Girelle di pollo al forno

Girelle di pollo al forno. Farcite. Oggi vi racconto la storia di una cena a base di petto di pollo, che avrebbe dovuto essere tristemente leggera (usiamo la parola giusta, dietetica) e che è diventata invece gustosamente leggera. O almeno non troppo calorica senza però rinunciare al gusto. Solo tre gli ingredienti: petto di pollo, pancetta coppata tagliata sottilissima e caciocavallo. Andate dritti dal vostro macellaio e chiedete un petto di pollo aperto a libro, per fare un rollè (roulade, involtino). Portatelo di corsa a casa e battetelo con un batticarne, poi farcitelo e dimenticatelo in frigorifero un paio d’ore. Il rollè di pollo poi si taglia a fettine come il sushi, e si infila in uno spiedino come le braciole. Una leggerissima spolverata di pane grattugiato e via in forno. E per cena avrete un piatto golosissimo, che piacerà a tutti, bambini compresi. Io l’ho servito con una insalata mista dal sapore ancora estivo, fatta con patate lesse, fagiolini, pomodori e cipollotto fresco a rondelle. Potete usare, se preferite, anche il petto di tacchino e sostituire la pancetta con il prosciutto crudo, cotto (io non lo amo nei piatti onestamente) o con lo speck. Se deciderete di sostituire il caciocavallo, vi raccomando di usare un formaggio di media stagionatura, che non fonda troppo facilmente.

Tra i vini che suggeriamo in abbiamento a questa ricetta, dall’enoteca online WineYou abbiamo scelto Nibirù, annata 2009, vino rosso biodinamico appartenente alla Doc Colli Tortonesi, prodotto da Andrea Tirelli. Il vino è disponibile online con uno sconto del 10% utilizzando il codice promozionale “ScontoSicilianiCreativi“. Buona giornata!

Girelle di pollo al forno

Ingredienti per 4 persone:

  • un petto di pollo aperto a libro (500 grammi)
  • 100 grammi di pancetta coppata in fette sottili
  • 150 grammi di caciocavallo in fette sottili
  • sale e pepe, quanto basta
  • pane grattugiato, quanto basta
  • olio extravergine di oliva, quanto basta

Stendere il petto di pollo su un foglio di carta forno, coprirlo con un altro foglio e batterlo con il batticarne fino ad ottenere uno spessore uniforme, di circa un centimetro. Salare leggermente e pepare, quindi disporre sul petto di pollo le fette di pancetta, in modo da coprire il pollo uniformemente.

Disporre sopra la pancetta, ancora una volta in uno strato uniforme, il caciocavallo. Arrotolare il petto di pollo su se stesso, nel modo più stretto possibile, e avvolgerlo in pellicola per alimenti. Conservare in frigorifero per almeno due ore.

Trascorso il tempo di riposo tagliare le estremità (saranno irregolari, cuocetele ugualmente ma non datele agli ospiti!) e affettare il rollè di pollo in fette spesse circa un centimetro e mezzo. Infilare le girelle di pollo negli spiedini di legno, tenendo la girella fermamente. Passare leggermente gli spiedi nel pane grattugiato. Se volete esagerare e ottenere un aspetto più dorato, prima di passare gli spiedini nel pane grattugiato ungete le girelle con pochissimo olio extravergine di oliva.

Preriscaldare il forno statico a 180 gradi, disporre le girelle di pollo su una teglia rivestita di carta forno e cuocere per 15 minuti, girandole su se stesse a metà cottura. Se non fossero abbastanza dorate, potete usare il grill per un paio di minuti.

Vi consiglio di servire le girelle di pollo farcite con una insalata verde o con una insalata mista: io ne ho preparata una semplicissima ma sfiziosa con pomodori, fagioli e patate lesse, cipollotto fresco e origano. Buon appetito!

L’ABBINAMENTO: Dall’enoteca specializzata WineYou abbiamo scelto Nibirù, annata 2009, vino rosso biodinamico appartenente alla Doc Colli Tortonesi, prodotto da Andrea Tirelli, nel paese di Costa Vescovato, in provincia di Alessandria. Un rosso secco, ottenuto da uve Nibiò, una varietà locale di uve Dolcetto. Profuma prevalentemente di amarena e frutta rossa matura, al palato è secco e giustamente tannico. I suoi tannini contrastano bene la grassezza della pancetta e del formaggio provolone, mentre i sentori di amarena creano un piacevole e gustoso contrasto con la panatura arrosto. Il vino è disponibile online con uno sconto del 10% utilizzando il codice promozionale “ScontoSicilianiCreativi“.

Dai una occhiata anche a...

10 comments

Maia 15 Dicembre 2017 at 11:52

Ottima ricetta! Grazie!

Reply
Ada Parisi 15 Dicembre 2017 at 11:52

ma grazie a te! Buon Natale!
Ada

Reply
Maia 13 Dicembre 2017 at 06:17

Ricetta deliziosa, grazie mille!

Reply
Ada Parisi 13 Dicembre 2017 at 14:40

Ma grazie a te per la fiducia! E benvenuta. Buone feste! Ada

Reply
anna maria 3 Ottobre 2017 at 13:21

Io non avevo la pancetta e ho usato lo speck.
Sono piaciuti anche a mio marito che non ama per niente il petto di pollo.
Ciao

Reply
Ada Parisi 3 Ottobre 2017 at 16:09

Neanche io lo amo 🙂 quindi sono doppiamente contenta che vi siano piaciuti. Un carissimo saluto, Ada

Reply
Antonella 29 Settembre 2017 at 14:58

Buon pomeriggio!
Una ricetta sfiziosa, con quel sapore in più che talvolta manca. E di qualche fettina di scamorza affumicata qua è là cosa dici? Si scioglierebbe troppo in fretta?
A presto
Antonella

Reply
Ada Parisi 30 Settembre 2017 at 20:51

Grazie Antonella, sei un tesoro. La scamorza no, si scioglierebbe troppo… un bacio, Ada

Reply
edvige 28 Settembre 2017 at 10:01

Ada cara sempre ricette squisite solo che questa volta io e il pollo ci odiamo a morte…morte sua ovviamente. Ma forse cosi preparata avrà un sapore…non di pollo. Buona giornata cara un abbraccio

Reply
Ada Parisi 28 Settembre 2017 at 13:40

Ciao cara! Anche io non stravedo per il pollo, lo sai. Ma questo piatto è buono. Non lo diresti che si tratta di pollo. Un grande abbraccio, Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.