La panzanella toscana

Oggi vi porto in Toscana con un piatto povero ed estivo davvero straordinario: la panzanella. La panzanella è un piatto tipico toscano e si tratta di una ricetta contadina, gustosa, nutriente e vegana. Nasce come piatto unico, preparata originariamente solo con pane raffermo (rigorosamente il pane sciapo toscano), cipolle, olio extravergine di oliva e sale. I pomodori sono arrivati dopo, come pure i cetrioli e il basilico. Oggi la versione considerata più tradizionale è proprio questa con pane vecchio bagnato in acqua e aceto, pomodori, basilico, cetrioli e cipolla, ma innumerevoli sono le varianti e le aggiunte con cui la panzanella si può personalizzare: tonno sottolio o fresco, gamberi o altri pesci, olive, con diverse verdure. Di fatto, la panzanella toscana si presta magnificamente a diventare una tela su cui disegnare il piatto preferito. Non sarei rispettosa della tradizione culinaria toscana se non vi indicassi che, tra gli ingredienti, è obbligatorio utilizzare il pane toscano Dop (quello senza sale) e l’olio extravergine toscano Dop, ma ovviamente in assenza di questi ingredienti potete sostituirli, purché il pane sia di grano tenero (la semola ha un’altra grana) e l’olio sia ‘di carattere’. Quanto alle cipolle, via libera a cipolle dolci e tenere come quella di Tropea o quella umbra di Cannara, più vicina territorialmente. per quanto riguarda i pomodori, il mio consiglio è variare, usandone più tipologie per ottenere diversi gusti e consistenze: io ho usato Datterini, Pachino Igp, Camone e pomodorini a grappolo. La panzanella è un piatto estivo freschissimo, anche grazie all’uso dell’aceto. Il pane, infatti, va tenuto a bagno in acqua e aceto per 10-15 minuti, poi strizzato e infine sbriciolato con le mani in modo grossolano. Ci penseranno poi l’olio e l’acqua di vegetazione dei pomodori a inumidirlo ulteriormente. L’esecuzione è semplicissima, basta scegliere ingredienti freschi e di grande qualità e la panzanella toscana si conserva perfettamente in frigorifero fino a 3 giorni. Anzi, vi consigli di prepararla con almeno 3-4 ore di anticipo, sarà molto più saporita. A questo punto vi suggerisco di dare una occhiata a tutte le mie RICETTE DI INSALATE e vi auguro buona giornata e buon Ferragosto!

LA PANZANELLA TOSCANA, RICETTA ORIGINALE (ricetta facile)

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 700 grammi di pane raffermo (meglio se toscano Dop o comunque di grano tenero)
  • 3 cipolle dolci (Tropea o Cannara)
  • 2 cetrioli
  • 600 grammi di pomodori misti (Datterini, a grappolo, Pachino, ciliegini, camone o quelli che preferite)
  • basilico fresco, quanto basta
  • olio extravergine d’oliva, quanto basta (meglio se toscano Dop o comunque fruttato intenso)
  • sale e pepe, quanto basta
  • 3 cucchiai di aceto di vino più altro per condire a piacimento

PROCEDIMENTO

La panzanella toscana

Vi suggerisco di preparare la panzanella toscana con almeno 2-3 ore di anticipo (potete prepararla tranquillamente anche il giorno prima). Mettere il pane raffermo a bagno in acqua e aceto. Mentre il pane si ammorbidisce, lavare i pomodori, pelare i cetrioli e le cipolle. Affettare non troppo sottilmente le cipolle, tagliare a fettine i cetrioli e i pomodori a pezzetti (a metà se sono molto piccoli, oppure in quarti o a fettine, dipende dai pomodori che avete scelto). Aggiungere abbondante basilico fresco spezzato a mano e condire con olio extravergine di oliva, sale e pepe nero macinato fresco.

Quando il pane raffermo si sarà ammorbidito, strizzarlo perfettamente (altrimenti la panzanella risulterà acquosa) e sbriciolarlo grossolanamente con le mani direttamente nella ciotola con le verdure. Mescolare bene e, dopo avere assaggiato, condire in base ai vostri gusti con ancora un po’ di olio extravergine, sale e una spruzzata di aceto di vino. Coprire la panzanella con pellicola per alimenti a contatto e conservarla in frigorifero per almeno 2-3 ore prima di servire. Guarnite la panzanella con qualche foglia di basilico fresco e buon appetito!

SUGGERIMENTI

Vi ricordo che questa è la versione base della panzanella, ma che potete arricchirla davvero come preferite: tonno fresco o sott'olio, altri tipi di verdure, pezzetti di formaggio, pollo alla griglia, sottoli o sottaceti, uova sode. Insomma, divertitevi.

Dai una occhiata anche a...

2 comments

elisabetta corbetta 13 Agosto 2019 at 08:00

Una leccornia per l’estate
Grazie
Un bacione

Reply
Ada Parisi 13 Agosto 2019 at 09:43

ciao Elisabetta, grazie a te

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.