Home » Guida a Milazzo in Sicilia: tra natura e cultura

Guida a Milazzo in Sicilia: tra natura e cultura

Da visitare la cittadella fortificata più grande della Sicilia e la riserva marina

by Ada Parisi
5 min read
Milazzo, in provincia di Messina

Oggi vi lascio una breve guida di Milazzo in Sicilia: una meta tra natura e cultura perfetta come meta per il weekend in ogni stagione.  Ve la mostro in tutta la sua bellezza in questo VIDEO ITINERARIO girato la scorsa estate.  Milazzo è una cittadina della provincia di Messina, affacciata sul Tirreno e punto di partenza principale per chi vuole raggiungere le Isole Eolie in barca o in aliscafo. Se doveste passare un fine settimana a Milazzo, potreste utilizzare un giorno per fare una ESCURSIONE IN BARCA DA MILAZZO FINO A PANAREA E STROMBOLI.

Non limitatevi però a partire per le Eolie: Milazzo merita sicuramente una visita di uno o due giorni. Conosco così bene Milazzo che per me è quasi casa: ci sono stata centinaia di volte e la amo moltissimo. Ho talmente tanti ricordi legati al suo centro storico e a Capo Milazzo da non essere quasi in grado di rammentarli tutti.

Come arrivare a Milazzo e dove dormire

Se atterrate a Catania, potete raggiungere Milazzo o tramite autobus della Sais o tramite un TRASFERIMENTO PRIVATO (eventualmente disponibile anche dallAEROPORTO DI PALERMO). Oppure, potete NOLEGGIARE UN’AUTO da Palermo, Catania, Ragusa e dalle altre principali città siciliane per raggiungere Milazzo in tutta comodità. E’ un servizio che io utilizzo spesso quando arrivo in aeroporto.

E se cercate un hotel, ve ne suggerisco tre in tre diversi stili: per chi ama il mare la scelta giusta è sicuramente l’EOLIAN MILAZZO HOTEL, con piscina e a 200 metri dalla bellissima spiaggia di Capo Milazzo.  Sempre vista mare ma in città, trovate l’UPPER BOUTIQUE HOTEL, in stile minimal chic. Infine, vicino alla baia del Tono, c’è il MANZONI 46 – OSPITALITA’ SICILIANA, hotel di design con terrazza in ogni camera.

Un fine settimana a Milazzo in Sicilia: cosa visitare

Dominata dal Castello arabo-normanno dall’alto di una piccola collina, Milazzo è oramai diventato un importante centro della Sicilia settentrionale nonché una destinazione turistica molto popolare. In estate si anima con spettacoli, concerti e  manifestazioni,  ma ristoranti e locali notturni la rendono attraente in qualsiasi stagione. Per me, che amo i luoghi meno affollati, i momenti migliori per visitarla sono quelli fuori stagione: autunno, primavera, le belle giornate invernali. Milazzo è una meta perfetta per una visita di due giorni e anche di un solo giorno.

Il castello con le fortificazioni, le lunghissime spiagge e il centro storico sono le principali attrazioni di questa cittadina che fu sede della famosa battaglia di Milazzo. La battaglia di Milazzo ebbe luogo tra il 17 e il 24 luglio 1860: i Mille di Giuseppe Garibaldi sconfissero le truppe borboniche negli anni in cui si stava completando il percorso che poi portò all’Unità d’Italia.

Ed ecco cosa visitare in un fine settimana a Milazzo, in Sicilia. Iniziate passeggiando sul lungomare alberato e guardando il bel golfo di Milazzo. Il mare è di colore azzurro, colorato da piccoli pescherecci. D’estate sono numerosi gli yatch.  Proprio sul lungomare c’è una meta per i foodies: fermatevi da Sikè Gelato a provare uno dei gelati artigianali più buoni di tutta la provincia di Messina. Lungo il lato interno, vedrete splendidi palazzi nobiliari settecenteschi, come Palazzo Catanzaro-Gemelli, Palazzo Bonaccorsi, Palazzo Proto, Palazzo Siracusa, Palazzo Greco, Palazzo Marchesi-D’Amico.

Il castello di Milazzo e le chiese storiche

Tra le più importanti attrazioni c’è il Castello Federico II, una imponente fortificazione arabo-normanna, poi ampliata con alte mura dagli Aragonesi e considerata una delle cittadelle fortificate più grandi di tutta la Sicilia. Al suo interno  si trovano anche il Muma, il museo del mare, e l’Antiquarium archeologico, con reperti che partono dal periodo Neolitico, ma anche il Museo del Mare. Da non perdere, una visita al Santuario di San Francesco di Paola, con una chiesa in stile barocco e un convento annesso, costruito intorno all’anno 1460 e poi rimaneggiato.

