Involtini di pane carasau con tonno e zucchine

Un finger food fresco, che si prepara in anticipo e perfetto per un aperitivo in una calda serata d’estate: involtini di pane carasau, ripieni di zucchine alla griglia e una crema di ventresca di tonno e maionese, aromatizzata all’arancia. Il pane carasau, croccante e buono anche solo con un goccio di olio e un po’ di sale, è in realtà un ingrediente molto versatile e, se leggermente inumidito, puo’ assumere qualunque forma. Persino quella di un involtino. Il carasau si presenta in fogli sottili circolari che, interi, hanno un diametro di circa 40 centimetri e un peso di 50 grammi l’una. Per questa ricetta ho usato l’intero foglio diviso in quattro parti. Quanto al ripieno, potete divertirvi a personalizzarlo come più vi piace.

Ingredienti per 4 persone:

  • un foglio di pane carasau
  • 3-4 zucchine romane (quelle con il fiore)
  • 300 grammi di ventresca di tonno sottolio (peso sgocciolato)
  • il succo di mezza arancia
  • sale e pepe: quanto basta
  • una manciata di menta fresca
  • granella di nocciole tostate quanto basta
  • olio di oliva extravergine quanto basta
  • 150-200 grammi di maionese

Affettare le zucchine con la mandolina a spessore di circa 3 millimetri. Ungere la griglia con poco olio e grigliare le zucchine. Poi, metterle da parte a marinare con un filo di olio, sale, pepe e le foglie di menta. Mettere il tonno in una ciotola e ridurlo in poltiglia con una forchetta (non lo frullo perché preferisco una consistenza più solida), unendo via via la maionese, e il succo d’arancia fino a ottenere una crema morbida ma densa.

Mettere il pane carasau su un tagliere, dividerlo in quattro spicchi e, con un pennello, bagnare uniformemente con acqua i fogli in modo da ammorbidirli: farli riposare qualche minuto in modo che assorbano l’acqua diventando flessibili, senza il rischio che si rompano quando verranno arrotolati.

Spalmare su tutta la superficie della fetta di pane il composto di tonno e maionese, ricoprirlo con le zucchine e cospargere il tutto con la granella di nocciole tritate. Arrotolare su se stessa la fetta di pane partendo dalla punta dello spicchio e avvolgere il rotolo ottenuto nella pellicola per alimenti. Riporre in frigorifero e fare riposare per almeno un’ora. Poi, tagliarlo a fette spesse 4 centimetri e servire, guarnendo il piatto con fettine d’arancia e qualche foglia di menta.

L’ABBINAMENTO: Suggeriamo un vino fresco e leggero con questo finger food a base di pesce e verdure. La nostra scelta cade sul Ca’ Lojera (casa dei lupi), Lugana Doc (versione base) prodotto dall’azienda guidata dalla simpatica e instancabile famiglia Tiraboschi, a Rovizza di Sirmione in provincia di Brescia. Questo vino nasce a poche centinaia di metri dal Lago di Garda e conserva in sé i profumi che gli derivano dai terreni argillosi: bouquet di melone e mandarino, con note di menta; al palato è sapido e piacevolmente acidulo.

Dai una occhiata anche a...

12 comments

antonio 8 Agosto 2013 at 00:02

avendo usato il pane carasau come base della ricetta,magari vi poteva venire in mente un torbato di alghero,o un funtana liras,o un semidano di mogoro…
saluti e auguri!
p.s.visto che vivete a roma,un buon indirizzo dove trovare il pane carasau(quello buono) e tanti altri prodotti tipici sardi
http://www.malloreddus.jimdo.com
è mia cugina! =D

Reply
Siciliani creativi in cucina 8 Agosto 2013 at 00:29

Ciao Antonio e grazie dell’attenzione. A breve vedrai diversi abbinamenti con vini sardi, terrò presenti i tuoi suggerimenti. E grazie dell’indirizzo di riferimento. A presto!

Reply
Valentina 2 Agosto 2013 at 21:02

Devo assolutamente provare, devono essere buonissimi e poi io adoro i finger food 😉 Complimenti, un abbraccio grande e buon weekend :**

Reply
Siciliani creativi in cucina 3 Agosto 2013 at 01:28

Anche a te Vale, un abbraccio grande grande e un bellissimo agosto!

Reply
Maurizia Le Ricette del Pozzo Bianco 2 Agosto 2013 at 18:28

Non ho mai provato in questo modo il pane carasau ….. Mi piace moltissimo ma noi in Lombardia di certo non lo sappiamo utilizzare al meglio. Questi finger sono molto belli ed originali !
Bye
Maurizia

Reply
Siciliani creativi in cucina 2 Agosto 2013 at 20:47

Ciao Maurizia, neanche io sono una esperta ma è un pane versatile e da un po’ sono in vena di esperimenti! Un bacione, Ada

Reply
enza 2 Agosto 2013 at 12:46

che bella idea!!! Brava!!!! mi ispira davvero tanto. Ottimo per queste serate e soprattuto adattabilissimo come antipasto o per una cena fredda. Un bacio Enza

Reply
Siciliani creativi in cucina 2 Agosto 2013 at 20:46

Ciao Enza e benvenuta! Che bello vederti anche qui! Grazie di cuore della visita e dei complimenti! Ada

Reply
Tatiana 2 Agosto 2013 at 12:11

ancora una volta, idea meravigliosa!
fresca e molto molto invitante!!!

Reply
Siciliani creativi in cucina 2 Agosto 2013 at 12:14

Ciao Taty! E ancora una volta grazie e un abbraccio grande! Ada

Reply
giusy 2 Agosto 2013 at 11:49

Ottima e gustosa idea per un finger food diverso dal solito!!! Spero di provarlo anche perché il pane carasau mi piace molto. Un grosso ciao

Reply
Siciliani creativi in cucina 2 Agosto 2013 at 12:13

Ciao Giusy! Il carasau in genere lo trovi nei grandi supermercati! Provalo, anche con farciture diverse! Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.