Lasagne al ragù

Le lasagne al ragù. Pochi ma golosi e ben combinati gli ingredienti: una sfoglia all’uovo sottile, un ragù di prima scelta e una morbida besciamelle. Il mio ragù (che non è un ragù alla bolognese) è fatto seguendo la ricetta di famiglia, con carne di maiale, manzo e vitello  e cuoce per due ore almeno: profuma di alloro, chiodi di garofano, ginepro e vino rosso (buono). La besciamelle deve essere densa e corposa. E’ bene che ragù e besciamelle siano tiepidi (o persino freddi) prima di comporre le lasagna: io faccio sempre almeno 4 strati, quindi è necessaria una teglia a bordi alti.  Potete comporre le lasagne al mattino, coprire con delle pellicola per alimenti e conservarle in frigorifero fino al momento di infornare, oppure anche surgelarle crude conservandole per un mese al massimo: quando deciderete di cuocerle, infornate a 180 gradi, coperte con carta alluminio, senza scongelarle preventivamente. Ovviamente vi consiglio di preparare le sfoglia a casa: è facilissima da fare e incomparabilmente più buona delle lasagne comprate. Il pasticcio di lasagne è il classico piatto della domenica, del pranzo con i parenti e io le preparo sempre alle persone che voglio accogliere con amore. Ci tengo a precisare che questa non è la classica ricetta emiliana delle lasagne, ma prometto che prima o poi farò anche quelle. Salvate la ricetta e date una occhiata anche alle lasagne zucca e salsiccia, alle lasagne con broccoli e scamorza affumicata, alle lasagne con carciofi, caciocavallo e zafferanoBuona giornata!

LASAGNE AL RAGU'

Print This
PORZIONI: 6 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 250 grammi di lasagne all'uovo, fresche o secche (se volete fare voi la sfoglia all'uovo seguite la ricetta cliccando qui sulle 'basi')
  • 150 grammi di Parmigiano Reggiano Dop  grattugiato
  • burro, quanto basta
  • PER IL RAGU':
  • 250 grammi di carne macinata di manzo
  • 250 grammi di carne macinata di vitello
  • 250 grammi di carne macinata di maiale
  • una carota
  • una cipolla
  • due coste di sedano
  • 4 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 750 millilitri di passata di pomodoro
  • 10 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • due chiodi di garofano
  • una bacca di ginepro
  • una foglia di alloro
  • sale e pepe quanto basta
  • 500 millilitri di vino rosso
  • PER LA BESCIAMELLE:
  • 1 litro di latte intero
  • 80 grammi di farina
  • 60 grammi di burro
  • sale quanto basta

PROCEDIMENTO

Per il ragù, che si può preparare anche il giorno prima: tritare finemente carota, cipolla e sedano e farli appassire in un tegame con l’olio extravergine di oliva per circa 10 minuti. Unire a piccole dosi la carne macinata, rosolandola bene prima di aggiungerne dell’altra. Quando tutta la carne sarà nel tegame, aggiungere il concentrato di pomodoro e il vino e lasciare sfumare la parte alcolica a fuoco alto. Infine, unire la passata di pomodoro, i chiodi di garofano, il ginepro, l’alloro; salare e fare cuocere a fuoco basso e coperto per almeno due ore. Di tanto in tanto assaggiare per vedere se è necessario aggiustare ancora un po’ di sale. Fare raffreddare completamente, coprendolo con pellicola per alimenti a contatto, quindi conservare in frigorifero.

Per la besciamelle (trovate anche la ricetta e la video ricetta dettagliata nelle ‘basi‘)  fondere in una casseruola il burro a fuoco molto basso. Togliere dal fuoco e incorporare tutta la farina mescolando fino a ottenere un composto omogeneo e senza grumi. Versare il latte poco alla volta mescolando fino a completo assorbimento del liquido prima di aggiungerne altro. Quando avete versato tutto il latte rimettere la casseruola a fuoco basso e continuare a mescolare ininterrottamente per evitare che la besciamelle si attacchi sul fondo. Aggiustare di sale. La salsa non deve essere troppo densa. Fare raffreddare completamente, coprendolo con pellicola per alimenti a contatto, quindi conservare in frigorifero.

