Fusilloni freddi con pesto, pomodori secchi e formaggio di capra

Cosa c’è di meglio di una bella pasta fredda in estate? Questi sono dei fusilloni, un formato di pasta che adoro per la sua consistenza e per come rimangono al dente, conditi con un pesto di basilico (che io preparo in casa e di cui vi do la ricetta, ma se volete fare più in fretta potete acquistarlo pronto), pomodori secchi, formaggio di capra e briciole di pane all’acciuga.

Ingredienti per 4 persone:

per il pesto

  • 2 spicchi di aglio
  • sale quanto basta
  • 100 millilitri di olio di oliva extravergine
  • 50 grammi di basilico fresco
  • 30 grammi di pecorino stagionato Dop grattugiato
  • 50 grammi di parmigiano grattugiato Dop
  • 20 grammi di pinoli
  • per la pasta

  • 360 grammi di fusilloni
  • 10 pomodori secchi sott’olio
  • 150 grammi di formaggio di capra semistagionato
  • 4 cucchiai di pane grattugiato
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 filetti di acciuga sott’olio
  • sale quanto basta
  • Per il pesto, se usate il frullatore è sufficiente mettere tutti gli ingredienti nella macchina e frullare. Se, come me, usate il mortaio, schiacciare prima l’aglio con il sale e i pinoli e, quando avrete ottenuto una pasta liscia, unire  il basilico, il pecorino, il parmigiano e infine emulsionare il tutto con l’olio. Vi consiglio, una volta pronto, di metterlo in una ciotola e ricoprirlo con la pellicola per alimenti in modo che la pellicola sia completamente a contatto con il pesto, altrimenti si ossida e scurisce in breve tempo.

    Tagliare a strisce e poi a dadini i pomodori secchi e a cubetti molto piccoli il formaggio di capra.

    In una padella mettere i 2 cucchiai di olio e, quanto sarà caldo, unire le acciughe schiacciandole bene con la forchetta, poi il pane grattugiato e farlo tostare, sempre mescolando. Quando sarà dorato, togliere dal fuoco e metterlo da parte.

    Lessare i fusilloni in abbondate acqua salata e scolarli molto al dente. Poi condirli con un filo di olio evo e farli raffreddare in un piatto da portata molto ampio fino a portarli a temperatura ambiente. Una volta freddi, condirli con i pomodori secchi e il formaggio e conservare in frigorifero. Solo al momento di andare a tavola mantecare i fusilloni con il pesto, aggiungendo se necessario qualche goccia di olio. Spolverizzare il tutto con le briciole di pane all’acciuga e servire.

    L’ABBINAMENTO: Per  questa ricetta che si caratterizza per una spiccata sapidità, scegliamo un brut siciliano ottenuto dal vitigno autoctono Carricante (per il 90%), coltivato sul vulcano Etna ad altidudini comprese tra 900 e 1200 metri sul livello del mare. Noblesse, questo il nome dello spumante (metodo classico), è prodotto dall’azienda Benanti. Ha profumi delicati di frutta e sentori floreali di zagara, gusto secco e buona acidità. Gustatelo fresco.

    Dai una occhiata anche a...

    6 comments

    valeria 27 Luglio 2013 at 19:16

    ho appena scoperto questa pagina…carinissima, complimenti! e cercando un’idea per una pasta fredda da proporre ad una cena informale ho visto questa che ha colpito nel segno…la proverò sicuramente! ciao

    Reply
    Siciliani creativi in cucina 27 Luglio 2013 at 20:41

    Ciao valeria, benvenuta nel mio blog! Sono felice che tu abbia trovato qualcosa che ti piace,fammi sapere dopo che l’avrai mangiata!ciao ada

    Reply
    Tania 22 Luglio 2013 at 09:54

    interessante, la proverò….

    Reply
    Siciliani creativi in cucina 22 Luglio 2013 at 12:49

    Grazie Tania e benvenuta. Fammi sapere se ti piace!!! Ada

    Reply
    Erica Di Paolo 22 Luglio 2013 at 07:53

    😛 Completamente “spatasciata” sul pc ad ammirare cotanto splendore……

    Reply
    Siciliani creativi in cucina 22 Luglio 2013 at 12:50

    Ciao erica! 🙂

    Reply

    Leave a Comment

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.