Insalata di pollo, spinaci e fichi d’India

E’ tempo di fichi d’India. Io sono siciliana e sono cresciuta aspettando le piogge di agosto, che fanno gonfiare i fichi d’India: solo con abbondante pioggia diventano grossi e succosi e i fastidiosi semi si sentono meno. Quando arrivano a questo ‘stato di grazia’, sono perfetti. E non solo come frutto. A me piace trovare abbinamenti originali, e quindi li ho provati in insalata con il petto di pollo alla brace, l’uvetta, le nocciole, il pecorino, la cipolla rossa di Tropea e, giusto perché le adoro, le uova di quaglia. Il tutto su un bel letto di spinaci teneri e freschi. E’ una insalata originale, rapida da preparare se usate, come ho fatto io, il petto di un pollo alla brace, che dà il suo meglio condita con una goccia di aceto balsamico stravecchio. Il tocco in più è quello del timo al pepe, che non conoscevo e di cui ho comprato la scorsa settimana una piantina al mercato: ha un aroma pungente proprio come il pepe nero. Se vi piacciono i fichi d’India provatela…

Ingredienti per 4 persone: 

  •  il petto di un pollo alla brace, o se preferite un petto di pollo cotto al forno
  • 2 fichi d’India arancioni (solo per una questione di contrasti di colori)
  • spinaci freschi o altro tipo di insalata quanto basta
  • 8 uova di quaglia
  • timo al pepe quanto basta
  • una cipolla rossa di Tropea
  • 60 grammi di pecorino stagionato Dop
  • sale e pepe quanto basta
  • una manciata di nocciole tostate
  • una manciata di uvetta dorata
  • olio extravergine di oliva quanto basta
  • aceto balsamico stravecchio quanto basta

Tagliare a listarelle il petto di pollo. Lessare le uova di quaglia finché non saranno sode e togliere il guscio. Mettere l’uvetta a bagno per 15 minuti in acqua tiepida, poi strizzarla bene e metterla da parte. Ricavare dal pecorino delle scaglie sottili.

Pulire i fichi d’India con cura (ricordate che, anche se sono stati ‘spazzolati’, le spine ci sono comunque): tagliarli a metà e poi a quarti, infine a fette spesse circa un centimetro. Affettare sottilmente la cipolla di Tropea. Condire gli spinaci con poco sale e un filo di olio evo.

Ora non vi resta che comporre l’insalata: disporre sui piatti gli spinaci, poi alternare una fetta di fico d’India e una listarella di pollo. Completare il tutto con le uova di quaglia tagliate a metà, qualche nocciola tostata, qualche fettina di cipolla, l’uvetta dorata e le scaglie di pecorino. Infine, guarnire con qualche fogliolina di timo al pepe e qualche goccia di aceto balsamico.

Dai una occhiata anche a...

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.