Gnocchi di ricotta e zafferano, crema di zucchine, gamberi e pistacchio

Gnocchi di ricotta e zafferano, con zucchine, gamberi e pistacchio. Anche oggi mettiamo nel piatto un pochino di Sicilia, con un primo di pesce leggero, facile, delicato ma ricco di sfumature di gusto. Gli gnocchi incontrano i gamberetti rosa (i miei preferiti, umili e saporiti), ma entrambi si vestono a festa: gli gnocchetti sono di ricotta e zafferano, e sono così buoni e rapidi da preparare che sicuramente ve ne innamorerete e li preparerete mille altre volte ancora. I gamberi si accompagnano al pistacchio di Bronte: mi raccomando, vanno appena scottati, due secondi sul fuoco e via. E in più c’è una morbida crema di zucchine che avvolge tutto. E’ un primo piatto leggerissimo che sono sicura vi piacerà molto, perfetto per la bella stagione che avanza. Gli gnocchi di ricotta li potete anche surgelare, e la crema di zucchine preparare in anticipo. So che molti di voi apprezzano i piatti eleganti ma che non richiedono troppa fatica: questo non dovete perderlo! Buona giornata!

Ingredienti per 4 persone:
per gli gnocchi

  • 500 grammi di ricotta di pecora
  • 250 grammi di farina 00
  • 80 grammi di parmigiano Reggiano Dop grattugiato
  • 50 grammi di pecorino Dop grattugiato
  • sale e pepe nero quanto basta
  • un pizzico di zafferano
  • 2 uova intere

e ancora

  • 350 grammi di zucchine verdi
  • olio extravergine di oliva, quanto basta
  • uno scalogno
  • 20 gamberi rosa
  • granella di pistacchio di Bronte, quanto basta
  • una manciata di pistacchi di Bronte interi
  • sale e pepe, quanto basta

Mettere la ricotta in una ciotola con la farina setacciata, le uova, lo zafferano sciolto in una goccia di acqua tiepida (davvero una goccia) e il formaggio grattugiato. Salare leggermente e pepare. Impastare fino a ottenere una massa omogenea e liscia. Coprire l’impasto con pellicola per alimenti e lasciare riposare 30 minuti in frigorifero (il riposo in questo caso non è fondamentale, potete anche formare gli gnocchi immediatamente). Prendere un pezzetto di impasto, ricavarne un cordoncino, tagliarlo a pezzetti e formare gli gnocchi: potete poi rigarli usando il rigagnocchi o una forchetta, o fare delle palline o dei semplici tocchetti, come preferite.

Per la crema di zucchine, tritare finemente lo scalogno, pulire le zucchine e tagliarle a tocchetti. Cuocere in un tegame lo scalogno finché non appassisce leggermente, quindi unire le zucchine e rosolarle. Aggiungere poca acqua calda o brodo vegetale, sale, pepe e portare a cottura. Frullare il tutto nel mixer emulsionando con olio extravergine di oliva fino a ottenere una crema liscia. Aggiustare di sale e pepe.

Pulire i gamberi, eliminando testa, carapace e il filo interno dell’intestino. Scaldare un tegame con un filo di olio e scottarvi i gamberi, da entrambi i lati, per pochi secondi. Quindi passare 10 dei 20 gamberi nella granella di pistacchio.

Lessare gli gnocchi in abbondante acqua salata, quindi scolarli e saltarli pochi secondi in padella con un filo di olio e un cucchiaio di crema di zucchine.

Composizione del piatto: distribuire nelle fondine la crema di zucchine, quindi adagiarvi gli gnocchi. Completare con i gamberi e infine decorare con qualche pistacchio di Bronte tritato grossolanamente, un filo di olio extravergine e un po’ di pepe nero macinato fresco. Buon appetito!

L’ABBINAMENTO: Abbiamo provato questa ricetta in abbinamento a un bianco abruzzese, prodotto dalla cooperativa Citra Vini. Il vino è chiamato Quoque, ed è un Pecorino Superiore, annata 2014: si distingue per i delicati profumi floreali e di frutta bianca, mentre al palato spicca per la sua sapidità e per il suo nerbo acido, che lo rende ideale per bilanciare una tendenza dolce di questa ricetta, data soprattutto dalla ricotta e dai gamberi.

Dai una occhiata anche a...

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.