Gnocchi di patate viola con zucca e palamita

Gnocchi di patate viola con zucca e palamita. Ovvero come risolvere il fatto di avere in frigo due chili di palamita e una zucca intera da cinque chili e non sapere bene cosa cucinare. E’ quello che è successo a me, che spesso compro ‘istintivamente’ materie prime senza avere una idea precisa di cosa farne. Avevo comprato anche delle patate viola e sono stata colpita dal contrasto di colori: viola, bianco, arancione. E allora ho messo tutto insieme preparando degli gnocchi di patate viola con un sugo rapido di zucca e palamita. A proposito della palamita, vorrei spendere due parole per questo straordinario pesce (se volete approfondire cliccate qui) che costa 10 euro al chilo e che è letteralmente favoloso: appartiene alla famiglia dei tonni e degli sgombri ed è di casa lungo le coste di Sicilia, Puglia, Campania e Liguria. Si pesca tutto l’anno, anche se è più presente nelle acque nel periodo primaverile: ha carni rosee simili a quelle del tonno, ma più saporite e più morbide e soprattutto è un pesce eco sostenibile, sia per l’ambiente sia per le nostre tasche.

Ingredienti per 4 persone:

per gli gnocchi

  • 500 grammi di patate viola
  • 100 grammi di farina OO
  • sale quanto basta

per il sugo

  • 300 grammi di palamita
  • 400 grammi di zucca rossa
  • prezzemolo quanto basta
  • un cipollotto fresco
  • mezzo porro
  • 8 cucchiai di olio di oliva extravergine
  • un peperoncino
  • sale quanto basta
  • 100 millilitri di spumante

Preparare gli gnocchi seguendo la preparazione esposta qui nelle basi.

Per il sugo, togliere la buccia alla zucca e tagliarla prima a listarelle e poi a dadini piccoli. Tritare il cipollotto, il prezzemolo e il porro, fare a fettine il peperoncino e tagliare a dadi (questi non troppo piccoli) la palamita. Mettere in una padella l’olio, il cipollotto e il porro e farli appassire a fuoco medio aggiungendo se necessario un poco di acqua calda. Aggiungere il peperoncino e la zucca e rosolare bene, cuocendo a fuoco medio per 10 minuti.

Quando la zucca si sarà ammorbidita restando però consistente (non deve disfarsi), salare e alzare il fuoco: sfumare con lo spumante e, quando l’alcol sarà evaporato, aggiungere i tocchi di palamita che andranno saltati solo per 2 minuti con il sugo di zucca, in modo che rimangano morbidi e succosi. Una volta spento il fuoco, unire il prezzemolo tritato.

Cuocere gli gnocchi in abbondate acqua salata e, quando verranno a galla, scolarli bene e unirli al sugo. Farli saltare in padella per qualche secondo e servire immediatamente.

L’ABBINAMENTO: Un vino Lugana Dop spumante brut metodo classico è il nostro suggerimentno pe questo piatto. Abbiamo scelto quello prodotto dalle Cantine Provenza: Ca Maiol si caratterizza per profumi di pera, maggiorana e note balsamiche; il gusto è morbido con un finale sapido.

Dai una occhiata anche a...

6 comments

conunpocodizucchero 6 Gennaio 2014 at 20:18

ciao tesoro! befanina mia bella!! ti faccio sempre i miei più sentiti complimenti per le tue ricette d’oro e ti abbraccio forte!

Reply
Siciliani creativi in cucina 6 Gennaio 2014 at 23:01

Ah ecco! Mi fai gli auguri per la Befana!!!! Ma da te li accetto volentieri, streghetta che voli su una scopa fatta di panna montata! Un abbraccio, Ada

Reply
Enrica 5 Gennaio 2014 at 20:32

Ciao Ada buon inizio per un anno ricco di belle cose per te e complimenti anche per la vittoria a re cake…bravissima!
Il tuo piatto è bello per i colori ed è il giusto modo per iniziare il nuovo anno.
Buona serata
Enrica

Reply
Siciliani creativi in cucina 6 Gennaio 2014 at 12:38

Enrica ciao, buon anno anche a te! Sei un tesoro, grazie di avere notato l’impegno nell’abbinamento dei colori! Ada

Reply
Ilenia 5 Gennaio 2014 at 11:39

Ciao Ada ! Intanto buon anno e buona domenica! Questo piatto mi piace molto gli accostamenti sono deliziosi anche se questo tipo di pesce dalle mie parti non credo di averlo mai visto ma grazie alle tue info cercherò proprio di trovarlo e provarlo! Sono d accordo l eco sostenibilità di un prodotto è molto importante . Grazie e a presto

Reply
Siciliani creativi in cucina 5 Gennaio 2014 at 11:47

Ciao Ilenia, puoi sostituire la palamita con lo sgombro o con il tonnetto!Anche questi sono pesci azzurri ed eco sostenibili! Un abbraccio! Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.