Flan di carciofi con fonduta di pecorino e speck

Flan di carciofi con fonduta di pecorino e speck: se vi piacciono i carciofi, il pecorino, lo speck e i tortini morbidi di verdura questo morbidissimo flan fa decisamente per voi. E’ un flan di carciofi e besciamelle, senza uova, che cuocio in forno a bagnomaria e accompagno con una morbida crema al pecorino e una dadolata di speck croccante. E’ veramente squisito: se non vi piacciono i carciofi, potete seguire lo stesso procedimento sostituendo qualunque altro tipo di verdura come i broccoletti, il cavolfiore, gli spinaci, le carote….

Ingredienti per 6 persone: 

  • 200 grammi di besciamelle molto densa  (per la ricetta della besciamelle cliccare qui sulle basi)
  • 5 carciofi
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 15 grammi di pecorino grattugiato Dop
  • 30 grammi di parmigiano reggiano grattugiato Dop
  • sale e pepe quanto basta
  • un po’ di prezzemolo tritato
  • un po’ di erba cipollina tritata
  • burro e farina per imburrare e infarinare i pirottini di alluminio

per la fonduta di pecorino e la guarnizione

  • 100 millilitri di panna liquida fresca
  • 60 grammi di pecorino stagionato grattugiato Dop
  • 70 grammi di speck tagliato a listarelle sottili

Preparare in anticipo una besciamelle molto densa e lasciarla raffreddare completamente. Nel frattempo, pulire i carciofi togliendo le estremità, le foglie più dure e la barbetta interna, metterli per 10 minuti a bagno in acqua acidulata con poco succo di limone e poi tagliarli a fettine sottili. Mettere i carciofi in una padella con l’olio e farli saltare, poi aggiustare di sale, pepe e farli cuocere coperti e a fuoco basso finché non saranno morbidi.

Unire un po’ di erba cipollina e di prezzemolo e frullarli al mixer. Amalgamare con l’aiuto di una spatola i carciofi frullati alla besciamelle, aggiungere il pecorino e il parmigiano, aggiustare eventualmente di sale e pepe e riempire con il composto dei pirottini di alluminio, imburrati e infarinati, fino a un centimetro dal bordo. Preriscaldare il forno a 180 gradi statico. Mettere i pirottini in una teglia e riempirla di acqua in modo che arrivi a 2/3 dell’altezza dei pirottini e cuocere per 30 minuti o finché, toccando la superficie del flan con un dito, non la sentirete morbida ma compatta.

Mentre i flan cuociono preparare la crema di pecorino: mettere la panna in una piccola casseruola, portare a ebollizione e poi, a fuoco spento, unire il pecorino mescolando con cura. Lasciare intiepidire perché la crema addenserà man mano che si raffredda. Rosolare lo speck in una padella senza altri grassi e mettere da parte.

Quando i flan saranno cotti, sfornare e lasciare intiepidire per 5 minuti, poi sformare i flan e servirli accompagnati dalla crema al pecorino, dalla dadolata di speck e guarniti con un po’ di erba cipollina tritata.

L’ABBINAMENTO: Suggeriamo un vino bianco proveniente dalle Marche: un Verdicchio di Matelica Doc, prodotto dall’azienda La Monacesca, nella provincia di Macerata. Questo Verdicchio è caratterizzato da profumi di cedro e anice, da un gusto fresco e minerale, con una buona struttura che lo rende adatto a questa ricetta, dal gusto molto forte e deciso.

Dai una occhiata anche a...

2 comments

anna 11 Febbraio 2014 at 18:00

Vedere a quest’ora questi piatti, cosa dire, HO FAME. Lo mangio con gli occhi. Devo prendere appunti lo preparo appena possibile. Mi stuzzica proprio. i miei complimenti, bravissima.Smack!

Reply
Siciliani creativi in cucina 11 Febbraio 2014 at 18:02

Grazie Anna! E questo ti consiglio di farlo davvero, è squisito! A presto, Ada

Reply

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.