Insalata di mare con fagiolina del Trasimeno

Insalata di mare con fagiolina del Trasimeno: questo è un piatto primaverile, fresco, leggero, per chi ama il pesce. Ma con il tocco in più del legume, che lo rende un piatto completo. Ho scoperto grazie a una amica la fagiolina del Trasimenoun presidio Slow Food: coltivata in Umbria, sulle sponde del lago Trasimeno, è prodotta in piccole quantità da produttori altrettanto piccoli. La fagiolina del lago Trasimeno si raccoglie a mano ed è una sorta di fagiolo piccolissimo, tenero e particolarmente saporito. Si mangia semplicemente lessata in acqua con un po’ di aromi: cipolla, alloro, timo. So che si tratta di un legume difficile da trovare, e quindi vi anticipo già che potete sostituirla con ceci, lenticchie o fagioli lessi, oppure potete preparare questa insalata di mare senza legumi per un antipasto classico ma sempre sfizioso. Io ho usato calamari, cozze e gamberi e poi sedano e carote crude, per aggiungere freschezza. Insieme a qualche zesta di limone, pepe nero e olio extravergine fruttato medio. Buona giornata!

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 grammi di calamari già puliti
  • 150 grammi di gamberi giù puliti
  • 20 cozze già spurgate
  • un pezzetto di scorza di limone biologico
  • un pizzico di scorza di limone biologico grattugiata
  • una foglia di alloro
  • mezza cipolla
  • 2 carote
  • 4 coste di sedano
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • olio extravergine di oliva quanto basta
  • 150 grammi di “fagiolina del Trasimeno”, già lessata (oppure: ceci o fagioli o lenticchie già lessati)
  • un rametto di timo al limone
  • olio extravergine di oliva quanto basta
  • sale e pepe quanto basta

Tagliare a strisce sottili i calamari. Versare acqua in una casseruola, aggiungere vino bianco, cipolla, alloro e scorza di limone. Mettere i calamari nella casseruola e, dal momento in cui l’acqua spicca il bollore, cuocere per 10 minuti. Quindi, unire i gamberi e, dopo un minuto, spegnere il fuoco. Togliere il pesce dall’acqua e farlo raffreddare a temperatura ambiente.

Metter le cozze in un tegame con un cucchiaio di olio e farle aprire a fuoco alto e a tegame coperto. Una volta aperte, togliere le cozze dai gusci e mettere da parte.

Tagliare le carote a pezzetti o a strisce sottili (io ho usato il pela patate) e il sedano a pezzetti.

Mettere in una ciotola capiente i calamari, i gamberi, le cozze e le verdure crude e condire con olio extravergine di oliva, sale, pepe, un pizzico di scorza di limone grattugiata e un po’ di timo al limone.  Condire la fagiolina con olio extravergine, sale e pepe.

Composizione del piatto: servire l’insalata di mare a temperatura ambiente (a molti piace fredda, ma il freddo abbatte i sapori, ricordatevelo!) su un letto di fagiolina del Trasimeno, guarnendo il piatto con qualche foglia di sedano, un filo di olio extravergine di oliva e pepe nero macinato fresco.

L’ABBINAMENTO: Provate questo piatto che unisce mare e terra con la Birra Perugia Golden Ale: gusto fresco, schiuma morbida, profumata, con un livello di amaro basso, caratteristiche che conferiscono a questa birra chiara una grande bevibilità.

 

Dai una occhiata anche a...

2 comments

edvige 28 Aprile 2015 at 19:03

Conosco la fagiolina molto bene. Sono anni che andavo alla Badiaccia campeggio sul Lago Trasimeno vicino a Castiglione del Lago e portavo sempre a casa pacchetti di fagiolina. Ho trovato anche chi la vende proprio da li ma non è la stessa cosa a me secca acquistare queste cose online o compro all’origine oppure vivo del ricordo. E’una ditta che li produce ma tra una cosa e l’altra diventa troppo caro. Un abbraccio.

Reply
Ada Parisi 29 Aprile 2015 at 15:11

Si è molto molto costosa, d’altra parte visto che si raccoglie tutta a mano e in ginocchio è anche comprensibile… infatti io suggerisco di usare i fagioli normali o anche i ceci al posto della fagiolina. Ma ci tenevo a farla conoscere! Ti abbraccio, Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.