Insalata siciliana di arance e finocchi

Insalata siciliana di arance e finocchi. Questa insalata, che per me siciliana è una ovvietà, può invece stupire chi non è abituato a mescolare, in un piatto salato, frutta e verdura. Non pensavo di pubblicarne la ricetta e invece eccola qui: in questa insalata la parte fondamentale sono gli ingredienti, tutto si gioca sulla loro freschezza e sul contrasto dolce/salato. In Sicilia l’insalata di arance e finocchi alla siciliana è servita come antipasto, ma anche come contorno sia a carne sia a pesce, anche preparati con ingredienti un po’ grassi, visto che la sua acidità e la sua freschezza puliscono perfettamente la bocca. Ovviamente potete preparare l’insalata di arance e finocchi alla siciliana quando le arance sono di stagione (da novembre a giugno per le varietà più tardive): le migliori sono quelle della varietà Sanguinella, Tarocco o Ribera. Poi vi servono i finocchi e le olive nere. Questa è la versione base, condita con una emulsione fatta con il succo delle arance, l’olio extravergine di oliva e il sale. Solitamente, però, l’insalata viene arricchita con olive nere (vietatissime quelle denocciolate, suvvia affettare 10 olive non è una fatica improba), cipolla di Tropea, anche fresca quando è in stagione, e alici o sarde sotto sale o sottolio. Questa è la versione che amo di più, quella che adoro abbinata alle braciole di carne o agli involtini di pesce spada o anche a una bella quiche con patate e scamorza o a una corposa quiche lorraine. Mi raccomando, potete tranquillamente preparare in anticipo tutti gli ingredienti, ma condite l’insalata di arance e finocchi appena prima di servire, altrimenti il sale guasterà consistenze e gusto. Provatela, sono certa che amerete ancora di più la Sicilia e la sua eclettica cucina. Buona giornata!

INSALATA DI ARANCE E FINOCCHI (ricetta siciliana)

Print This
PORZIONI: 4 TEMPO DI PREPARAZIONE: TEMPO DI COTTURA:

INGREDIENTI

  • 2 arance Sanguinelle, Tarocco o Navel
  • 2 finocchi piccoli
  • 8 acciughe o sarde sottolio o sotto sale
  • olive nere, quanto basta
  • una cipolla di Tropea (per me fresca, visto che siamo in stagione)
  • il succo di una arancia
  • olio extravergine di oliva, quanto basta
  • sale e pepe, quanto basta

PROCEDIMENTO

Insalata siciliana di arance e finocchi

Per preparare l’insalata di arance e finocchi alla siciliana, lavare bene le due arance e i finocchi. Pelare a vivo le arance. A questo punto, potete o tagliarle a fette sottili o, come ho fatto io, estrarre ogni singolo spicchio eliminando così la pellicina biancha che lo avvolge, che è amara e fibrosa.

Eliminare i fili dai finocchi sfilandoli con un coltello, tagliarli a metà e quindi a fettine sottili.

Dissalare le alici (o le sarde) e tagliarle a listarelle sottili.

Tagliare le olive a fettine e gettare via il nocciolo.

Pulire la cipolla e tagliarla a rondelle sottilissime.

Preparare una emulsione battendo con una frusta o una forchetta il succo di arancia, l’olio extravergine di oliva e sale e pepe a piacere.

Disporre sul piatto i finocchi, le arance, le fettine di cipolla di Tropea. Guarnire con le olive nere e i filetti di acciughe, quindi condire con l’emulsione preparata in precedenza. Servire immediatamente l’insalata di arance e finocchi alla siciliana e buon appetito!

SUGGERIMENTI

Potete personalizzare l'insalata di arance e finocchi alla siciliana aggiungendo menta fresca, melograno, capperi e tutto quello che la fantasia (e il buon gusto) vi suggeriscono.

Dai una occhiata anche a...

4 comments

elisabetta 22 Marzo 2018 at 08:38

La mia preferita

Reply
Ada Parisi 22 Marzo 2018 at 15:24

<3 grazie cara

Reply
Nicola 21 Marzo 2018 at 16:11

Complimenti per il gioco dei colori.
Ogni tipo di cucina regionale o locale ha delle radici storiche.
Bellissima questa pubblicazione.

Reply
Ada Parisi 22 Marzo 2018 at 15:23

Grazie Nicola. Gli ingredienti si prestano a un piatto elegante. Io amo ogni singola cucina regionale d’Italia, abbiamo tesori tutti da raccontare. Un caro saluto, Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.