Home » Gyoza alla carne

Gyoza alla carne

Da cucinare al vapore o alla piastra

by Ada Parisi
5 min read
Gyoza alla carne (al vapore o alla piastra)

Oggi la ricetta dei gyoza alla carne: b i ravioli ripieni buoni come quelli dei migliori ristoranti giapponesi. I gyoza sono entrati nella cucina tradizionale giapponese poco dopo la Seconda guerra mondiale insieme ai ramen, un altro grande classico. In sostanza, si tratta di ravioli farciti in diversi modi (gamberi, carne, verdure). Il ripieno è racchiuso da una sfoglia rotonda, sottile e ricca di amido.

Nella VIDEO RICETTA trovate tutti i passaggi più complicati, come quello della chiusura dei ravioli. Ogni chef ne ha una prediletta, io ho cercato di mostrarvi quella più semplice ma comunque decorativa.

La cottura avviene solitamente al vapore o alla piastra. Nel primo caso sono morbidi e succulenti, nel secondo croccanti. Dopo avere provato diverse ricette, ho trovato quella che preferisco nel libro Ramen di Tove Nilsson, che trovate anche su Amazon. Per la cottura al vapore vi serve una vaporiera: potete usare una vaporiera moderna, ma per me il fascino della classica vaporiera in bambù è insuperabile. Su Amazon ne trovate tantissime, da quelle meno costose a quelle più di tendenza.

Per la cottura alla piastra, non avete bisogno di cuocere prima i gyoza. Vi spiego come farle nel procedimento passo passo. I gyoza si possono anche surgelare, quindi preparatene in abbondanza. Se vi piace la cucina asiatica, provate anche il Gyeran Bap coreano, facile e buonissimo e gli involtini primavera nella ricetta originale.  E ora buona giornata!

Gyoza alla carne (al vapore o alla piastra)

GYOZA ALLA CARNE, ricetta originale giapponese

Porzioni: 4 Preparazione: Cottura:
Nutrition facts: 250 calories 20 fat
Rating: 4.4/5
( 5 voted )

Ingredienti

  • PER L'IMPASTO DI 30 GYOZA:

200 millilitri di acqua

270 grammi di farina tipo zero

55 grammi di amido di mais

un pizzico di sale

  • PER IL RIPIENO DEI GYOZA ALLA CARNE:

200 grammi di carne di maiale macinata

100 grammi di cavolo cappuccio

4 cucchiai di olio extravergine di oliva

2 cipollotti

1 spicchio di aglio grattugiato

sale, quanto basta

un cucchiaio di zenzero grattugiato

un cucchiaino di olio di sesamo

2 cucchiai di salsa di soia

  • PER LA SALSA (DIP SAUCE)

50 millilitri di salsa di soia scura

50 millilitri di aceto di riso

 

Procedimento

Gyoza alla carne (al vapore o alla piastra)

Per l'impasto dei gyoza: fare bollire l'acqua e lasciarla raffreddare leggermente. Versare sulla spianatoia la farina e metà dell'amido di mais, aggiungere un pizzico di sale e fare un buco al centro: versare l'acqua calda mescolando velocemente con una forchetta, poi impastare per circa 10 minuti vigorosamente. L'impasto dovrà diventare lucido ed elastico.

Cospargere il tagliere con il resto della maizena e dividere l'impasto in tanti rotoli da 2-3 centimetri e poi ogni rotolino in 30 pezzetti tutti uguali, come vedere nella video ricetta. Ricavare con il mattarello delle sfoglie rotonde, avendo cura di  spolverizzarle con la maizena e coprirle con pellicola per alimenti in modo che  non si secchino.

Per la farcia dei gyoza: tritare finemente il cavolo (potete usare il cavolo cappuccio o il cavolo verza). Tritare i cipollotti. Rosolare il cavolo e i cipollotti in padella con poco olio di oliva: aggiungere l'aglio tritato e 50 millilitri di acqua, come vedete nella video ricetta. Unire un pizzico di sale e cuocere finché l'acqua non sarà evaporata e le verdure non saranno tenere. Lasciare intiepidire.

Mettere la carne in una terrina, aggiungere lo zenzero grattugiato finemente, l'olio di sesamo, la salsa di soia, il sale e lavorare brevemente il composto. Aggiungere il cavolo cotto in precedenza e amalgamare il ripieno.

Inumidire leggermente i bordi della sfoglie e, come vedete nella video ricetta, disporre un po' di ripieno al centro. Poi ripiegare la sfoglia a forma di mezzaluna. Potete sigillarla così, semplicemente, o provare a chiuderla come vi mostro nella video ricetta, facendo le  classiche pieghe decorative su un lato.

Per la cottura al vapore: mettere la vaporiera in un contenitore capiente con acqua, in modo che l'acqua non tocchi il contenitore. Potere cuocere i ravioli poggiandoli su una foglia di cavolo, in modo che non si attacchino al fondo della vaporiera. Oppure potete poggiarli sugli appositi dischi in carta pergamena usa e getta o su quelli in cotone lavabili e riutilizzabili. Cuocere i ravioli al vapore per 15 minuti circa o finché non saranno gonfi e lucidi, come vedete nella video ricetta. Servire i gyoza con la salsa fatta mescolando salsa di soia scura e aceto di riso in parti uguali.

Per la cottura in padella: scaldare leggermente l'olio sulla piastra o in una padella, disporre i ravioli vicini tra loro, meglio se a raggiera. Cuocere a fuoco medio per qualche minuti finché la parte inferiore non sarà dorata. Mescolare in una terrina 75 millilitri di acqua e un cucchiaino di amido di mais e versare il tutto sui gyoza. Coprire e cuocere al vapore per 3-4 minuti. Scoprire, fare evaporare il liquido finché l'amido della maizena non forma una base dorata e croccante sotto i ravioli. Servire i ravioli capovolgendo la padella sul piatto e decorare con cipollotti verdi affettati finemente. Servire i gyoza con la salsa fatta mescolando salsa di soia scura e aceto di riso in parti uguali.

Note

I gyoza si possono tranquillamente congelare: potete congelarli disposti su un vassoio e, una volta congelati, metterli negli appositi sacchetti gelo. Si conservano bene per 10 giorni e non è necessario decongelarli prima di cuocerli. Sarà sufficiente aumentare leggermente i tempi di cottura.

Hai provato questa ricetta?
Se ti è piaciuta taggami su Instagram @sicilianicreativi

Hai già visto queste ricette?

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web. * By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.