Composizione della lasagna: preriscaldare il forno a 180 gradi statico. Distribuire in una teglia un po’ di ragù e un po’ di besciamelle e adagiare un primo strato di lasagne. Coprire con abbondante ragù, besciamelle e parmigiano grattugiato, poi proseguire con un altro strato di lasagne, ragù, besciamelle e parmigiano e così via per un altro strato fino alla fine degli ingredienti. L’ultimo strato deve essere fatto di ragù e besciamella. Sulla superficie mettere qualche fiocco di burro e coprire la teglia con un foglio di carta di allumino. Infornare per 25 minuti e, al termine della cottura, passare le lasagne per qualche minuto sotto il grill finché non si forma una golosa crosticina. Fare riposare 10 minuti prima di servire. Buon appetito!

Lasagne al ragù

L’ABBINAMENTO: questo primo ricco a base di carne merita un rosso con sentori di frutta matura e dal gusto pieno. Suggeriamo una Barbera d’Asti Docg. In questo caso, abbiamo scelto il Vigna delle more dell’azienda Cascina Gilli, appartenente al Consorzio di tutela vini d’Asti e del Monferrato. Un vino di buona struttura che, allo stesso tempo, si lascia bere facilmente.

Lasagne al ragù

Lasagne al ragù

Dai una occhiata anche a...

10 comments

Giuseppe 1 Dicembre 2013 at 10:42

Dato che siete siciliani, vi consiglio una variante che sono sicuro gradirete: a fine cottura si può aggiungere al ragù una pezza di ricotta ragusana, mescolando fino ad amalgamarla bene al ragù, che poi verrà usato per guarnire la lasagna. Una bomba!!!

Reply
Siciliani creativi in cucina 1 Dicembre 2013 at 16:54

Ciao Giuseppe, benvenuto e grazie per il consiglio, proveremo sicuramente. Ciao, Ada

Reply
Mimmo Modarelli 18 Aprile 2013 at 16:15

Quando il classico è imbattibile. Il ragù lo fate abitualmente così alla maniera settentrionale o per la ricetta specifica, forse comunque è una acquisizione moderna non è nella vostra tradizione.

Reply
Siciliani creativi in cucina 18 Aprile 2013 at 16:20

Ciao Mimmo! Il ragù lo facciamo così da sempre, quando si intende un ragù di macinato per lasagna, ma con questo noi facciamo anche il ragù in genere per timballi di anelletti o paste al forno con ragù. Altra cosa è il ragù fatto con il tocco intero e poi sfilacciando la carne, che usiamo per altre ricette, oppure il ragù tipo bolognese che noi facciamo con il latte.

Reply
giulia 18 Aprile 2013 at 15:30

ahhh buone buone buone! un piatto che vince sempre e sopratutto che domina le nostre domeniche in famiglia! un abbraccio!

Reply
Siciliani creativi in cucina 18 Aprile 2013 at 15:35

Magari potessi mangiarle ogni domenica!!!!

Reply
Not Only Sugar 18 Aprile 2013 at 15:17

Adoro le lasagne classicissime.. non potrei farne a meno!!!

Not Only Sugar

Reply
Siciliani creativi in cucina 18 Aprile 2013 at 15:18

Io ne potrei mangiare una teglia intera!!

Reply
conunpocodizucchero.it 18 Aprile 2013 at 07:03

è una vita che non le mangio così “al naturale” nella classica veste! che voglia!!!

Reply
Siciliani creativi in cucina 18 Aprile 2013 at 11:36

Penso sia uno dei piatti della tradizione che non passerà mai di moda… 🙂

Reply

Rispondi a Siciliani creativi in cucina Cancel Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.