Home » Guida a Rometta Superiore: il borgo siciliano che sorprende

Guida a Rometta Superiore: il borgo siciliano che sorprende

Dalla chiesa bizantina al palatium normanno fino alle grotte paleocristiane

by Ada Parisi
5 min read
Guida a Rometta Superiore: un borgo sorprendente in provincia di Messina

Cosa vedere a Rometta Superiore, borgo siciliano in provincia di Messina

Oggi vi lascio una guida a Rometta Superiore: questo piccolo borgo siciliano si trova in provincia di Messina, ed è davvero tra i borghi più caratteristici del territorio. Antico paese che si può considerare una città-castello, costruito su una collina, a quasi 600 metri sul livello del mare, Rometta Superiore custodisce tradizioni arabe e bizantine, chiese, palazzi e vie medioevali. Visitare in un giorno Rometta Superiore è una piacevole scoperta.

Venite a scoprirla dal vivo guardando questo VIDEO ITINERARIO sul mio Canale youTube.

Questo piccolo borgo siciliano che conta oggi circa mille abitanti in provincia di Messina, è una meta ideale per una gita fuori porta, per tutti i turisti che vogliono dedicare una intera giornata a un luogo particolare, ricco di storia e tradizioni, anche gastronomiche. Facilmente raggiungibile dall’Autostrada che collega Messina a Milazzo e Palermo, si può raggiungere Rometta Superiore in auto o in bus partendo da Rometta Marea, la frazione che si trova sulla costa, affacciata sul mare. In questa guida al borgo siciliano di Rometta Superiore vi mostreremo come la Sicilia abbia dei piccoli gioielli ancora tutti da scoprire. Come Agira o Ispica. E non solo grandi e affollate mete turistiche.

Rometta Superiore: storia di questo piccolo e sorprendente borgo siciliano

Rometta Superiore, per la sua posizione altamente strategica sui monti Peloritani, fu una roccaforte bizantina e fu l’ultima città della Sicilia a cadere prima dell’anno Mille sotto la dominazione degli Arabi. In seguito, dopo la conquista da parte dei Normanni, divenne sede del conte Ruggero d’Altavilla e anche di Federico II di Svevia, che amava soggiornare qui, al fresco, nei periodi più caldi. Intorno al 1200, i dominatori normanni fecero costruire il Palatium, una fortificazione che somiglia a un castello, di cui sono rimaste alcune alte mura assieme a una torre carceraria. Rometta superiore si raggiunge in auto, passando per la Porta Milazzo, unica via di accesso al centro storico.

Cosa vedere tra panorami e gioielli bizantini

Da Rometta Superiore, vista la sua posizione dominante, si possono ammirare splendidi panorami. Per esempio, dalla Piazza Margherita, dove si trova una grande fontana d’acqua, lo sguardo riesce ad andare verso sud e verso ovest, dai monti Peloritani ai Monti Nebrodi, fino al vulcano Etna. Dall’altro lato, da Porta Messina, lo sguardo si libra dalle coste calabresi al santuario di Dinnammare, sopra la città di Messina. A nord, verso il golfo di Milazzo e le isole Eolie, da Stromboli ad Alicudi.

Il centro storico di Rometta Superiore vanta edifici bizantini, come la Chiesa di Santa Maria dei Cerei, costruita tra il sesto e il decimo secolo dopo Cristo (di pianta a croce greca, sormontata da una cupola sferica) e sopravvissuta a vari terremoti proprio grazie alla sua robusta struttura architettonica.

Le grotte paleocristiane di Rometta Superiore

Pochi chilometri prima di raggiungere Rometta Superiore, lungo la strada provinciale che sale verso il borgo storico, si incontrano le suggestive grotte paleocristiane. Si tratta di cavità rupestri scavate nella roccia arenaria, che si possono raggiungere a piedi, dopo aver parcheggiato l’auto, in pochi minuti percorrendo una stradina ben curata e in mezzo al verde. Si tratta di una decina di spazi, chiusi parzialmente da strutture murarie, che si presentano come delle nicchie.

Alcune sono affrescate, a testimonianza dell’antica presenza dell’uomo. Secondo alcuni studiosi, queste grotte erano luoghi di culto di epoca bizantina. Nel tempo, sono stati utilizzati anche come rifugi per gli attrezzi e come ricovero per gli animali. All’interno di questa struttura ipogea, si trovano anche i resti di una basilica paleocristiana: sono rimaste tracce di affreschi nelle pareti e alcuni pilastri che delimitavano le navate della chiesa.

Cosa vedere a Rometta Superiore in Sicilia

– grotte paleocristiane
– basilica paleocristiana di Sotto San Giovanni
– chiesa bizantina di Gesù e Maria o Chiesa di Santa Maria dei Cerei
– ruderi del Palatium normanno
– chiesa di Sant’Antonino
– chiesa della Madonna della Scala
– fontana di Piazza Margherita
– chiesa Madre

Dove mangiare a Rometta Superiore

– Trattoria Sottocastello (antipasti, pasta alla norma, arrosti di carne, lumache)
– U Catoju (focaccia, arancini, pidoni, paste di mandorla e pani tradizionali)

Altri itinerari siciliani dentro e fuori dalle rotte

Non dimenticare, se hai in programma una vacanza in Sicilia, di dare una occhiata anche a queste mete alternative

Hai già visto queste ricette?

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web. * By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.