In una guida a Milazzo, in Sicilia, non possono mancare le tante chiede: tra le più belle, il Duomo antico nei pressi del Castello e poi la Chiesa di San Rocco, la Chiesa dell’Immacolata Concezione, la Chiesa di San Giacomo Apostolo, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie e la Chiesa del SS. Salvatore. Da non perdere la Milano in stile Liberty di Villa Vaccarino (progettata dall’ingegnere messinese Gaetano Bonanno), del romantico Villino Greco e del Teatro Trifiletti. Da visitare anche il Municipio, chiamato anche ‘palazzo dell’Aquila’, di epoca neoclassica, costruito fronte mare all’architetto milazzese Giuseppe Ryolo.

Capo Milazzo e le spiagge di Ponente

A Milazzo, oltre alla cultura c’è spazio anche per chi ama la natura: è imperativo riservare del tempo per fare una visita allo spettacolare Capo Milazzo e alla sua area marina protetta (dal 2019), dove si potrà ammirare, immersi nella natura, un impareggiabile panorama sulle isole Eolie (soprattutto Vulcano, Lipari e Salina). Nel periodo estivo, nell’area marina protetta potete anche fare un bagno indimenticabile alle famose piscine di Venere. Una baia naturale scavata nella roccia dalle onde del mare. Ammirate in questo VIDEO ITINERARIO lo splendore di quest’area marina protetta tra ulivi e fichi d’India.

Le strade che portano alle spiagge di Ponente e alla spiagge di Levante sono punteggiate di ville Liberty e case nobiliari che vi faranno capire quanto sia stata importante Milazzo dal 1700 al 1900.

Per uno dei tramonti più belli della Sicilia, la spiaggia che vi consiglio è la spiaggia di Ponente, molto affollata d’estate e particolarmente suggestiva in inverno. Quando soffia il maestrale, il mare si agita e crea uno spettacolo impressionante in cui la forza della natura si mostra in tutta la sua potenza. Di fronte a voi, sullo sfondo azzurro del mare, la bellezza delle isole Eolie. Da fare assolutamente un bagno nella baia del Tono, un angolo riparato dalle correnti: nei giorni in cui la visibilità è alta e il cielo terso, vi sembrerà di potere toccare le Isole Eolie allungando un braccio.

Paesaggisticamente stupenda, ma con un mare più aperto, è la Baia Sant’Antonio. Potete raggiungerla scendendo a piedi la suggestiva gradinata che conduce anche  al Santuario rupestre di Sant’Antonio, scavato nella roccia. Durante il periodo estivo, Milazzo è il centro più vivace della Sicilia nord orientale. Gelaterie, ristoranti, street food, arte, mostre e musica dal vivo sono il pane quotidiano per migliaia di turisti che amano passare le vacanze a Milazzo. Ma io vi invito a visitarla fuori stagione: ne resterete incantati.

COSA VEDERE A MILAZZO

  •  il centro storico e le sue strette vie
  •  Castello e città murata con le fortificazioni
  •  museo del Mare
  •  Antiquarium archeologico
  • Muma, il museo del mare
  • santuario di San Francesco di Paola
  • santuario rupestre di Sant’Antonio
  • le chiese del centro e i villini di epoca Liberty
  • lungomare-passeggiata Marina Garibaldi
  • spiaggia di ponente e la baia del Tono
  • area marina protetta di Capo Milazzo e piscine di Venere

DOVE MANGIARE A MILAZZO

  • Siké gelato: uno dei gelati artigianali più buoni e più premiati della Sicilia
  • Trattoria La Casalinga: il ristorante ‘casareccio’ che è sempre una garanzia
  • Ristorante Balice: ristorante gourmet per chi ama le esperienze diverse dal solito
  • Pasticceria Fiumara: tutti i grandi classici della pasticceria e gelateria siciliana
  • Rusticando (street food): la rosticceria siciliana in tutte le sue mille sfaccettature
  • Bar Washington: caffetteria, pasticceria e gelateria specializzata in cocktail e aperitivi vista mare
  • Doppio Zero: pizzeria e ristorante in un ambiente elegante
  • Verace Elettrica: pizzeria gourmet all’interno del centro commerciale Parco Corolla

Itinerari siciliani dentro e fuori dalle rotte: qualche alternativa

Non dimenticare, se hai in programma una vacanza in Sicilia, di dare una occhiata anche a queste mete alternative

Hai già visto queste ricette?

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web. * By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.