio un ragù o una besciamelle non troppo densi e aggiungo un po’ di brodo ai lati della teglia. Se invece uso una sfoglia fresca non aggiungo neanche il brodo. L’importante è cuocere per i primi 30 minuti la lasagna coperta con un foglio di carta alluminio, così il vapore che resta imprigionato cuoce la pasta. Poi scopro e faccio fare la crosticina. Un caro saluto.

Reply
alessandro 30 Aprile 2018 at 05:39

Ciao Ada.
Ho preperato questo domenica…..FAVOLOSO!!
facilissimo e assolutamente squisito.
guaciale qui non si puo’ comprare quindi ho usato cubetti di pancetta affumicata ed era squisito.
non vedo l’ora di provare altre ricette …chi l’avrebbe pensato che si potevano fare le lasagne all’amatriciana :)…forse un giorno faccio “lasagne alla vodka ” perche no giusto? 🙂
di nuovo di ringrazio Ada per me gustare le tue ricette e un vero piacere .
a presto
Alessandro

Reply
Ada Parisi 2 Maggio 2018 at 16:10

Ciao Alessandro! Grazia, sono davvero felice di non averti deluso neanche questa volta! Prova prova anche alla vodka, non si sa mai! Un carissimo saluto, Ada

Reply
Antonella 23 Novembre 2013 at 14:26

Bella idea!! 🙂

Antonella

Reply
Siciliani creativi in cucina 23 Novembre 2013 at 14:34

Grazie Antonella, e benvenuta! Ada

Reply
simona 23 Novembre 2013 at 11:13

Ma sai che vorrei fare la pasta all’amatriciana proprio oggi per pranzo? In versione lasagna mi fa impazzire!!!!:) un bacione e buon weekend!

Reply
Siciliani creativi in cucina 23 Novembre 2013 at 12:12

Vedi? Telepatia!!! Buon fine settimana Simona!

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.